SHARE

Strade Bianche: storia, curiosità, statistiche e pronostici

Deve il suo nome dall'innovativa presenza sul percorso di alcuni settori di strade bianche...


|

Dopo i grandi successi e le grandi casse della scorsa stagione ciclistica con le grandi classiche: Giro delle FiandreParigi-RoubaixAmstel Gold Race,Freccia ValloneLiegi-Bastogne-Liegi, e le altre grandi casse del Giro d'Italia, del Tour de France, della Vuelta a España e dei Mondiali di Ciclismo, siamo qui a proporvi i nostri pronostici delle Strade Bianche.



STORIA - Creata per la prima volta nel 2007, con il nome di Monte Paschi Eroica e replicata nel 2008, la corsa italiana ha cambiato nome nel 2009, diventando la Montepaschi Strade Bianche, replicato nelle edizioni del 2010 e del 2011, è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, che si svolge in provincia di Siena, in Italia, ogni anno nel mese di marzo. Fa parte del calendario dell'UCI Europe Tour, come evento di classe 1.1.


CURIOSITÀ - Deve il suo nome dall'innovativa presenza sul percorso di alcuni settori di strade bianche, cioè strade sterrate tipiche delle campagne toscane, che la rendono una gara unica nel panorama italiano e non solo. Unisce al suo interno le caratteristiche delle grandi classiche del nord: quelle della Parigi-Roubaix per i tratti in strade dissestate (nella corsa francese si trattà di pavé, qui degli sterri toscani) e quelle del Giro delle Fiandre, ovvero dei durissimi "muri" (brevi tratti di strada a pendenza molto elevata). Qualora un ciclista vincesse tre volte la corsa si vedrà intitolato uno dei tratti di sterrato. La corsa è organizzata da RCS Sport-La Gazzetta dello Sport. La partenza è a Gaiole in Chianti e l'epilogo nella celebre Piazza del Campo a Siena.


ALBO D'ORO - Nelle sette edizioni disputate della Strade Bianche ci sono stati sei vincitori, di cui un solo italiano nell'edizione del 2013, quando Moreno Moser si è imposto davanti a Peter Sagan e Rinaldo Nocentini. Fabian Cancellara è l'unico ad avere vinto due edizioni, nel 2008 e nel 2012, una vittoria invece per Kolobnev nel 2007, Lovkvist nel 2009, Iglinskij nel 2010 e Gilbert nel 2011.

Con queste condizioni i corridori più adatti a giocarsi la vittoria finale in questa gara sono quei passisti che uniscono notevoli capacità di resistenza in collina a un consistente fondo, data la difficoltà della competizione, corridori del calibro di Peter Sagan, Fabian Cancellara, Michael Kwiatkowski (vincitore della recente Volta ao Algarve), Ian Stannard (vincitore della Omloop Hiet Niewsblad) od anche Diego Ulissi.



Analizzando le quote troviamo interessanti le quote di Peter Sagan @3.50 e di Fabian Cancellara @6.50, favoriti assoluti dai book, interessanti anche le quote di Michael Kwiatkowski @15.00, quella di Ian Stannard @29.00 e quella di Diego Ulissi @12.00, che potrebbero dire la loro in caso di fughe da lontano od in caso di volate ristrette se molti dei favoriti dovessero essere tagliati fuori. Di certo scommettere su un vincitore fisso è difficile quindi ci affideremo ad un raddoppio ed a qualche singola date le ottime quote offerte dai book sui vincitori.

Eccoci quindi ai nostri pronostici sulle Strade Bianche:

Oltre ai vincitori vi consigliamo anche un raddoppio ed una multipla con quote interessanti.

Il raddoppio di Fantagazzetta:
Sagan-Valverde 1
Kwiatkowski-Paolini 1
Quota Totale: @1.95

La multipla di Fantagazzetta:
Valverde-Cunego 1
Cancellara-Pozzato 1
Kwiatkowski-Kolobnev 1
Sagan-Ulissi 1
Quota Totale: @3.27


Per gli altri pronostici, le ultime e confrontarti con gli esperti scommesse, seguici su Facebook!


Samuele Aiesi
Redazione Scommesse Fantagazzetta

 

Condividi con i tuoi amici!