SHARE

Alla scoperta del nuovo pendolino romanista: Marquinho

Il centrocampista brasiliano nuova scoperta di Sabatini e Baldini


|

Nella valle di lacrime romanista a Lecce, uno tra i superstiti di quel naufragio fu Marco Antônio de Mattos Filho, detto molto più semplicemente Marquinho.

Tifosi e società necessitavano di ulteriori conferme sul valore di questo centrocampista che da gennaio veste la maglia giallorossa. E conferme contro l’Udinese ne sono abbondantemente arrivate: Marquinho è un acquisto azzeccato. Il duo Sabatini – Baldini sembra aver individuato un giocatore di ottima caratura fisica e tecnica. Arrivato a gennaio dal Fluminense con la formula del prestito con diritto di riscatto, fissato a cinque milioni di euro, Marquinho inizialmente ha sofferto, come prevedibile, l’ambientamento nel campionato italiano.

Interno sinistro in grado di ricoprire sia il ruolo di fluidicante in difesa, che il terzo centrocampista, il brasiliano ha goduto sin da subito della fiducia di Luis Enrique. Il tecnico spagnolo ha individuato nel giocatore brasiliano un elemento in grado di svolgere sia la fase difensiva che quella offensiva ma in particolare capace di sposare il suo progetto tattico.

Dotato di corsa e prestanza fisica, oltre che di un ottimo tiro e di una spiccata capacità di inserimento in fase offensiva, Marquinho ha già realizzato due gol nel campionato italiano. L’ultimo proprio mercoledì nel turno infrasettimanale contro l’Udinese. A Lecce con una squadra in evidente difficoltà, il brasiliano ha buttato in campo personalità e grinta anche sul risultato di 4 a 0. Con Bojan e Lamela ha provato a colorare di dignità una giornata imbarazzante per la Roma.

Nato nel 1986 il brasiliano ha giocato nel Botafogo, Figueirense e Fluminense prima di approdare nel campionato italiano. Score totale in Brasile: 139 presenze e 18 reti. Già nella partita in casa contro il Novara, vinta per 5 a 2 dagli uomini di Luis Enrique, Marquinho aveva colpito la tifoseria positivamente. Continui inserimenti in zona gol, coronati da un’inzuccata vincente, assist per i compagni, partecipazione al gioco e tanta corsa, erano state ottime credenziali per l’eclettico brasiliano. Non ci dovrebbero essere dubbi sulla riconferma. La società pagherà i cinque milioni per il riscatto di Marquinho. Che accolto con scetticismo si sta rivelando un piacevole quanto utile acquisto e un azzeccato investimento futuro.

 

Francesco Misuraca

Condividi con i tuoi amici!