SHARE

Sorteggio Champions League 2017-18: fasce provvisorie al 18/04

la roma deve difendere il secondo posto in serie a o ai playoff rischia, juve matematicamente in champions


|

Nuovo appuntamento con la simulazione delle fasce di sorteggio della prossima Champions League. Vediamo cosa è cambiato dopo le partite del weekend non prima di avere ricordato che le ipotesi alla base della costruzione delle tabelle sono state spiegate QUI.

Come da ipotesi, andiamo preliminarmente a vedere la situazione provvisoria nei propri campionati nazionali delle squadre ancora in corsa nelle coppe europee per poi analizzare lo scenario attuale e le variazioni fascia per fascia rispetto alla scorsa settimana.

SITUAZIONE PROVVISORIA DELLE SQUADRE ANCORA IN CORSA IN EUROPA

CHAMPIONS LEAGUE

Matematicamente qualificata alla fase a gruppi di Champions League 2017/18: Bayern Monaco

Provvisoriamente qualificate alla fase a gruppi di Champions League 2017/18: Barcellona, Real Madrid, Juventus, Monaco, Atletico Madrid

Provvisoriamente qualificata ai playoff di Champions League 2017/18: Borussia Dortmund

Provvisoriamente esclusa dalla Champions League 2017/18: Leicester City

EUROPA LEAGUE

Provvisoriamente qualificate alla fase a gruppi di Champions League 2017/18: Besiktas, Anderlecht

Provvisoriamente qualificate ai playoff di Champions League 2017/18: Ajax

Provvisoriamente escluse dalla Champions League 2017/18: Schalke 04, Manchester United, Olympique Lione, Celta Vigo, Genk

Il risultato di questa situazione è che per questa simulazione considero l’ipotesi che vede il Leicester City come vincitore della Champions League e lo Schalke 04 come vincitore dell’Europa League. Data la particolare situazione venutasi a creare, con una big come il Manchester United al momento quinta in Premier League ma in corsa per vincere l'Europa League, presenterò inoltre un altro scenario nel quale viene designato il Manchester United come vincitore dell'Europa League e il Borussia Dortmund come vincitore della Champions League (quest'ultima scelta resasi necessaria per non escludere il Manchester City dalla Champions League a favore del Leicester City, visto che il regolamento prevede un massimo di cinque squadre dello stesso paese in Champions League e nel caso in cui le vincenti delle coppe europee fossero della stessa nazione, non qualificate direttamente e appartenenti a una delle prime tre nazioni del ranking a farne le spese sarebbe la quarta del campionato nazionale retrocessa d'ufficio in Europa League).

FASCE PROVVISORIE

Queste sarebbero le quattro urne a oggi date le premesse e ricordando che dall’anno scorso le teste di serie sono le vincitrici dei sette campionati nazionali dei paesi con il ranking migliore (nel quinquennio 2011/16: Spagna, Germania, Inghilterra, Italia, Portogallo, Francia, Russia) e la vincitrice della Champions League 2016/17 (se già presente come campione nazionale sostituita dalla vincente del campionato dell’ottava nazione del ranking, in questa stagione l’Ucraina). In bianco le qualificate direttamente, in azzurrino le 5 squadre con ranking migliore fra le partecipanti ai playoff “campioni nazionali”, in grigio le 5 squadre con ranking migliore fra le partecipanti ai playoff “piazzati” con le altre posizionate in fondo alla tabella, con asterisco le ipotizzate detentrici delle due coppe europee.

IPOTESI VINCITORI LEICESTER CITY E SCHALKE 04

+

CAMBIAMENTI IN PRIMA FASCIA

Nessuna variazione in prima fascia. Possiamo però notare che il Bayern Monaco è la prima squadra matematicamente qualificata alla fase a gironi visti i sedici punti di vantaggio sul Borussia Dortmund, quarto in classifica in Bundesliga a cinque turni dalla fine. In Germania hanno vinto tutte le prime quattro e ha perso l'Hertha Berlino, quinta, sconfitta 1-0 in casa del Mainz. Sono ora dieci i punti che separano Borussia Dortmund ed Hertha Berlino, quindi il quartetto delle tedesche per la prossima edizione è pressoché definito in attesa di capire la graduatoria finale della Bundesliga. Anche in Francia le tre squadre che si stanno giocando il campionato non accennano a fermarsi: vittorie per Monaco, PSG e Nizza con i monegaschi che conservano tre punti di vantaggio sui parigini e quattro sulla squadra che ha nelle sue fila Balotelli. Tutte e tre sono già certe di partecipare alla prossima Champions League, ma non ancora di iniziare il proprio cammino nella fase a gironi. In Italia la Juventus ha conquistato la matematica certezza di partecipare almeno ai preliminari. 

CAMBIAMENTI IN SECONDA FASCIA

Tutto confermato anche in seconda fascia. Nella Liga il Real Madrid mantiene tre punti di vantaggio sul Barcellona con una partita da recuperare. Più staccato l'Atletico Madrid che questa settimana ha portato a tre il margine sul Siviglia, fermato sullo 0-0 a Valencia. Sempre più interessante la situazione in Inghilterra, dove la sconfitta del Chelsea contro il Manchester United ha ulteriormente accorciato la classifica e ancora nessuna squadra può dirsi certa di partecipare alla Champions League del prossimo anno. Oggi la classifica recita Chelsea 75, Tottenham 71, Liverpool 66, Manchester City 64 e Manchester United 60, con Chelsea, Tottenham e Manchester City che devono recuperare una partita e il Manchester United addirittura due. Se nelle ultime settimane nulla è cambiato nelle posizioni di testa e di conseguenza nelle fasce provvisorie di Champions questo non vuol dire che ciò non possa accadere nelle prossime settimane, anzi...

