SHARE

Fantacalcio, da Kean a Younes: i 5 talenti da tenere d'occhio per la prossima stagione

Riflettori puntati anche sui vari Bonifazi, Traorè e Cassata


|

Sebbene la stagione 2018/19 non sia ancora andata in archivio, molti fantallenatori sono già proiettati alla prossima annata di fantacalcio, colpa di una situazione di classifica ormai compromessa. E allora se volete evitare di farvi trovare impreparati alla prossima asta estiva tocca studiare, informarsi e capire su chi puntare per l'anno venturo. Per cominciare ecco una carrelata di 5 talenti che potrebbero mettersi in luce nella stagione 2019/20:

1) MOISE KEAN

Il primo posto non poteva che essere il suo. Dopo una prima parte di stagione all'ombra dei vari Ronaldo, Mandzukic e Dybala, il buon Moise ha sfruttato al massimo le rare occasioni date da Allegri e timbrato il cartellino praticamente ogni volta che ha messo piede in campo. Risultato: 7 gol e 1 assist in 386 minuti giocati con la Juventus, ai quali si aggiungono le due reti siglate con la maglia della Nazionale contro Finlandia e Liechtestein. Molto dipenderà dal futuro di Allegri, di Mandzukic o dello stesso Dybala, ma le premesse ci sono tutte: il 2019 può essere a tutti gli effetti l'anno della definitiva esplosione di Kean.

+

2) AMIN YOUNES

Il terribile infortunio al tendine d'Achille è ormai un lontano ricordo, così come i mugugni e i dubbi sulla sua voglia di venire a Napoli. "Non andrò via fin quando non avrò vinto lo Scudetto", così Younes alcuni giorni fa aveva sentenziato sul suo futuro, segno inequivocabile del suo desiderio di restare in serie A, e non certo da comparsa. I 2 gol siglati nelle ultime 4 partite sono già un buon inizio, ed è chiaro che, così come per Kean, anche il suo rendimento dipenderà da eventuali cessioni nel reparto avanzato, a cominciare da Insigne e Mertens. I segnali di un cambio della guardia ci sono, il folletto tedesco intanto sta crescendo di condizione e aspetta solo un cenno di Ancelotti: che sia lui il vero jolly offensivo del Napoli 2019-20?

3) KEVIN BONIFAZI

Una stagione in continuo crescendo per il roccioso difensore classe '96, un giocatore che pian piano ha saputo risalire le gerarchie di Semplici e conquistarsi un posto da titolare nello scacchiere della Spal. E basta vedere le statistiche: media del 5,98, fanta-media del 6,24, il tutto grazie a due gol messi a referto, ultimo quello importantissimo dell'1-1 contro la Juventus che ha aperto la rimonta dei ferraresi. La salvezza non è ancora raggiunta, ma il buon Kevin manterrà la categoria a prescindere, visto che il suo cartellino è di proprietà del Torino, squadra dove con ogni probabilità tornerà a luglio per prendersi una maglia da titolare al posto di Moretti. Mazzarri lo tiene d'occhio, e voi?

4) HAMED TRAORÈ

Come detto per Bonifazi, anche Traorè ha la certezza di giocare ancora in Serie A nella prossima stagione, a prescindere dalla salvezza del suo Empoli. Già, perché Corvino ha anticipato tutte le contendenti e a gennaio ha già strappato l'accordo per portarlo alla Fiorentina sulla base di 12 milioni più bonus. Con l'arrivo di Montella, l'ivoriano classe 2000 può diventare il vero crack della prossima stagione dei viola, vista la sua grande forza fisica e l'ottima visione di gioco, doti che Traorè ha messo in mostra soprattutto durante la gestione Andreazzoli, sia prima che dopo il suo esonero. Pochi crediti, ma rendimento assicurato.

5) FRANCESCO CASSATA

La stagione del Frosinone non è certo stata delle migliori ed è molto probabile che finirà con un'amara retrocessione in Serie A, ma chi sta sfruttando questo finale di stagione per mettersi in luce è sicuramente Francesco Cassata. Classe '97, il mediano dei ciociari è riuscito comunque a portare a casa 2 assist e 2 gol in quest'annata, non ultimo quello siglato ieri contro l'Inter, purtroppo ininfluente ai fini del risultato finale. Il suo cartellino è di proprietà del Sassuolo, squadra da sempre attenta ai talenti azzurri, dove De Zerbi è pronto ad accoglierlo a braccia aperte per il prossimo ritiro estivo. Starà a lui sgomitare per conquistarsi un posto da titolare, ma chissà che una cessione illustre (Sensi o Duncan) non possa aiutarlo nel risalire le gerarchie ancor più velocemente. Da opzionare.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!