SHARE

Le classifiche del quinquennio di Serie A, Premier, Liga e Bundesliga

JUVENTUS E BAYERN MONACO DOMINANO, IL MANCHESTER CITY SOPRASSA IL CHELSEA


|

Nel mondo del calcio l'arco di tempo quinquennale assume in alcuni casi un significato molto importante, basti pensare al ranking Uefa sia per squadre che per nazioni che viene calcolato proprio sui risultati ottenuti negli ultimi cinque anni. Anche in Italia la cosiddetta "classifica del quinquennio" ha un'utilità pratica, perché proprio attraverso questa viene deciso come dividere fra le squadre di Serie A il 10% dei proventi totali dei diritti televisivi. E' quindi interessante andare a scoprire come si presenta la classifica del quinquennio dei principali campionati europei (Serie A, Premier League, Liga e Bundesliga) per analizzare non solo quali siano state le squadre migliori, ma anche quali sono i campionati che negli ultimi anni hanno proposto un equilibrio maggiore se non all'interno delle singole stagioni almeno all'interno del periodo di tempo considerato.

SERIE A

+

93,2 i punti fatti in media dalla Juventus nel quinquennio 2013/18, un punteggio superiore al miglior punteggio annuale realizzato dalle altre squadre che coincide con i 91 punti conquistati dal Napoli in questa stagione. Proprio questi 91 punti permettono al Napoli di mantenere il secondo posto rispetto al quinquennio scorso (2012/17), conservando un punto di vantaggio sulla Roma (unica squadra oltre alla Juve a non essere mai scesa sotto quota 70 negli ultimi cinque anni). Al quarto posto troviamo la Lazio seguita a breve distanza dall'Inter, ma non troppo lontane dall'ultimo posto utile per la Champions League troviamo anche Fiorentina e Milan anche se biancocelesti e nerazzurri a differenza di viola e rossoneri sono riusciti a raggiungere almeno una volta quota 70 (la Lazio due), mentre la Fiorentina è in trend calante (dai 65 punti del 2013/14 ai 57 di quest'anno) e il Milan ha toccato il massimo del quinquennio nel 2017/18 con 64 punti. All'ottavo posto in grande ascesa l'Atalanta, che l'anno scorso aveva superato i 70 punti e quest'anno ha raggiunto quota 60. 

Delle quattordici squadre che hanno partecipato a tutti e cinque gli ultimi campionati di Serie A la squadra che ha fatto meno punti è l'Udinese, con punteggi sempre compresi fra 39 e 45 punti. I successivi posti in classifica rispecchiano il numero di campionati disputati: Cagliari, Verona e Bologna ne hanno fatti quattro, Empoli e Palermo tre e Parma due come il Crotone, ma avendo conquistato 8 punti in più dei calabresi. Curioso notare che se il Palermo dovesse vincere i playoff di Serie B la prossima edizione di Serie A presenterebbe 19 delle 20 squadre meglio piazzate in classifica, con la sola eccezione della Spal al posto del Verona. 

PREMIER LEAGUE

+

i 100 punti conquistati dal Manchester City in questa stagione, record assoluto nella storia della Premier League, bastano e avanzano ai Citizens per superare il Chelsea in testa alla graduatoria quinquennale. In Inghilterra però è presente molto più equilibrio rispetto agli altri campionati europei, tanto che le sei big sono tutte racchiuse in appena 59 punti. Fra queste in calo l'Arsenal, per la prima volta sotto i 70 punti nel quinquennio, e in crescita il Manchester United che ha toccato quota 81 dopo non aver mai passato i 70 punti negli altri quattro anni. La migliore delle altre è l'Everton, una delle due "non big" ad aver superato almeno in una stagione la soglia dei 70 punti (però nell'ormai lontano 2013/14). 

Tredici squadre hanno partecipato a tutte le edizioni, ma il Leicester City è riuscito comunque ad agguantare il tredicesimo posto nonostante una stagione  in meno disputata grazie allo splendido 2015/16 culminato con la vittoria del campionato (a 81 punti). Tutte e tre le retrocesse del 2017/18 fanno però parte di queste tredici: lasciano infatti la Premier Swansea City, Stoke City e West Bromwich Albion. Newcastle United e Sunderland hanno disputato quattro campionati mentre dal diciassettesimo al ventunesimo posto troviamo club con tre apparizioni nel quinquennio. Di queste rimane fuori dalle top 20 l'Aston Villa, che paga gli appena 17 punti del 2015/16. L'anno prossimo tornerà in Premier il Wolverhampton, assente nell'ultimo quinquennio.

LIGA

+

Il Barcellona (molto regolare nel quinquennio, score sempre fra 87 e 94 punti) si conferma in testa alla classifica della Liga aumentando da 15 a 17 i punti di vantaggio sugli storici rivali del Real Madrid che nel 2017/18 hanno fatto il risultato peggiore del quinquennio con 76 punti. Sempre ad alto livello il rendimento dell'Atletico Madrid, mai sceso sotto quota 78. Quarta forza della Liga è il Siviglia, con Villarreal, Athletic Bilbao e Valencia a contendergli la posizione. 

Undici le squadre che hanno partecipato a tutti e cinque i campionati, con l'ultima di esse (il Malaga) che giocherà l'anno prossimo in seconda divisione. Dal dodicesimo posto dell'Eibar al diciassettesimo del Granada troviamo le squadre che hanno partecipato a quattro campionati su cinque, Rayo Vallecano e Las Palmas ne hanno disputati tre mentre l'Alaves conquista il ventesimo posto essendo la migliore fra quelle che hanno giocato due campionati su cinque. Con i playoff ancora da iniziare già sappiamo che l'anno prossimo parteciperà alla Liga la debuttante Huesca

BUNDESLIGA

+

Nonostante il dominio della Juventus in Italia, è la Bundesliga il campionato più squilibrato dei quattro considerati. Oltre ad aver vinto tutti e cinque gli ultimi scudetti, il Bayern Monaco ha chiuso il quinquennio con addirittura 109 punti in più del Borussia Dortmund e ha finito ogni stagione con almeno dieci punti di vantaggio sulla seconda. Molto più interessante la battaglia per gli altri due posti che garantiscono la Champions League e che al momento sono occupati da Bayer Leverkusen e Schalke 04

Dodici le squadre sempre rimaste in Bundesliga nel quinquennio, con la dodicesima (l'Amburgo) che è retrocessa proprio in questa stagione. Dall'Eintracht Francoforte all'Hannover 96 hanno tutti giocato quattro stagioni, mentre l'ultimo posto utile delle top 18 di Bundesliga lo aggancia l'RB Lipsia come migliore fra i club che hanno giocato solo due campionati. Dopo un quinquennio tornerà in Bundesliga l'anno prossimo il Fortuna Dusseldorf


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!