SHARE

Ranking Uefa aggiornato al 19/04: ciao ciao Italia...

finisce in anticipo la stagione delle nostre in europa, ma il ranking è sotto controllo


|

Nuovo aggiornamento relativo al Ranking Uefa al termine dei quarti di finale di Champions League ed Europa League.

RANKING UEFA AGGIORNATO AL 19 APRILE 2019

Per le spiegazioni sulla modalità di qualificazione delle squadre alla Champions League 2020/21 e all'Europa League 2020/21 sulla base del ranking Uefa del quinquennio 2014/2019 vi rimando QUI.

Nel ranking Uefa quinquennale che trovate nella tabella sottostante, nella colonna "diff." sono inseriti per ogni nazione i punti-coefficiente conquistati questa settimana e nella colonna "squadre" i club ancora in corsa.

+

Con quattro vittorie, due sconfitte e quattro punti-bonus qualificazione l'Inghilterra stravince la giornata portando a casa 1,714 punti-coefficiente e isolandosi sempre di più al secondo posto della classifica, che rimane dominata dalla Spagna capace di difendersi anche questa settimana (due vittorie, una sconfitta, due punti di bonus qualificazione). 

Al terzo posto settimanale la sorprendente Olanda, che seppur destinata a chiudere la stagione all'undicesimo posto del ranking sfrutta la straordinaria annata dell'Ajax per avanzare di altri 0,6 punti-coefficiente. Punti anche per la Germania (una vittoria, un punto di bonus qualificazione). E' finito invece il cammino europeo dell'Italia con le due sconfitte di Juventus e Napoli. Abbiamo comunque la certezza di chiudere l'anno al terzo posto nel ranking quinquennale. 

Nel ranking annuale l'Inghilterra raggiunge i 20,071 punti-coefficiente superando la Spagna (19,285) e lanciandosi verso il secondo anno consecutivo da prima della classe. Terza la Germania con 14,928, quarta l'Italia con 12,642 (quasi cinque punti-coefficiente in meno della scorsa stagione), quinto il Portogallo con 10,900 e sesta la Francia con 10,583. 

QUALIFICATE PER NAZIONE

Vediamo ora quante squadre per ogni nazione e per competizione si sono qualificate alle semifinali di Champions League e di Europa League (CL: Champions League; EL: Europa League; TOT: totale). 

+

L'Inghilterra conferma la tendenza a dominare la stagione portando ben quattro squadre alle semifinali. Grazie agli incroci del tabellone non sono da escludere due finali totalmente inglesi. La Spagna si difende con il Barcellona in Champions League e il Valencia in Europa League, mentre le altre due nazioni ancora in corsa sono l'Olanda con l'Ajax in Champions League e la Germania con l'Eintracht Francoforte in Europa League. 

LA DIFESA DEL QUARTO POSTO NEL RANKING DA PARTE DELL'ITALIA

Già dopo il quinto turno della fase a gironi l'Italia ha conquistato la matematica certezza di avere quattro squadre in Champions League non solo nell'edizione 2019/20 ma anche in quella 2020/21.

Da qui a fine stagione utilizziamo perciò questa ultima parte dell'articolo dedicato all'aggiornamento del ranking Uefa per proiettarci già sul ranking quinquennale del prossimo anno, tenendo d'occhio la posizione dell'Italia che avrà l'obiettivo ancora una volta di rimanere fra le prime quattro per confermare le quattro squadre in Champions League anche nella stagione 2021/22.

Nel ranking 2015/20 rispetto a quello attuale verranno tolti i punteggi totalizzati nella stagione 2014/15, che per le principali nazioni sono stati i seguenti: Spagna 20,214, Italia 19,000, Germania 15,857, Inghilterra 13,571, Francia 10,916, Ucraina 10,000, Russia 9,666, Belgio 9,600 e Portogallo 9,083. L'Italia perde quindi parecchi punti rispetto a tutte le rivali dirette, in particolare proprio rispetto alla Francia. Fortunatamente però il vantaggio conquistato nei successivi tre anni e mezzo lascia ancora un buon margine di vantaggio sui transalpini.

Dopo le partite di questa settimana, la classifica relativa al ranking 2015/20 è la seguente:

1 Spagna 83,069

2 Inghilterra 69,320

3 Germania 55,784 

4 Italia 55,725 

5 Francia 47,582

6 Russia 40,883

7 Portogallo 39,149

8 Belgio 30,300

L'Italia paga lo scotto dell'eliminazione prematura facendosi superare dalla Germania al terzo posto. L'obiettivo nella prossima stagione sarà comunque quello di conservare il quarto posto e il vantaggio iniziale è cospicuo: 8,173 punti-coefficiente sulla Francia che negli ultimi undici anni ci ha sopravanzato solamente in una occasione (di 0,166 punti-coefficiente nel 2016/17). 

Appuntamento a venerdì 3 maggio per un nuovo aggiornamento del ranking Uefa dopo le partite di andata delle semifinali di Champions League ed Europa League. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!