SHARE

FANTARACCONTI - Colpito a morte da Banega, che avevo ceduto al mio avversario a gennaio

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTA-RACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Nella 25° giornata del campionato SPLENDIDO, campionato a 10 squadre con fonte di bonus modificatore + 2 in casa e modificatore difesa, si sono scontrati il RICKY’S TEAM, corazzata che sta dominando il campionato, e la mia squadra, il REAL BETLEMME. Il REAL BETLEMME viene da una stagione particolarmente travagliata con una media gol fatti da metà classifica e una valanga di gol subiti, ben 56 in 25 partite. L’attacco schierato dal RICKY’S TEAM, guidato da MERTENS e INSIGNE ( in casa con il CROTONE) era un preludio della tragedia, ma nonostante questo Ricky già da sabato sera aveva iniziato con le prime frasi di rito: "Hai già vinto", "Te lo meriti", "Buffon ha già preso gol nell’anticipo", "Se Bonaventura non si fosse infortunato avrei già vinto a mani basse il campionato" ecc ecc………. La domenica, causa campionato di calcio di seconda categoria, non sono riuscito a seguire le partite in diretta. Così non appena finita la mia partita ( e dopo aver preso due pere in casa, tra l’altro) mi sono collegato a fantagazzetta per sapere tutte le novità e quante pere avessi preso anche nel mio disastroso campionato fantacalcistico. Primo sguardo alla home del sito e prime bestemmie, BANEGA +9 , Banega… si proprio quel Banega che al mercato di riparazione invernale avevo ceduto a Ricky per la troppa disperazione dalla muffa in panchina a cui era relegato. "E' il karma" pensai, e già rassegnato decisi di farmi ulteriormente male guardando il tabellino di NAPOLI – CROTONE, due Insigne e uno Mertens… Normale amministrazione pensai, un'altra valanga di gol presi e una domenica da dimenticare, non è sicuramente il mio anno. Mi buttai sotto la doccia nello spogliatoio, lavai le ferite e la terra del campo di calcio e cercai per quanto difficile di staccare la spina per rilassarmi. Uscito dalla doccia un mezzo sorriso mi fu regalato da due bandiere della mia squadra, due giocatori imprescindibili per l’economia del mio fantacalcio, sui quali, anno dopo anno, investo sempre le mie speranze, VALTERONE BIRSA e THEREAU, ultimi a mollare. Tornai a casa in auto e per radio in diretta mi arrivò la mazzata finale della domenica pomeriggio, il gol allo scadere di KALINIC. Potevo sperare solo in un miracolo, mi rimaneva solo una cosa da fare, un’ultima risorsa messa a disposizione per ogni fantallenatore: piangere. Frustrato, presi in mano il cellulare, aprii il gruppo del fantacalcio, e iniziai a piangere e a lamentarmi sul fatto che il mio avversario avesse più culo che anima.

Gli dei del fantacalcio, si sa, non sono benevoli con audaci ma bensì con i piagnoni. Infatti da quel momento la giornata fantacalcistica prese un'altra piega. Il posticipo della domenica sera mi regalò un gol dal faraone, e così nella mia mente affiorò un pensiero perverso: "E se questa partita riuscissi almeno a pareggiarla?”, in fondo giocavo in casa, la mia difesa aveva accumulato voti alti e mi rimanevano ancora due giocatori, il sempre affidabile De Vrji e la certezza Ciruzzo Immobile contro i suoi fedelissimi Basta e Parolo.

Per scaramanzia e soprattutto per causa morosa, il posticipo di cartello del lunedì sera LAZIO-TORINO, non riuscii a seguirlo in diretta, a cena ogni tanto buttai l’occhio alla home del cellulare per avere aggiornamenti ma tutto taceva. Mi feci coraggio e verso l’80esimo guardai l’App: Immobile aveva segnato. Aggiornai il live e notai che con il suo gol arrivavo giusto giusto a 90, fascia minima per fare 5 gol, ma Ricky dalla sua parte poteva contare su Basta 6,5 e Parolo 6 arrivando addirittura a 96. Non poteva finire cosi, non mi meritavo la sconfitta per 6 a 5 dopo una remuntada così… Gli dei del fantacalcio ascoltarono ancora una volta i miei pianti e all’86simo ammonizione per Parolo… Risultato finale? 5 a 5 ( 90 a 95,5) e un martedì mattina con un grande sorriso stampato, la consapevolezza che quest’anno arriverò tra le ultime posizioni con 61 gol subiti in 25 partite, ma la certezza che la mia squadra ha un gran cuore. La morale della storia è che piangere non è importante , è l’unica cosa che conta al fantacalcio!

Mark - La mia Lega Fantagazzetta

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantagazzetta.com?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista di Fantagazzetta: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantagazzetta.com, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantagazzetta. I migliori verranno selezionati e pubblicati!

QUI LE ALTRE PUNTATE DI #FANTARACCONTI


Ti è piaciuta questa vignetta? Dillo ai tuoi amici!