SHARE

FANTARACCONTI - Dall'inferno al paradiso passando per la provincia

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

La nostra storia inizia cosi, con questo messaggio: "Ho completato la rosa, ho preso come ultimo attaccante Zapata, è il suo anno me lo sento!".

Dopo questo messaggio di Alessandro, Gianluca che era dall'altra parte del telefono, si potette rilassare e accendersi l'ultima sigaretta, mentre ammirava una città silente più del solito, in una umida ed afosa notte di fine estate. Quella sera lui era pensieroso e nervoso più del solito, infatti, a causa del primo compleanno della nipotina, non aveva potuto prendere parte, come di consueto da quattro anni ormai, all'asta del fantacalcio. Lasciando Alessandro solo nelle grinfie dei rivali, pronti a dargli battaglia su ogni giocatore.

Sulla carta la rosa allestita dalla FC Magliana sembrava essere una buona squadra i portieri erano Marchetti, Scuffett, Gomis in difesa Mario Rui, Cacciatore, Di Lorenzo, Rugani, Gosens, Tonelli, Hateboer, Criscito; il reparto in cui si è investito di più è stato il centrocampo con Milinkovic-Savic, Pastore, Ilicic, Zajc, Soddimo, Castro, Pasalic Perisic; Infine l'attacco oltre al sopra citato Zapata, vengono acquistate varie scommesse come Barrow, Kluivert e qualche giocatore più esperto come Politano, Djordjevic e Castillejo.

Come si può notare si è creduto fortemente nel "blocco Atalantino" il quale alla lunga darà soddisfazioni, tuttavia l'inizio è stato devastante due sole vittorie nelle prime 15 giornate e la vetta già distante 18 punti, la squadra sembrava destinata ad arrivare all'ultimo posto inevitabilmente.

Si decide di intervenire sul mercato degli scambi con scelte oculate, frutto di uno studio intenso e forsennato, rinunciando anche a dei "top player".

Il primo scambio è stato quello che ha visto coinvolto Pastore per Cragno e Kurtic, andando a tappare il buco in porta dato che avevano tutti perso il posto lasciando la Magliana senza portiere.

Il secondo scambio è stato molto doloroso, dovendo rinunciare a MIlinkovic-Savic per Lasagna e Pulgar, uno scambio che fino all'arrivo di Sinisa sulla panchina del Bologna fu etichettato come un vero "pacco" poi come tutti sanno la seconda parte di stagione di Erik Antonio Farfan Pulgar ha stravolto la convenienza e gli equilibdri dello scambio.

Lo scambio più articolato e complesso è stato quello che ha visto approdare Sirigu alla Fc Magliana. Traendo spunto dalle trade del mercato NBA, si è posto in essere uno scambio fra tre squadre con Politano in cambio di Perin, il quale è stato girato direttamente per "lo Zu Totò" Sirigu che statistiche alla mano si è rivelato il miglior portiere del Campionato.

Piano piano i risultati cominciano ad arrivare, la squadra sembra essere in ripresa, tuttavia la vetta rimane molto lontana, occorre inventarsi qualcosa e gli scambi da soli sembrano non bastare. Bisognava osare di più e fare ricorso al mercato degli svincolati, dove vengono pescati due giovani promettenti come Riccardo Orsolini e Ahmed Junior Traorè e il fluidificante dell'Atalanta, Castagne che va a completare il reparto insieme agli altri due esterni della Dea già presenti in rosa, Hateboer e Gosens.

Le vittorie continuano ad arrivare e anche con maggiore frequenza, la vetta è sempre lontana ma non irraggiungibile come qualche mese addietro, complice il fatto che ci sono 4 squadre che si avvicendano al primo posto in un campionato equilibrato come non mai.

Si arriva all'asta di riparazione di Febbraio il primato è distante 10 punti, si decide di puntare il tutto per tutto cedendo Perisic in cambio di crediti per poter fare All in su Muriel pezzo pregiato del mercato, il quale si rivelerà ancora una volta un fuoco di paglia. Poco importa il rendimento al di sotto delle attese del colombiano è controbilanciato dall'arrivo di Mihajlovic che scuote il Bologna e anche i due pupilli della FC Magliana, Pulgar e Orsolini che con le loro prestazioni, unite a quelle degli atalantini guidati da un funanmbolico Ilicic, cominciano a rosicchiare punto su punto ai battistrada a suon di goleade, con il record di 7 goal realizzati in una sola partita.

Ormai non ci si può più nascondere la Magliana è lì, a lottare con le prime ancora una volta. Alessandro e Gianluca gongolano ma non fanno proclami ne fanno trasparire qualcosa, preferiscono restare concentrati e guardare un passo alla volta il cammino è lungo e le insidie al fantacalcio sono sempre dietro l'angolo.

La vetta viene assaporata per una giornata alla 29esima in concomitanza con A.C. RT, il favorito secondo i bookmaker per la vittoria finale, con un attacco spumeggiante composto da Caputo, Immobile e Suso fra gli altri.

Alla 33esima giornata viene agguantato il primo posto in solitaria e nella giornata successiva c'è lo scontro diretto da giocare in casa contro A.C. RT distante soli 3 punti.

La partita sembra essere incanalata in un pareggio, dopo i goal segnati negli anticipi da Castagne da una parte e Correa dall'altra, quando succede l'imprevedibile: al minuto 75' di Sampdoria-Empoli con i toscani avanti 1-0, l'arbitro Doveri concede il calcio di rigore all'Empoli. Sul dischetto va Ciccillo Caputo, bomber e trascinatore di A.C. RT. Audero respinge la conclusione, forte ma centrale, ed ecco che sulla ribattuta il primo a fiondarsi come un treno è Giannino Di Lorenzo difensore e scommessa della FC Magliana che insacca consegnando di fatto la vittoria del fantacalcio alla Fc Magliana il secondo titolo in 3 anni.

Perchè è vero che lo studio e le analisi dei giocatori e delle partite hanno importanza nel fantacalcio, ma il fattore C... dà quel quid pluris che agevola le vittorie.

Si conclude così una cavalcata trionfale partendo dall'ultimo posto e recuperando 18 punti in 20 giornate, con una squadra completamente rivoltata come un calzino e composta da giocatori provenienti dalle provinciali senza una "Big" e al campionato va aggiungersi ex aequo la vittoria in Coppa di lega, che sommati al maggior numero di punti fanno una sorta di "Triplete".

Questa la rosa attuale della FC Magliana da notare che rispetto all'inizio fra svincoli, aste e scambi sono cambiati 19 giocatori su 25.

N.b. in corsivo i nomi dei giocatori presenti dalla prima giornata

Portieri: Sirigu, Ichazo, Cragno.

Difensori: Di Lorenzo, Criscito, Hateboer, Gosens, Castagne, Bastoni, Goldaniga, Radu.

Centrocampisti: Ilicic, Kurtic, Pulgar, Traorè, Barillà, De Paoli, Jankovic, Chibsah.

Attaccanti: Zapata, Orsolini, Muriel, Lasagna, Pellissier, Ciofani.

Alessandro - La mia Lega Fantagazzetta

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantagazzetta.com?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista di Fantagazzetta: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantagazzetta.com, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantagazzetta altrimenti il racconto non potrà partecipare al contest.

Solo i migliori, quelli scritti meglio, più correttamente, e dettagliatamente, verranno selezionati e pubblicati!

QUI LE ALTRE PUNTATE DI #FANTARACCONTI

Condividi con i tuoi amici!