SHARE

Le classifiche del quinquennio di Serie A, Premier, Liga e Bundesliga

CONTINUA IL DOMINIO DI JUVENTUS E BAYERN MONACO, LOTTA SERRATISSIMA IN INGHILTERRA


|

Nel mondo del calcio l'arco di tempo quinquennale assume in alcuni casi un significato molto importante, basti pensare al ranking Uefa sia per squadre che per nazioni che viene calcolato proprio sui risultati ottenuti negli ultimi cinque anni. Anche in Italia la cosiddetta "classifica del quinquennio" ha un'utilità pratica, perché proprio attraverso questa viene deciso come dividere fra le squadre di Serie A il 15% dei proventi totali dei diritti televisivi. E' quindi interessante andare a scoprire come si presenta la classifica del quinquennio dei principali campionati europei (Serie A, Premier League, Liga e Bundesliga) per analizzare non solo quali siano state le squadre migliori, ma anche quali sono i campionati che negli ultimi anni hanno proposto un equilibrio maggiore se non all'interno delle singole stagioni almeno all'interno del periodo di tempo considerato.

SERIE A

+

Ovviamente la Juventus conferma la sua leadership già evidente nell'aggiornamento della scorsa stagione. Avendo vinto tutti e cinque gli scudetti del periodo considerato i bianconeri non lasciano spazio agli avversari, distanziando il Napoli primo inseguitore di ben 71 punti. Impressionante la regolarità bianconera con due campionati chiusi a 87 punti, due a 91 e quello del record a 102. 87 punti che è anche il massimo punteggio raggiunto dalle altre squadre e precisamente dalla Roma in questa stagione. Napoli e Roma sono le uniche altre due squadre ad aver superato quota 80 nel quinquennio, i partenopei nelle ultime due stagioni dopo aver sfiorato il punteggio con due 78 nei primi due anni del quinquennio, i giallorossi in tre campionati su cinque. Solo la sfortuna di trovarsi di fronte una Juventus praticamente imbattibile ha impedito a napoletani e romanisti di conquistare uno scudetto in questi cinque anni.

Mai in gara per il titolo invece tutte le altre squadre, basti pensare che fra queste il miglior punteggio assoluto nel quinquennio lo ha ottenuto addirittura l'Atalanta quest'anno con 72 punti eguagliando i 72 punti del Milan nel 2012/13. Dispersa l'Inter, mai sopra i 67 punti conquistati due stagioni fa. Nell'arco del quinquennio Fiorentina e Lazio hanno fatto meglio delle milanesi, ma con gli ingenti investimenti provenienti dalla Cina Milan e Inter contano di ritornare al più presto nelle posizioni che competono loro. Le prime tredici in graduatoria hanno al loro attivo cinque campionati su cinque in Serie A. La migliore fra quelle che ne hanno disputati quattro è il Sassuolo che l'anno prossimo potrebbe scalare diverse posizioni scartando il 2012/13, ultima stagione di Serie B. Verona, Empoli e Parma sono in classifica con tre stagioni di Serie A disputate, ma mentre gli scaligeri potranno difendere il loro posto nel 2017/18 così non sarà per Empoli e Parma. Nelle retrovie però c'è solo il Crotone che parteciperà al prossimo campionato e potrà così attaccare la posizione degli emiliani, che scarteranno i 49 punti del 2012/13. 

PREMIER LEAGUE

+

Appassionante come non mai la lotta in Premier League dove il primo posto spetta al Chelsea solo per la discriminante del numero di punti maggiore conquistato nell'ultima stagione rispetto al Manchester City, che affianca i "Blues" a pari punti a quota 387 e perde la leadership rispetto all'anno passato. Non lontanissime dalla vetta nemmeno le altre quattro big del calcio inglese, tutte comprese entro la distanza di 44 punti dalla vetta (meno di nove punti a stagione di media). Molto simile il cammino di Chelsea e City, con un'annata storta (per entrambe il 2015/16, con 50 punti per i "Blues" e 66 per i "Citizens") e un punteggio alto e regolare negli altri quattro anni (per il Chelsea da un minimo di 75 a un massimo di 93, per il City un minimo di 78 e un massimo di 86). Regolarissimo anche l'Arsenal, che non si è mai staccato da quota 70 toccando il minimo nel 2015/16 con 71 e il massimo nel 2013/14 con 79. A specchio l'andamento di Tottenham e Manchester United, con gli Hotspurs per la prima volta quest'anno sopra gli 80 punti dopo quattro anni fra i 64 e i 72 e i "Red Devils" solo nel 2012/13 sopra gli 80 punti e successivamente fermi per quattro anni nella fascia compresa fra 64 e 70.

