SHARE

Ranking Uefa aggiornato al 9/11: Italia "adelante con juicio"

LE ITALIANE AVVICINANO LA QUALIFICAZIONE. DISASTRO FRANCIA: UNA ELIMINATA E TRE A RISCHIO


|

Nuovo aggiornamento relativo al Ranking Uefa dopo il quarto turno della fase a gironi di Champions League ed Europa League.

RANKING UEFA AGGIORNATO AL 9 NOVEMBRE 2018

Per le spiegazioni sulla modalità di qualificazione delle squadre alla Champions League 2020/21 e all'Europa League 2020/21 sulla base del ranking Uefa del quinquennio 2013/2018 vi rimando QUI.

Nel ranking Uefa quinquennale che trovate nella tabella sottostante, nella colonna "diff." sono inseriti per ogni nazione i punti-coefficiente conquistati questa settimana e nella colonna "squadre" i club ancora in corsa.

+

La Spagna vince la giornata con 3 vittorie, 3 pareggi, 1 sconfitta e 5 punti-partita guadagnati con il bonus qualificazione del Barcellona, unica squadra della Champions League ad aver raggiunto gli ottavi con due match d'anticipo. Sul podio della settimana troviamo anche Inghilterra (4 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta) e Germania (4 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte). 

L'Italia occupa il quarto posto di giornata con 2 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta. Ancora giornata amara per la Francia che non riesce a vincere nemmeno un match (3 pareggi, 3 sconfitte). 

In classifica l'Austria (1 vittoria, 1 pareggio) supera l'Olanda (1 pareggio, 1 sconfitta), il Kazakistan (1 vittoria) scavalca la Polonia (già eliminata) e l'Azerbaigian (1 vittoria) sopravanza Israele (senza squadre ancora in corsa). 

Nella classifica stagionale guida la Spagna con 9,571 punti-coefficiente, seguita dall'Inghilterra con 8,642 e dall'Italia con 7,642. La Germania è quarta con 7,500 mentre la Francia è solamente nona con 5,250 preceduta anche da Serbia (6,000), Scozia (6,000), Portogallo (5,500) e Russia (5,416).

QUALIFICATE PROVVISORIE PER NAZIONE

Vediamo ora quante squadre per ogni nazione si qualificherebbero agli ottavi di finale di Champions League e ai sedicesimi di Europa League dopo le partite di questa settimana (CL: finale di Champions League; EL: finale di Europa League; TOT: totale). 

+

Le quattro nazioni meglio piazzate nel ranking porterebbero tutte le loro compagini ancora in corsa alla fase a eliminazione diretta, con l'Italia come unica nazione ad averne quattro in Champions League (le retrocesse in Europa League per Germania, Spagna e Inghilterra sarebbero nell'ordine Hoffenheim, Valencia e Tottenham). La Russia avrebbe ben quattro squadre in Europa League (le tre attuali più il retrocesso CSKA Mosca) contro le zero in Champions League. L'Olanda porterebbe a febbraio solo l'Ajax ma in Champions League.

Discorso a parte merita la Francia, che ieri sera ha subito la matematica eliminazione dell'Olympique Marsiglia e che ha altre tre squadre a un passo dal baratro. Il Monaco in caso di sconfitta a Madrid contro l'Atletico sarebbe eliminato non solo dalla Champions League ma anche dall'Europa League. Il Bordeaux per qualificarsi deve vincere entrambe le sue partite (con lo Slavia Praga ribaltando anche il risultato dello scontro diretto che all'andata lo ha visto perdere in Repubblica Ceca 1-0) e sperare che lo Zenit San Pietroburgo batta lo Slavia a Praga e non perda contro il Copenaghen in casa. Il Rennes deve fare sei punti nelle ultime due giornate e sperare che una fra Astana e Dinamo Kiev le perda entrambe, con un'ulteriore inquietante problema: al prossimo turno si gioca Astana-Dinamo Kiev e con un pari passerebbero a braccetto ai sedicesimi di finale. 

LA DIFESA DEL QUARTO POSTO NEL RANKING DA PARTE DELL'ITALIA

L'Italia ha iniziato la stagione al terzo posto con un margine più che tranquillizzante sulla quinta (per mantenere quattro squadre nella Champions League 2020/21 dobbiamo chiudere la stagione nei primi quattro posti), ovvero 14,168 punti-coefficiente di vantaggio sulla Francia.

Analizzeremo ad ogni aggiornamento due ipotesi: quanti turni come minimo dovrebbero superare le italiane nel caso in cui le francesi (ovvero attualmente le rivali più vicine in classifica) portassero a casa tutti i punti disponibili; quanto avanti dovrebbero andare le rappresentanti della Francia nel caso in cui le italiane perdessero tutte le partite. Infine, vedremo un ultimo caso: quando, nella migliore delle ipotesi per noi (ovvero che le nostre vincano sempre e le francesi perdano sempre), raggiungerci potrebbe diventare matematicamente impossibile per la Francia.

Nelle tabelle sono inseriti i punti massimi che ogni squadra può ottenere sul campo e con i bonus per il passaggio del turno. Quando diventa impossibile per tutte le squadre di una stessa nazione andare avanti (esempio: in finale possono arrivare solo due squadre per nazione) i punti vengono assegnati per comodità alla squadra che è arrivata davanti nel campionato della scorsa stagione.

ITALIANE: TURNI MASSIMI DA SUPERARE

+

In questa simulazione vediamo che nel caso più sfavorevole per noi, ovvero quello che presenta le sei squadre francesi sempre vincenti, all’Italia servirebbero altri 26 punti-partita (ottenibili nella migliore delle ipotesi già entro la fine della fase a gironi) suddivisi fra le nostre sei squadre per mantenere dietro la Francia e chiudere con un ranking di 73,440 contro il 73,332 massimo ottenibile per i francesi.

FRANCESI: TURNI MINIMI DA SUPERARE

+

E se le formazioni italiane dovessero perdere tutte le partite possibili? In quel caso alle francesi sarebbe necessario vincere tutte le partite dei gironi e fare 65 punti-partita nella fase a eliminazione diretta per arrivare a quota 69,832 contro i 69,725 attuali dell'Italia.

LA DEADLINE DELLA CERTEZZA

+

E invece nella migliore delle ipotesi (con le francesi sempre sconfitte) quando potremo avere la certezza del quarto posto? Se le francesi dovessero perdere tutte le partite e allo stesso tempo le italiane vincerle tutte, la prima chance di chiudere il discorso per le italiane sarà mercoledì 28 novembre, quando una sconfitta del Monaco contro l'Atletico Madrid nell'anticipo delle 18.55 porterebbe l'Italia al punteggio di 71,726 irraggiungibile per i francesi, che si fermerebbero a 69,665 anche vincendo tutte le partite restanti fino alla fine delle competizioni (per ottenere questo risultato a seguito della sconfitta del Monaco in realtà non è necessario che il giorno prima Juventus e Roma vincano e si qualifichino come previsto dalla tabella e che l'Olympique Lione perda, basterebbe che Juventus e Roma insieme riuscissero a fare due punti in caso di vittoria dei francesi, uno in caso di pareggio e zero in caso di sconfitta).

Appuntamento a fra tre settimane per gli aggiornamenti di tabelle e scenari dopo le partite della quinta giornata della fase a gironi delle coppe europee.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!