SHARE

FANTARACCONTI - Nelle mie mani, si sono rovinati sia Pavoletti (prima) che Simeone (poi)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTA-RACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Salve, sono Elio Chirulli fondatore e oramai presidente onorario della fantalega FantAndro. Giunti alla quinta edizione il mio palmares recita due terzi posti su otto partecipanti, e due vittorie consecutive da quando la lega ha accolto altri 2 partecipanti. Anche quest'anno siamo in 10, tra new entry e vecchie glorie del famigerato fantacalcio universitario barese.

Non perderò tempo a raccontarvi di come sia andata male la prima parte di stagione. Non vi dirò di come improvvisamente mi ritrovai in una selva oscura a schierare Meggiorini o Trotta come unica punta; di come persi Verdi, Joao Pedro, Widmer, De Vrij, Pavoletti e Farias per infortunio nello stesso momento; di come ho rinunciato al mio pupillo Gomez per avere un attaccante in grado di mettere la palla dentro come Borriello; di come da gennaio mi sono ritrovato a giocare in 10 ogni giornata perché Storari ha deciso di bisticciare con i propri tifosi e accasarsi sulla panchina di Milano, Viviano nonostante l'infrazione dello scafoide (polso) continuava a commettere atti impuri con la sua mano e rimandare il proprio rientro, e il povero Perin subiva un altro disastroso infortunio.

Non volevo perdere a raccontarvi tutto ciò, ma ormai l'ho fatto. Lo faccio ogni volta, non so quante volte avrò raccontato le mie sciagure fantacalcistiche. Ma adesso vi racconterò di come è andata l'asta di riparazione e di come le mie speranze di rimonta siano svanite qualche giornata dopo.

Mi presento all'asta di febbraio da sceicco, sono quello che ha più soldi di tutti dopo aver venduto Pavoletti. L'obiettivo principale è Simeone, il resto degli acquisti sarà di contorno. Nel mentre avevo salutato Praet, Khedira e Lapadula, e avevo accolto nella mia squadra Birsa, Keita e Politano, arrivati mediante scambi con altri partecipanti. All'asta di riparazione compro Rudiger, Zappacosta, Samir, Kurtic, Banega, Locatelli, Simeone e Mchedlidze. Il mio entusiasmo per i nuovi acquisti svanisce qualche giornata dopo. L'ultimo degli attaccanti presi in pratica non l'ho mai schierato per via dei suoi infortuni, e colui per cui ogni partecipante avrebbe venduto anche il sedere per avere nella propria rosa non ha reso le aspettative iniziali.

Ormai ho capito di avere un brutto rapporto con la prima punta del Genoa, dopo Pavoletti anche il Cholito nelle mie sono diventati più inutili del goal di Cavani in Barcellona-Psg. Ora non mi resta che attendere il prossimo fantacalcio, se ci sarà, e soprattutto evitare di comprare la punta del Genoa, anche se dovesse essere Messi o CR7.

Elia - La mia Lega Fantagazzetta

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantagazzetta.com?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista di Fantagazzetta: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantagazzetta.com, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantagazzetta. I migliori verranno selezionati e pubblicati!

QUI LE ALTRE PUNTATE DI #FANTARACCONTI


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!