SHARE

THE FG-FILES: Stefano Sabelli, Carpi

COME CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI NUOVO ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

di Pietro Turchi

 

CHI E’. Stefano Sabelli nasce a Roma il 13 gennaio 1993 e si approccia con il mondo del pallone militando nel Savio Calcio. Notato dalla Roma, viene aggregato alla categoria “Esordienti” giallorossa nel 2005. Nella Capitale si fregia di tre titoli a livello giovanile, aggiudicandosi lo Scudetto con i Giovanissimi Nazionali di Stramaccioni, con gli Allievi e con la Primavera 2010/2011. Le sue buone prestazioni non passano inosservate ed ha la fortuna di allenarsi con la prima squadra giallorossa, allora allenata da Vincenzo Montella. Nell’estate del 2012 è ora di diventare grandi e così si trasferisce a Bari con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà. La stagione è più che positiva e i biancorossi decidono di riscattarne la metà e, al termine del campionato 2013/2014, si aggiudicano alle buste anche l’altra metà per 600.000 euro. I tifosi del Bari si affezionano al giocatore e lo soprannominano “Pendolino”. Grazie alla continuità e alla grande qualità delle giocate, viene individuato da molti come uno dei migliori prospetti del calcio italiano. Al termine dello scorso torneo di Serie B viene addirittura incoronato come miglior terzino destro di tutta la cadetteria. Nel gennaio 2016 accetta infine la proposta del Carpi, che lo porta in Serie A con la formula del prestito con diritto di riscatto, obbligatorio in caso di salvezza. Esordisce in biancorosso al San Paolo, nella sfida persa per 1-0.

Attualmente nel giro della Nazionale Under 21.

 

RUOLO. Sabelli nasce come terzino di destra. Grazie alla sua giovane età, si è dimostrato sempre duttile, potendo dunque ricoprire il ruolo di esterno destro in un centrocampo a 4 e in un 3-5-2. Può essere adattato anche a sinistra.

 

Getty Images 476225636 (1)
Stefano Sabelli con la maglia della Nazionale (Getty Images)



CARATTERISTICHE. Ci troviamo di fronte ad un terzino con qualità tecniche eccezionali. Alla velocità, unisce una tecnica invidiabile che lo porta a disegnare cross invitanti oltre che a concludere spesso verso la porta avversaria. Grande dedizione al lavoro e una capacità innata di apprendere e migliorare in modo esponenziale.

 

FANTACONSIGLI. Le considerazioni su Sabelli in termini fantacalcistici sono due. La prima è che risulta senza dubbio un prospetto interessantissimo in ottica fantacalcistica, visto la sua indole offensiva. Quotato difensore sarebbe un bel colpo per qualsiasi fantallenatore. Detto ciò, al momento a Carpi non sarà titolare fisso, ma dovrà seguire un percorso di adattamento al modo di giocare di Castori, salvo poi dimostrare sul campo tutte le sue doti. Per questo motivo è un difensore “scommessa” interessante, ma

acquistabile solamente se avete un reparto difensivo già solido.

 

STATISTICHE. Nei tre anni e mezzo di Serie B con il Bari, ha messo insieme 121 presenze, servendo 7 assist e firmando 3 gol, tutti nell’ultimo anno e mezzo. Ha vestito la maglia dell’Under-18, dell’Under-20 ed ha esordito nell’Under 21 il 5 settembre 2013, quando in panchina sedeva Mangia. Vanta 10 presenze con gli azzurrini.

 

Condividi con i tuoi amici!