SHARE

Ranking Uefa aggiornato al 17/3: quarto posto dell'Italia a rischio? Ma no...

alcuni media hanno lanciato l'allarme, CHE PERO' e' ampiamente prematuro e ingiustificato...


|

Nuovo aggiornamento relativo al Ranking Uefa dopo la conclusione degli ottavi di finale di Champions League ed Europa League.

RANKING UEFA AGGIORNATO AL 17 MARZO 2017

Dalla Champions League 2018/19 le squadre delle prime quattro nazioni del ranking (che sono già matematicamente note: Spagna, Germania, Inghilterra e Italia) avranno diritto a quattro squadre qualificate direttamente alla fase a gironi. Per ulteriori spiegazioni sulla modalità di qualificazione delle squadre alla Champions League 2018/19 e all'Europa League 2018/19 sulla base del ranking Uefa del quinquennio 2012/2017 vi rimando QUI.

Nel ranking Uefa quinquennale che trovate nella tabella sottostante, nella colonna "diff." sono inseriti per ogni nazione i punti-coefficiente conquistati questa settimana e nella colonna "squadre" i club ancora in corsa.

+

Altra grande settimana per il Belgio (1 vittoria, 2 pareggi e 1 punto-partita di bonus qualificazione), che avvicina l'ottavo posto dell'Ucraina. Ottavo posto che potrebbe diventare importante se la vincente della Champions League 2017/18 si imponesse anche nel proprio campionato nazionale lasciando il posto fra le teste di serie proprio all'ottava nazione del ranking. 

Nonostante l'eliminazione della Roma si difende bene l'Italia (2 vittorie, 1 punto-partita di bonus), che guadagna qualcosa sulla Francia (1 vittoria, 1 sconfitta, 2 punti-partita di bonus) e fa peggio, oltre che del Belgio, della sola Inghilterra (2 vittorie, 1 sconfitta, 2 punti-partita di bonus). Si difendono discretamente Spagna (1 vittoria, 1 pareggio, 1 sconfitta, 2 punti-partita di bonus) e Germania (3 pareggi, 1 punto-partita di bonus). 

Nella classifica annuale guida ancora la Spagna con 17,000 punti-coefficiente, davanti a Germania (14,285), Inghilterra (13,357) e all'accoppiata Italia-Francia appaiate a 12,750. Unica altra nazione sopra i 10 punti-coefficiente stagionali è fino a questo momento il Belgio, già arrivato a 12,100. 

QUALIFICATE PROVVISORIE PER NAZIONE

Vediamo ora quante squadre per ogni nazione si sono qualificate ai quarti di finale dopo le partite di questa settimana (CL: quarti di Champions League; EL: quarti di Europa League; TOT: totale). 

+

La Spagna è la nazione con più squadre ancora in corsa, tre in Champions League (Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid) e una in Europa League (Celta Vigo). Segue la Germania con due squadre in Champions League (Bayern Monaco e Borussia Dortmund) e una in Europa League (Borussia Moenchengladbach). Francia e Inghilterra portano una squadra a testa nelle due competizioni (rispettivamente Monaco e Olympique Lione per i transalpini, Leicester City e Manchester United per gli inglesi). Due squadre in corsa anche per il Belgio (Anderlecht e Genk), entrambe in Europa League. Chiudono con una squadra a testa l'Italia (Juventus in Champions League), l'Olanda (Ajax in Europa League) e la Turchia (Besiktas in Europa League).  

IL RANKING UEFA 2017/18

Come già ricordato in passato la certezza per l'Italia di avere quattro squadre nell'edizione 2018/19 della Champions League, data la sicura presenza fra le prime quattro nazioni del ranking Uefa 2016/17 relativo al quinquennio 2012/17, ci permette di dare uno sguardo con anticipo il ranking Uefa della prossima stagione, nel quale verranno eliminati i punteggi ottenuti nell'annata 2012/13. Questa la situazione del ranking Uefa del quinquennio 2013/18 fino a questo momento:

1 SPAGNA 84,142

2 GERMANIA 61,284

3 INGHILTERRA 57,963

4 ITALIA 57,416

5 FRANCIA 43,249

6 RUSSIA 40,782

7 PORTOGALLO 37,582

Variazioni minime rispetto alla scorsa settimana, che ovviamente rispecchiano quanto detto sopra sulle partite di questo turno. L'Italia allunga di 0,167 punti-coefficiente sulla Francia nonostante la squadra in meno portata ai quarti e porta il suo ampio vantaggio a 14,167. Dietro al Portogallo occhio al Belgio che si è avvicinato ad appena 2,082 punti-coefficiente di distanza dai lusitani.

E' necessario chiudere questo aggiornamento con un commento rispetto alla news girata ieri su alcune fonti, anche blasonate, secondo la quale è bastata la vittoria del Monaco sul Manchester City e la presenza di due russe negli ottavi di finale di Europa League (oltretutto eliminate entrambe ieri sera...) per mettere a rischio entro due anni il quarto posto dell'Italia nel ranking Uefa. In realtà a oggi quanto scritto non ha alcun fondamento, visto che il vantaggio dell'Italia sulla Francia è per ora ampio non solo nel 2016/17 e nel 2017/18 ma anche nel 2018/19 (8,5 punti, ma anche 2 sull'Inghilterra visto che saremmo al momento terzi nel quinquennio 2014/19). L'eventuale "rischio", lontano tre anni e mezzo e con talmente tante stagioni da giocare da non essere al momento rilevante, riguarderebbe al momento la stagione 2019/20 (Italia e Francia praticamente appaiate al quarto posto con appena 0,4 punti di vantaggio per noi) il cui ranking deciderà le qualificate alle coppe europee della stagione 2021/22. Ancora più improbabile il sorpasso della Russia che in nessun quinquennio preso in considerazione, compreso quello iniziato quest'anno, si avvicina a meno di tre punti dall'Italia e nelle ultime cinque stagioni ha fatto peggio di noi quattro volte conquistando lo stesso punteggio dell'Italia solo nella scorsa annata. 

Appuntamento a venerdi 14 aprile per gli aggiornamenti di tabelle e scenari al termine delle partite d'andata dei quarti di finale di Champions League ed Europa League. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!