CAMBIAMENTI IN TERZA FASCIA

La conferma delle otto della scorsa settimana in terza fascia ci permette di approfondire la situazione della Roma. Se i giallorossi riusciranno a piazzarsi nelle prime due di Serie A hanno buone chance di iniziare il loro percorso da questa fascia, ma se il Napoli dovesse riuscire nel clamoroso sorpasso in volata (che ricordo richiederebbe ai partenopei di arrivare un punto avanti visto lo svantaggio di un gol negli scontri diretti) per la Roma si prospettano playoff particolarmente duri. Al momento i giallorossi non sarebbero teste di serie, trovandosi davanti nel ranking ben sei club: Borussia Dortmund, Siviglia, Manchester City, Schalke 04, Dinamo Kiev e Ajax. La Roma deve quindi sperare, nel caso, in qualche cambiamento nelle graduatorie delle altre competizioni. Per quanto riguarda la vincente dell'Europa League (oltre a sperare in una sua automatica ammissione alla fase a gironi se la Champions League venisse vinta da una squadra qualificata alla fase a gironi anche attraverso il proprio campionato nazionale) solo Besiktas e Celta Vigo delle squadre ancora in gara hanno un punteggio Uefa peggiore dei giallorossi, con il Genk che al momento è dietro ma vincendo l'Europa League ha ancora la possibilità di superare la Roma. Praticamente impossibile - viste le classifiche - ritrovare nei playoff una spagnola, una inglese o una ucraina posizionata peggio della Roma, l'interesse si deve quindi concentrare su Germania (con il Borussia Dortmund nei primi tre la quarta tedesca sarebbe sicuramente dietro, visto che Schalke 04 e Bayer Leverkusen non possono più arrivare fra le prime quattro dato l'enorme distacco dal vertice, e i gialloneri hanno un solo punto di ritardo dall'Hoffenheim) e Olanda (il Feyenoord, nel ranking Uefa posizionato dietro alla Roma, ha un punto di vantaggio sull'Ajax). Attenzione però anche alla situazione russa, dove lo Spartak Mosca sembra lanciato verso la conquista del titolo e il secondo posto se lo stanno giocando CSKA Mosca e Zenit San Pietroburgo. Questi ultimi sono posizionati meglio della Roma nel ranking, ma hanno perso il secondo posto nel weekend perdendo 2-1 contro lo Spartak Mosca mentre il CSKA ha pareggiato 0-0 in casa col Rostov. La classifica recita ora Spartak 54, CSKA 44, Zenit 43. 

CAMBIAMENTI IN QUARTA FASCIA

Nessuna nuova dalla quarta fascia, dove il Lipsia può festeggiare la matematica certezza di un posto in Champions League nella prossima stagione alla peggio partendo dai preliminari. 

CAMBIAMENTI NELLE ALTRE PLAYOFF PIAZZATI

Come già detto esce per ora lo Zenit San Pietroburgo, che guidava il gruppo fino alla scorsa settimana, lasciando spazio al CSKA Mosca che si va a piazzare in graduatoria dietro l'Ajax. In Belgio il Gent sale al secondo posto (vincente a Charleroi contro lo Sporting 1-0 mentre il Bruges è stato bloccato sul 2-2 in casa dello Zulte-Waregem). Invariate le altre nove con il Nizza che si candida a principale mina vagante visti gli ottimi risultati ottenuti in patria. Ricordo che questo scenario, con il Leicester City vincente in Champions League, obbligherebbe la terza italiana a partire dal terzo turno preliminare invece che dai playoff. 

IPOTESI VINCITORI BORUSSIA DORTMUND E MANCHESTER UNITED  

+

Rispetto allo scenario precedente e alle fasce della scorsa settimana, la novità più importante è in terza fascia dove dell'uscita di scena dello Zenit San Pietroburgo ne approfitta la Dinamo Kiev lasciando il gruppo delle "altre playoff piazzati". Vale la pena di ricordare che un eventuale successo del Manchester United in Europa League catapulterebbe di fatto i Red Devils in seconda fascia con la squadra di Mourinho che salirebbe nel ranking Uefa come minimo davanti al Napoli, che ora sopravanza gli inglesi di poco più di 2,5 punti. 

Chiudo con il riepilogo delle squadre già matematicamente qualificate alla fase a gironi o almeno provvisoriamente o definitivamente ai preliminari (in grassetto le novità rispetto alla scorsa settimana):

Matematicamente qualificato alla fase a gironi della Champions League 2017/18: Bayern Monaco

Matematicamente qualificate almeno ai preliminari della Champions League 2017/18: Benfica, Monaco, Basilea, Juventus, Real MadridRB Lipsia, Paris Saint-Germain, Nizza, Shakhtar Donetsk

Matematicamente qualificata ai preliminari della Champions League 2017/18: Celtic Glasgow

Appuntamento a marledì prossimo per un nuovo aggiornamento delle fasce provvisorie di Champions League. 


Ti è piaciuta questa vignetta? Dillo ai tuoi amici!