SHARE

Asta di riparazione del Fantacalcio: i 5 possibili bluff tra i nuovi acquisti

Occhio agli eccessi d'entusiasmo per nomi esotici e cavalli di ritorno


|

L'asta di riparazione dopo il mercato di gennaio può essere molto pericolosa. L'idea di puntare su alcuni giocatori nuovi non sempre è felice e può capitare di rimpiangere il giocatore svincolato. Dopo avervi dato i nomi su cui puntare, ecco quelli su cui andarci molto cauti, nonostante all'apparenza potessero sembrare appetibili. Una lista breve che contiene solo i nomi che all'apparenza potrebbero sembrare buoni, ma che in realtà non lo sono. Esclusi quindi giovanissimi e riserve di riserve.

Nicolas Schiappacasse, Parma, A / A

Arrivato in prestito per 18 mesi dall'Atletico Madrid per fare il vice Inglese e il vice Gervinho, appare complicato che possa giocare più di qualche partita da titolare a fine campionato. Già arriverà tardi, verso la metà di febbraio, per il Sudamericano U20, poi il periodo d'adattamento dalla bassa La Liga 2 alla Serie A. Saranno poche le chance che avrà questo attaccante argentino paragonato ad Aguero di mettersi in mostra e magari conquistare la fiducia di D'Aversa per la prossima stagione. Non per questa però.

Lucas Piazon, Chievo, C / W o T

Il brasiliano arriva in Serie A come uno dei tanti progetti incompiuti, oramai è di proprietà del Chelsea da una vita, ma ha collezionato solo prestiti. Nell'attuale Chievo può essere solo il sostituto di Giaccherini, vale a dire la riserva dell'intoccabile uomo simbolo dal quale dipendono le poche speranze di salvezza del Chievo. Magari Di Carlo proverà il doppio trequartista togliendo una punta, ma probabilmente non lo farà.

Ezequiel Schelotto, Chievo, D / Dd o E

Altro giocatore del Chievo, un ex Inter tornato in Italia per ritrovare il campo. La squadra scelta non è di quelle più in salute e inoltre la concorrenza di Depaoli rischia di tenerlo fuori. Potrebbe trovare spazio anche a centrocampo, ma non a stretto termine. QUI IL SUO FG-FILE.

Dimitri Oberlin, Empoli, A / A

Abbiamo ancora negli occhi le sue fughe lo scorso anno in Champions con il Basilea, ma l'esordio con l'Empoli non è stato incoraggiante. Palle da stoppare fuggite a metri di distanza avevano quasi convinto Iachini a toglierlo dal campo poco dopo avercelo messo. Non l'ha fatto, ma non supererà mai Caputo, Farias e La gumina quando rientrerà.

Stefano Sturaro, Genoa, C / M o C

Dopo una mezza stagione da tribunaro infortunato allo Sporting Lisbona, è arrivato dalla Juventus al Genoa che ci ha investito parecchio. Quasi inspiegabilmente visto che a fine mercato è arrivato un pari ruolo come Lerager, titolare domenica scorsa contro il Sassuolo. E anche Rolon è davanti nelle gerarchie al'ex Juve. QUI IL SUO FG-FILE.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!