SHARE

Sorteggio Champions League 2017-18: fasce provvisorie al 02/05

borussia dortmund e zenit san pietroburgo alzano l'asticella dei playoff


|

Nuovo appuntamento con la simulazione delle fasce di sorteggio della prossima Champions League. Vediamo cosa è cambiato dopo le partite del weekend non prima di avere ricordato che le ipotesi alla base della costruzione delle tabelle sono state spiegate QUI.

Come da ipotesi, andiamo preliminarmente a vedere la situazione provvisoria nei propri campionati nazionali delle squadre ancora in corsa nelle coppe europee per poi analizzare lo scenario attuale e le variazioni fascia per fascia rispetto alla scorsa settimana.

SITUAZIONE PROVVISORIA DELLE SQUADRE ANCORA IN CORSA IN EUROPA

CHAMPIONS LEAGUE

Provvisoriamente qualificate alla fase a gruppi di Champions League 2017/18: Real Madrid, Juventus, Monaco, Atletico Madrid

EUROPA LEAGUE

Provvisoriamente qualificate ai preliminari di Champions League 2017/18: Ajax

Provvisoriamente escluse dalla Champions League 2017/18: Manchester United, Olympique Lione e Celta Vigo

Come già spiegato la scorsa settimana, l'ipotesi presentata oggi prevede gli inglesi del Manchester United come vincitori dell'Europa League e la Juventus come trionfatrice in Champions League. 

FASCE PROVVISORIE

Queste sarebbero le quattro urne a oggi date le premesse e ricordando che dall’anno scorso le teste di serie sono le vincitrici dei sette campionati nazionali dei paesi con il ranking migliore (nel quinquennio 2011/16: Spagna, Germania, Inghilterra, Italia, Portogallo, Francia, Russia) e la vincitrice della Champions League 2016/17 (se già presente come campione nazionale sostituita dalla vincente del campionato dell’ottava nazione del ranking, in questa stagione l’Ucraina). In bianco le qualificate direttamente, in azzurrino le 5 squadre con ranking migliore fra le partecipanti ai playoff “campioni nazionali”, in grigio le 5 squadre con ranking migliore fra le partecipanti ai playoff “piazzati” con le altre posizionate in fondo alla tabella, con asterisco le ipotizzate detentrici delle due coppe europee.

+

Vediamo le variazioni rispetto alla scorsa settimana.

CAMBIAMENTI PRIMA FASCIA

Rimangono invariate le otto teste di serie. La prima squadra ad essere certa di far parte di questo gruppo è il Bayern Monaco, che ha matematicamente vinto la Bundesliga grazie al roboante 6-0 in casa del Wolfsburg e al contemporaneo pareggio 0-0 del Lipsia in casa con l'Ingolstadt 04. Ricordo l'anomala situazione della Liga, dove il Barcellona è in testa pur avendo gli stessi punti del Real Madrid grazie agli scontri diretti a favore ma le "merengues" devono ancora recuperare una partita e lo faranno solamente fra la penultima e l'ultima giornata di campionato (in Spagna mancano tre giornate). In Francia il Monaco ha fatto un passo probabilmente decisivo verso il titolo portando a tre i punti di vantaggio sul Paris Saint-Germain (sconfitto 3-1 a Nizza) con inoltre una partita da recuperare. 

