SHARE

Europa League, tra amarcord Stella Rossa e brivido Rosenborg, per il Milan un sorteggio in discesa

Affascinante un incontro con i serbi, mentre letali furono i norvegesi 20 anni fa


|

47.666: tanti sono i punti di coefficiente Uefa, tesoretto dovuto soprattutto alle ultime due edizioni disputate della Champions League, capaci di far dormire al Milan sonni relativamente tranquilli in attesa dell’urna di Nyon, che accoppierà i rossoneri, testa di serie nel sorteggio per i playoff che possono regalare i gironi di Europa League, a una squadra ovviamente non testa di serie.

Con il suo coefficiente Uefa, numeri alla mano, il club di Yonghong Li siede infatti sulla sesta delle 22 sedie dedicate alle teste di serie per il sorteggio, dietro a Zenit (passato per il terzo turno preliminare), Dinamo Kiev, Ajax, Athletic Bilbao (passato per il terzo turno preliminare) e Fenerbahce (idem). Un margine rassicurante, e non è notizia certo di ieri sera: unito ai ranking delle altre outsider venute fuori come i rossoneri dal terzo turno preliminare, come Everton (29.192) o Marsiglia (28.333), tali da garantire anche a squadre più border line il privilegio di essere testa di serie, ecco che il parco delle possibili avversarie del Milan offre, sia per blasone sia per pedigree europeo negli ultimi anni, minacce di relativa portata.

Evitate, grazie all’essere testa di serie, oltre ai già citati inglesi e francesi, e alle squadre che precedono i rossoneri come ranking, anche Bruges, Viktoria Plzen, o Dinamo Zagabria, oltre all'eliminata PSV. Fatto il quadro tra chi sarà testa di serie e chi no, ecco che le prospettive sul sorteggio dei rossoneri, ultima tagliola per l’Europa League vera, diventeranno più chiare.

TESTE DI SERIE

Zenit 87.106 - Dinamo Kiev 67.526 - Ajax 67.212 - Athletic Bilbao 60.999 - Fenerbahce 51.840 - Milan 47.666 - Viktoria Plzen 40.635 - Salisburgo 40.570 - Brugge 39.480 - Braga 37.366 - Paok 35.080 - Ludogorets 34.175 - Krasnodar 32.106 - Bate Borisov 29.475 - Everton 29.192 - Legia Varsavia 28.450 - Marsiglia 28.333 - Dinamo Zagabria 26.050 - Maccabi Tel Aviv 23.375 - Austria Vienna 17.070 - Midtjylland 16.300 - Partizan Belgrado 16.075 

NON TESTE DI SERIE

Panathinaikos 15.080 - Maritimo 14.866 - Rosenborg 12.665 - Hajduk Spalato 11.550 - Sheriff 11.150 - Apollon 10.710 - Oleksandriya 9.526 - Videoton 8.650 - Stella Rossa 7.325 - Skenderbeu 6.825 - Utrecht 6.712 - Aek Atene 6.580 - Altach 6.570 - Aek Larnaca 6.210 - Fimleikafélag Hafnarfjörðar 6.175 - Viitorul 5.870 - Osijek 5.550 - Vardar 5.125 - Domzale 4.125 - Oestersunds 3.395 - Shkendija 3.375 - Suduva Marijampole 1.825

L’accoppiamento storicamente e sentimentalmente più affascinante sarebbe certamente quello con la Stella Rossa, capace di rievocare grandi sfide e passaggi cruciali verso la gloria (Sacchi, gli olandesi, la nebbia nella prima Coppa Campioni targata Berlusconi). Altrettanto evocativo, ma probabilmente più indigesto ai tifosi rossoneri, sarebbe un accoppiamento con il Rosenborg, in passato giustiziere in Champions per un Milan sempre di Sacchi, ma in epoca decisamente meno fortunata. Per il resto, storia a parte, dall’urna per i rossoneri potrebbe venir fuori il Panathiaikos come avversaria più quotata, o i lituani del Suduva come accoppiamento sulla carta più morbido.

Nel frattempo, una supplementare buona notizia per i rossoneri: non ci saranno, ai playoff, i francesi del Bordeaux, eliminati dal Videoton, e sempre negli anni 90 killer del Milan in semifinale di quella che una volta era la Coppa Uefa. Con tutta probabilità non ci sarebbe stato alcun incrocio prima dei gironi, ma nel dubbio, per i tifosi rossoneri più scaramantici, meglio così.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!