Tredici anche le squadre di Premier League protagoniste nella massima serie per tutto il quinquennio, ma con la particolarità del Sunderland superato al photofinish dal Crystal Palace nonostante questi ultimi abbiano al loro attivo solo quattro campionati. Destino simile per il Leicester City che, grazie allo straordinario 2015/16, chiude con tre campionati disputati davanti a Newcastle United e Aston Villa che ne hanno fatti quattro. All'ultimo posto della top 20 c'è spazio anche per il Bournemouth, primo fra quelli che hanno partecipato solamente in due occasioni. 

LIGA

+

Nonostante la vittoria del campionato da parte del Real Madrid, il Barcellona allunga al primo posto rispetto alla scorsa stagione grazie agli scarti del campionato 2011/12. Attenzione però perché l'anno prossimo i blaugrana scarteranno i 100 punti del 2012/13 che avevano permesso loro di sopravanzare il Real Madrid in quella stagione proprio di quindici lunghezze, ovvero quelle che permettono loro di chiudere in vantaggio questo quinquennio. Non sorprende il terzo posto dell'Atletico Madrid, unica squadra in grado di tenere sporadicamente testa al duo dominatore del calcio spagnolo. Barcellona e Real Madrid hanno chiuso tutte e tre le ultime annate sopra i 90 punti e non sono mai scese rispettivamente sotto gli 87 e gli 85 nel quinquennio. Dal canto loro i "colchoneros" possono vantare un 90, un 88 e altre tre annate buonissime ma chiuse sempre fra i 76 e i 78 punti. Sporadici gli exploit sopra i 70 punti delle altre squadre limitati ai 77 punti del Valencia nel 2014/15, ai 72 del Siviglia nel 2016/17 e ai 70 dell'Athletic Bilbao nel 2013/14. 

Undici le squadre sempre presenti in Liga nel quinquennio, ma fra loro troviamo due squadre che di campionati ne hanno disputati solo quattro. Il Villarreal, già ottavo nonostante l'assenza nel 2012/13, e il Rayo Vallecano, che approfitta dell'ultima disastrosa stagione del Granada per tenerlo dietro nonostante la mancata partecipazione alla Liga. Eibar e Osasuna vantano tre apparizioni, mentre il Las Palmas è la prima fra le squadre che hanno partecipato a due edizioni su cinque della Liga. 

BUNDESLIGA

+

Chiudiamo con la Bundesliga dominata dal Bayern Monaco che quest'anno ha conquistato proprio il suo quinto scudetto consecutivo, veleggiando sempre fra i 79 e i 91 punti... tantissimi se si pensa che il campionato tedesco è a 18 squadre. Punteggio avvicinato solo dal Borussia Dortmund nel 2015/16 con 78, ma in un'annata nella quale i bavaresi ne hanno fatti ben 10 in più. Solo in un'altra occasione i gialloneri hanno superato quota 70, impresa mai riuscita alle altre squadre tedesche nel quinquennio. 

Molto regolare la suddivisione delle squadre, con le prime undici che hanno partecipato a tutti e cinque i campionati, dalla dodicesima alla sedicesima a quattro, il Colonia a tre e l'Ingolstadt 04 a due. Unica eccezione l'RB Lipsia, che con una sola stagione all'attivo supera le due del Darmstadt e che pur rimanendo per ora fuori dalle "top 18" che parteciperebbero alla Bundesliga ideale del quinquennio si candida a scalare la classifica nei prossimi anni.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!