SHARE

Marcatori Serie A 2018/19: chi finora il migliore contro le grandi?

QUALI SONO I BOMBER CHE HANNO SEGNATO DI PIU’ CONTRO LE SQUADRE MEGLIO PIAZZATE IN CLASSIFICA O CONTRO LE DIFESE MIGLIORI?


|

Al termine del girone d'andata ritorna una statistica già mostrata in passato su Fantagazzetta: andiamo ad individuare chi è stato nel girone d’andata il giocatore più bravo ad andare in gol contro le grandi.

Per creare una classifica di questo tipo bisogna intanto definire una graduatoria delle squadre di Serie A dalla “più forte” alla “più debole”. Due le ipotesi considerate: prendere la classifica pura e semplice di Serie A oppure, visto che stiamo valutando la capacità realizzativa dei giocatori contro avversari più duri, prendere la classifica delle migliori difese. Nel dubbio, ho deciso di calcolare i risultati con entrambi i metodi. In questo modo, oltre ad avere due chiavi di lettura diverse lasciando a voi la decisione su quale vi piace di più, abbiamo anche la possibilità di confrontarli e notare eventuali conferme e differenze.

Classifica di Serie A (a parità di punti fa fede lo scontro diretto o la classifica avulsa, in caso di ulteriore parità la differenza reti. Rispetto alla classifica reale non viene considerata la penalizzazione inflitta al Chievo non essendo dipendente dalla forza della squadra sul campo): Juventus, Napoli, Inter, Lazio, Milan, Roma, Sampdoria, Atalanta, Torino, Fiorentina, Parma, Sassuolo, Cagliari, Genoa, Udinese, Spal, Empoli, Bologna, Chievo, Frosinone. 

Classifica migliori difese (a parità di gol subiti fa fede la posizione in classifica): Juventus, Inter, Napoli, Fiorentina, Torino, Milan, Lazio, Sampdoria, Parma, Udinese, Roma, Cagliari, Atalanta, Spal, Bologna, Sassuolo, Genoa, Chievo, Empoli, Frosinone.

Una volta decise le classifiche, bisogna vedere come utilizzarle. Ho deciso di dare, per ogni gol segnato da un calciatore, un punteggio da 1 a 19: 1 se il gol è stato segnato contro la rivale più forte incontrata, 2 contro la seconda rivale più forte incontrata e così via fino a 19 contro la squadra meno forte incontrata.

Per rendere la classifica più omogenea eliminando le differenze causate dal diverso numero di reti segnati da ogni goleador, ho preso in considerazione per il girone d’andata solo i 5 gol segnati contro le squadre più forti da ogni calciatore. Per questo, nella tabella che fra poco vi mostrerò entrano in gioco solo i bomber con almeno 5 gol all’attivo nel corso della Serie A 2018/19.

Per stilare le classifiche che fra poco vi mostrerò, ho infine fatto la media fra i punti così calcolati: chi al termine ottiene il minor punteggio è colui che è stato più bravo a impallinare le grandi squadre, più il punteggio si alza più il giocatore ha mostrato in questa stagione un’attitudine a segnare contro compagini meno forti (esempio estremo: se un giocatore segna 5 gol contro la prima in classifica il suo punteggio è 1 moltiplicato per cinque volte, diviso per cinque, quindi 1; se un giocatore segna 5 gol contro la squadra meno forte affrontata il suo punteggio è 19 moltiplicato per 5 volte, diviso per 5, quindi 19). Il valore che emergerà è anche un indicatore della posizione media della squadra contro cui il calciatore ha segnato i suoi migliori 5 gol.

Siccome le graduatorie sono molto più immediate da leggere e comprendere che da spiegare, partiamo con le tabelle.

METODO “CLASSIFICA SERIE A”

Iniziamo dalla tabella riepilogativa dei “migliori 5 gol” segnati dai 25 calciatori che hanno segnato almeno 5 gol, calcolata prendendo come base la classifica di Serie A:

+
  CLASSIFICA PIU' BRAVI CONTRO LE GRANDI    

+

Il girone d'andata si è concluso con un chiaro dominatore di questa statistica, lo juventino Mandzukic capace di segnare sei dei suoi otto gol stagionali contro le cinque squadre che seguono la Juventus in classifica (doppietta al Napoli e un gol a testa a Inter, Lazio, Milan e Roma). Al secondo posto troviamo Zapata dell'Atalanta autore di una doppietta alla Juventus, un gol al Napoli e uno alla Lazio. Terzo Quagliarella della Sampdoria che delle cinque grandi ha mancato l'appuntamento solamente con l'Inter. Il leader della classifica marcatori Cristiano Ronaldo è "solamente" settimo (delle big ha trafitto solo il Milan), anche in conseguenza all'exploit del compagno di squadra Mandzukic. Piatek del Genoa ha mostrato una tendenza realizzativa più elevata contro squadre di medio-bassa classifica, discorso simile anche per Milik del Napoli. Nonostante il non clamoroso bottino di sette reti segnate, ben posizionato in classifica invece Belotti che ha inserito il suo nome nel tabellino dei marcatori contro Napoli, Inter e Lazio. 

METODO “MIGLIORI DIFESE”    

+
  CLASSIFICA PIU' BRAVI CONTRO LE GRANDI    

+

Prendendo in considerazione le migliori difese Mandzukic non perde il comando anche se peggiora leggermente il suo punteggio poiché Milan e Lazio hanno subito più reti di Fiorentina e Torino, squadre contro le quali il croato non ha fatto gol. La composizione del podio non varia, ma Quagliarella aggancia Zapata al secondo posto grazie alla rete segnata al Torino. Notevole il miglioramento rispetto alla classifica precedente di Insigne in virtù della doppietta alla Fiorentina. Cristiano Ronaldo migliora il suo punteggio avendo segnato contro Torino e Fiorentina ma guadagna una sola posizione. Nella seconda parte della classifica troviamo Piatek (zero gol contro le sei migliori difese), Higuain (delle sei reti da lui segnate la più pesante è stata quella contro la Sampdoria) e ultimissimo in classifica Ilicic, autore di due triplette contro Sassuolo e Chievo. 

Condividi con i tuoi amici!