SHARE

Roma, Ranieri passa al 4-4-2: chi sale e chi scende nel Fantacalcio con il nuovo modulo

L'arrivo del nuovo tecnico cambia le gerarchie


|

Nonostante la sconfitta nell'ultima contro la Spal, Ranieri ha deciso che la sua Roma tenterà l'assalto alla Champions League con due attaccanti e il 4-4-2. Questo cambierà il valore al Fantacalcio di uno dei suoi calciatori e lo farà a mercato fermo, almeno per la maggior parte delle Leghe. Questo potrebbe essere un vantaggio o uno svantaggio a seconda dei calciatori giallorossi che si possiede. Andiamo quindi a vedere quali calciatori andranno a migliorare e quelli invece a cui l'addio di Di Francesco non farà bene.

CHI SALE:

Patrick Schick 

Il suo è il miglioramento più evidente: è passato dall'essere la riserva, neanche tanto usata, di Dzeko, a suo compagno d'attacco, pronto a fornirgli assist o a raccogliere le sue sponde. Al ceco la qualità non è mai mancata, ma ha sempre sofferto l'ingabbiamento tattico di dover fare la punta come la fa il bosniaco, giocatore con caratteristiche troppo differenti. Liberato da costrizioni tattiche e con la squadra che per forza di cose dovrà giocare all'attacco per recuperare il terreno perduto, Schick potrà tornare a esprimere il suo talento e a portare bonus.

Edin Dzeko

Stagione disastrosa la sua, migliorata solo negli ultimi tempi, Dzeko potrà beneficiare della presenza di Schick, come ha detto proprio il ceco. Anche lui sarà più libero in qualche occasione di cercare lo spazio in area invece che lo scambio con i compagni non essendo più l'unico riferimento centrale. E come il collega, potrà beneficiare della situazione di classifica della squadra che impone ai giallorossi di provare a vincerle tutte.

Diego Perotti

Non diventerà titolare, ma sarà la prima e unica riserva al duo d'attacco e questo significa più minuti rispetto ad ora e in una posizione dove è più facile trovare bonus. Ranieri non sottovaluterà le qualità dell'argentino, troppo spesso fuori in stagione per infortunio o scelta, ed è probabile che sarà cambio fisso nelle prossime gare. E come fatto vedere con la Spal, quando lui è in campo i rigori sono suoi.

CHI SCENDE

Stephan El Shaarawy

Il primo marcatore della Roma arretrerà la sua posizione, dal tridente al centrocampo e questo diminuirà le possibilità che vada a tiro e quindi i suoi bonus. Non dovrebbe calare il suo rendimento, ma è chiaro che la sua incisività in questa stagione, la seconda migliore della sua carriera, diminuirà e la cosa non può fare felici i suoi fantallenatori.

Niccolò Zaniolo

Trequartista mancino di forza e di classe, nel 4-4-2 di Ranieri dovrà necessariamente adattarsi a destra. Contro la Spal è entrato molto bene, ma è decisamente un ruolo che non è suo. Anche qui più che il rendimento, è un calciatore molto costante, a preoccupare è la difficoltà maggiore di arrivare a bonus.

Lorenzo Pellegrini

Come Zaniolo, ma ancor meno adattabile sulla fascia. A metà girone d'anta era considerato giustamente fra i top a centrocampo, rischia di finirla da comprimario, da alternativa di regia in mezzo ai vari De Rossi, Cristante e Nzonzi. Appare difficile al suo ritorno dall'infortunio, soprattutto se le cose con Schick dovessero andar bene, un ritorno al 4-2-3-1.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!