CAMBIAMENTI SECONDA FASCIA

Il passo falso del Borussia Dortmund in casa contro il Colonia (0-0) fa scendere nuovamente i gialloneri al quarto posto a causa della vittoria dell'Hoffenheim sul proprio campo 1-0 contro l'Eintracht Francoforte. L'Hoffenheim è così terzo con un punto di vantaggio sul Borussia Dortmund a tre giornate dalla fine. Se da una parte questa situazione potrebbe favorire il Napoli, che non rischierebbe di trovare una tedesca nei playoff, dall'altra ha un gusto dolce-amaro per le prospettive della Roma. Se i giallorossi riuscissero a mantenere il secondo posto in campionato (un punto di vantaggio sul Napoli a quattro giornate dalla fine) con l'Hoffenheim terzo e il Borussia Dortmund quarto aumenterebbero le chance di partire dalla terza fascia, ma se la Roma dovesse concludere la Serie A terza a quel punto si complicherebbe notevolmente il cammino dei playoff sia per la presenza del sempre ostico Borussia Dortmund sia perché sarebbe molto difficile per il club di Pallotta evitare di giocare i preliminari da non testa di serie, anche per le pessime notizie dalla Russia che vedremo nel prossimo paragrafo. In Spagna nella corsa per il terzo posto l'Atletico Madrid stacca il Siviglia, sconfitto 4-2 a Malaga. Sempre combattutissima la situazione in Premier League. In questa posizione per ora troviamo il Manchester City che è ancora quarto quando mancano tre giornate dalla fine, che in realtà per quasi tutte le big (meno il Liverpool, che non ha partite da recuperare e l'Arsenal, che ne deve giocare due in più) sono quattro. A oggi la classifica recita Chelsea 81, Tottenham 77, Liverpool 69, Manchester City 66, Manchester United 65 e Arsenal 60. Come per la Liga, anche la Premier ha in programma i recuperi fra la penultima e l'ultima giornata, con i Gunners che giocheranno la loro ulteriore partita la prossima settimana.

CAMBIAMENTI TERZA FASCIA

Come anticipato, dall'Est non arrivano grandi notizie per la Roma nel caso di terzo posto in Serie A. Lo Zenit San Pietroburgo ha superato il CSKA Mosca al secondo posto vincendo 2-0 in trasferta contro il Tom' Tomsk mentre il CSKA ha perso il derby con lo Spartak che è sempre più vicino al titolo di campione di Russia. Poiché lo Zenit ha un ranking Uefa notevolmente migliore del CSKA e soprattutto migliore della Roma, questo fa sì che siano ben sei le nazioni che porterebbero a oggi ai preliminari dei piazzati una squadra con ranking Uefa migliore dei giallorossi, costringendoli a doversi giocare la qualificazione alla fase a gironi verosimilmente contro una fra Siviglia, Borussia Dortmund, Manchester City, Zenit San Pietroburgo, Dinamo Kiev o Ajax (con queste ultime due che rispetto alla scorsa settimana nello scenario considerato retrocedono nelle "altre playoff piazzati"). Non tutte rivali impossibili, ma di certo uno scenario che renderebbe difficile e incerta la definizione del budget di mercato estivo per la dirigenza. 

CAMBIAMENTI QUARTA FASCIA

Il posto della Roma, salito in terza fascia, lo prende l'Hoffenheim che risulterebbe essere la squadra col peggior ranking insieme al Lipsia (entrambe non hanno giocato le coppe nel quinquennio valido per la definizione della graduatoria). L'altro cambiamento di giornata è il ritorno in scena del Viktoria Plzen, vincente 2-0 in casa contro il Dukla Praga e capace di raggiungere a quota 59 lo Slavia Praga (fermato sull'1-1 interno contro lo Jablonec) con il quale è in vantaggio negli scontri diretti nel campionato della Repubblica Ceca. A farne le spese è la Steaua Bucarest che esce dal gruppo dalle cinque partecipanti ai playoff dei campioni nazionali con il ranking migliore. 

CAMBIAMENTI ALTRI PLAYOFF PIAZZATI

Oltre ai cambiamenti conseguenti a quanto già scritto (dentro Dinamo Kiev, Ajax e Slavia Praga, fuori Viktoria Plzen, CSKA Mosca e Hoffenheim) c'è da segnalare nel campionato belga il sorpasso del Bruges (vittorioso 2-1 in casa contro lo Zulte-Waregem) sul Gent (fermato sullo 0-0 interno dall'Anderlecht).

Chiudiamo con il consueto riepilogo delle squadre già matematicamente qualificate alla fase a gironi o almeno provvisoriamente o definitivamente ai preliminari (in grassetto le novità rispetto alla scorsa settimana):

Matematicamente qualificato alla fase a gironi della Champions League 2017/18: Bayern Monaco, Basilea

Matematicamente qualificate almeno ai preliminari della Champions League 2017/18: Benfica, Monaco, Juventus, Real Madrid, RB Lipsia, Paris Saint-Germain, Nizza, Shakhtar Donetsk, Barcellona, Porto, Feyenoord, Chelsea, Hoffenheim, Dinamo Kiev

Matematicamente qualificata ai preliminari della Champions League 2017/18: Celtic Glasgow

Appuntamento a martedì prossimo per un nuovo aggiornamento delle fasce provvisorie di Champions League. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!