SHARE

Ranking Uefa aggiornato al 30/11: l'Italia avrà 4 squadre in Champions anche nel 2020/21

i risultati della settimana ci garantiscono come minimo il quarto posto nel ranking a fine stagione


|

Nuovo aggiornamento relativo al Ranking Uefa dopo il quinto turno della fase a gironi di Champions League ed Europa League.

RANKING UEFA AGGIORNATO AL 30 NOVEMBRE 2018

Per le spiegazioni sulla modalità di qualificazione delle squadre alla Champions League 2020/21 e all'Europa League 2020/21 sulla base del ranking Uefa del quinquennio 2013/2018 vi rimando QUI.

Nel ranking Uefa quinquennale che trovate nella tabella sottostante, nella colonna "diff." sono inseriti per ogni nazione i punti-coefficiente conquistati questa settimana e nella colonna "squadre" i club ancora in corsa.

+

La Germania vince la giornata con 2 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte ma 15 punti-partita di bonus qualificazione in Champions League per Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Schalke 04. Al secondo posto appaiate Spagna (4 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte, Real Madrid e Atletico Madrid qualificate in Champions League) e Inghilterra (4 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta, Manchester City e Manchester United qualificate in Champions League). 

L'Italia chiude il quartetto delle migliori con 3 vittorie, 3 sconfitte e le qualificazioni di Juventus e Roma. E' comunque una settimana molto positiva per l'Italia perché l'eliminazione del Monaco da entrambe le coppe europee certifica fin da ieri che l'Italia avrà 4 squadre in Champions League anche nel 2020/21. 

Nel resto della classifica l'Olanda (1 vittoria, 1 sconfitta, Ajax qualificata) supera l'Austria (2 vittorie) e la Slovacchia (1 pareggio) scavalca la Slovenia già eliminata. 

Nella classifica stagionale guida la Spagna con 11,857 punti-coefficiente, seguita dalla Germania con 11,214 e dall'Italia e dall'Inghilterra appaiate a 9,642. Quinto è il Portogallo con 6,900, mentre Francia e Russia si trovano insieme al nono posto con 5,750. 

QUALIFICATE PROVVISORIE PER NAZIONE

Vediamo ora quante squadre per ogni nazione si qualificherebbero agli ottavi di finale di Champions League e ai sedicesimi di Europa League dopo le partite di questa settimana (CL: finale di Champions League; EL: finale di Europa League; TOT: totale). 

+

La Spagna sarebbe l'unica nazione a portare sette squadre alla fase a eliminazione diretta con la sola retrocessione del Valencia in Europa League. Italia e Inghilterra avrebbero entrambe tre squadre in Champions League e tre in Europa League (Inter e Liverpool per ora retrocesse in Europa League). La Germania perderebbe per strada l'RB Lipsia e l'Hoffenheim. La quinta forza per ora sarebbe un po' a sorpresa il Portogallo con il Porto in Champions League e la coppia Benfica-Sporting Lisbona in Europa League.  Bene anche la Turchia che qualificherebbe in Europa League Galatasaray, Besiktas e Fenerbahce. Completano le sette nazioni che per ora avrebbero ancora una squadra in Champions la Francia (eliminata dopo l'Olympique Marsiglia anche il Monaco, mentre il Bordeaux e il Rennes si giocheranno la qualificazione al prossimo turno di Europa League nell'ultima giornata così come Paris Saint-Germain e Olympique Lione sapranno solamente fra due settimane se parteciperanno agli ottavi di Champions League o ai sedicesimi di Europa League). 

LA DIFESA DEL PIAZZAMENTO NELLE PRIME QUATTRO DEL RANKING DA PARTE DELL'ITALIA

Già dopo il quinto turno della fase a gironi l'Italia ha conquistato la matematica certezza di avere quattro squadre in Champions League non solo nell'edizione 2019/20 ma anche in quella 2020/21.

Da qui a fine stagione utilizziamo perciò questa ultima parte dell'articolo dedicato all'aggiornamento del ranking Uefa per proiettarci già sul ranking quinquennale del prossimo anno, tenendo d'occhio la posizione dell'Italia che avrà l'obiettivo ancora una volta di rimanere fra le prime quattro per confermare le quattro squadre in Champions League anche nella stagione 2021/22.

Nel ranking 2015/20 rispetto a quello attuale verranno tolti i punteggi totalizzati nella stagione 2014/15, che per le principali nazioni sono stati i seguenti: Spagna 20,214, Italia 19,000, Germania 15,857, Inghilterra 13,571, Francia 10,916, Ucraina 10,000, Russia 9,666, Belgio 9,600 e Portogallo 9,083. L'Italia perde quindi parecchi punti rispetto a tutte le rivali dirette, in particolare proprio rispetto alla Francia. Fortunatamente però il vantaggio conquistato nei successivi tre anni e mezzo lascia ancora un buon margine di vantaggio sui transalpini.

Dopo le partite di questa settimana, la classifica relativa al ranking 2015/20 è la seguente:

1 Spagna 75,641

2 Inghilterra 58,891

3 Italia 52,725

4 Germania 52,070

5 Francia 42,749

6 Russia 39,050

7 Portogallo 35,149

8 Belgio 27,900

L'Italia confermerebbe al momento il suo terzo posto anche se più staccata dall'Inghilterra e con la Germania in scia. Il vantaggio sulla Francia si riduce ma è vicinissimo ai 10 punti-coefficiente, per la precisione 9,976.

Appuntamento a fra due settimane per un nuovo aggiornamento del ranking Uefa dopo la conclusione della fase a gironi di Champions League ed Europa League. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!