SHARE

Ciciretti e i suoi fratelli: fantaconsigli dalla Serie B per la prossima stagione

FOCUS SULLA SERIE CADETTA PER CAPIRE QUALI POTREBBERO ESSERE I PROSPETTI PIÙ INTERESSANTI IN A LA PROSSIMA STAGIONE


|

La vostra annata fantacalcistica è già talmente compromessa che state già pensando alla prossima stagione? Siete così sicuri del primo posto che volete portarvi avanti sugli avversari anche per l'anno a venire? O semplicemente non vedete l'ora di scoprire nuovi potenziali campioni da portar via a prezzo di saldo per vantarvi con gli amici? Fantagazzeta ci riprova, e per il terzo anno consecutivo vi consiglia i migliori giocatori della Serie B, dai più noti agli sconosciuti, che il prossimo anno potrebbero ritrovarsi a giocare in Serie A.

Impossibile non partire dalla sorprendente Spal, la più classica delle neopromosse del campionato cadetto che in un lampo passa dalla lotta per non retrocedere ai piani altissimi della classifica, con concrete ambizioni di promozione diretta. L'uomo mercato degli estensi è sicuramente Alex Meret, corteggiato dalla Juve e non solo; il promettente portierino è però di proprietà dell'Udinese e non ci sorprenderebbe se l'anno prossimo vestisse proprio la maglia dei friulani, magari da titolare soffiando il posto a Karnezis e al suo "predecessore" Scuffet, auspicandogli miglior fortuna. Altro punto di forza della retroguardia ferrarese è il centrale Kevin Bonifazi, fresco di stage azzurro, che come Meret è arrivato in biancazzurro in prestito e l'anno prossimo potrebbe ritrovarsi in ogni caso in A, nel Torino di Mihajlovic.

Passando a ruoli fantacalcisticamente più succosi, ecco il vero jolly del lotto: Luca Mora, arrivato a Ferrara da tornante sinistro di centrocampo e magistralmente riconvertito da Semplici in mediano/mezzala (liberando spazio sulla fascia per il '95 Filippo Costa, scuola Chievo, altro ragazzo da seguire) con spiccate doti d'inserimento. I numeri parlano per lui: dopo Coronado del Trapani, che peraltro gioca dietro le punte, con 7 gol in 29 partite Mora è il centrocampista più prolifico della Serie B. In avanti Semplici ha deciso di puntare su un veterano della categoria di Antenucci, sulla voglia di rivalsa dell'ex enfant prodige Zigoni e da febbraio su Floccari; se proprio dobbiamo scegliere, punteremmo sul primo, che a 32 anni è nel miglior momento della sua carriera.

Scorrendo la classifica troviamo, secondo a pari merito, un Frosinone assolutamente simile a quello retrocesso l'anno scorso: i bomber Daniel Ciofani e Kiko Dionisi sono una garanzia, almeno uno dei due può raggiungere la doppia cifra anche in A, così come a centrocampo Paganini e Soddimo possono regalare sporadiche gioie. Volete un nome nuovo (o quasi)? Raffaele Maiello, arrivato in inverno da Empoli via Napoli, ha preso in fretta in mano la squadra ciociara; se il prestito verrà rinnovato, potreste puntare (senza svenarvi) sul giovane regista.

Poche novità anche in quel di Verona, con Giampaolo Pazzini ovvio dominatore della classifica cannonieri di B a far la parte del leone; che una stagione tra i cadetti gli abbia restituito il killer instinct che sembrava aver smarrito? Anche Romulo sembra aver giovato della discesa in purgatorio, restituito al vecchio ruolo di terzino, ma il nostro preferito tra gli scaligeri è l'italobrasiliano Daniel Bessa: classe '93 scuola Inter, era dato per perso ad alti livelli, ma l'Hellas ha avuto il coraggio a puntare su di lui, tra i più positivi nella disastrosa stagione del Como, e il centrocampista ha ripagato la fiducia con 5 reti e prestazioni quasi sempre positive.

Tra le altre candidate alla promozione, il nome più caldo non può che essere quello di Amato Ciciretti, vera e propria mina vagante della Serie B 2016/17. Indifferentemente ala destra o sinistra, l'uomo simbolo del Benevento si è rivelato a tratti inarrestabile; il suo mancino fatato sinora ha disegnato 6 gol e 9 assist, andatevi a vedere le sue giocate e scoprirete di non poterne fare a meno, soprattutto nel caso in cui venisse quotato come centrocampista.

I vari bomber trascinatori delle altre compagini di alta classifica, da Ciccio Caputo dell'Entella a Ceravolo (forse il più avvezzo alla Serie A) dello stesso Benevento, passando per Litteri del Cittadella e Coda della Salernitana, rappresentano a oggi poco più che un azzardo nel massimo campionato, i casi Budimir e Lapadula insegnano. Ci intrigano di più giovani come Kevin Lasagna, che tra i grandi ha già dimostrato di saperci stare, e Riccardo Orsolini, in lotta per non retrocedere con l'Ascoli ma già prenotato dalla Juve, che l'anno prossimo potrebbe girarlo a qualche squadra di A.

Chiudiamo con due esponenti di altre due sorprese stagionali, la Virtus Entella e il Perugia, fermo restando che la classifica della Serie B quest'anno è davvero corta e potrebbero emergere da una settimana all'altra nuove compagini da noi qui trascurate per brevità. Tra i biancoazzurri di Chiavari citiamo Luca Tremolada, '91 cresciuto nelle giovanili dell'Inter che dopo tanto girovagare si è affermato lo scorso anno in Lega Pro con l'Arezzo, e ora sta convincendo anche in terra ligure. Finora per lui, vertice alto del rombo disegnato da Breda, 3 gol e 6 assist, numeri che lo rendono un giocatore da tenere d'occhio. Per le Fere, invece, menzione speciale per Gianluca Di Chiara, terzino sinistro dal mancino caldissimo, come testimoniato dai 6 assist che lo rendono il miglior difensore della B per passaggi vincenti.

Le scorse edizioni della nostra rubrica:

Fantaconsigli Serie B 2014/15

Fantaconsigli Serie B 2015/16

Con la collaborazione di Alex Campanelli


Ti è piaciuta questa vignetta? Dillo ai tuoi amici!