SHARE

I flop del calciomercato nella serie A

Calciatori arrivati in pompa magna e poi non all'altezza della situazione


|

 

Come accade in ogni stagione di serie A, non tutte le ciambelle riescono con il buco, e così ancora una volta ci troviamo a commentare quei calciatori, che arrivati in Itala con grandi premesse, sono stati poi smentiti sul manto erboso.

 

I vari Dugarry, Pancev, Renato, Mendieta ecc. negli anni passati, si rivelarono dei veri e propri fallimenti a livello di investimento, ma anche stavolta la serie A ha i suoi flop del calciomercato e quindi anche  per gli appassionati del fantacalcio. 

La nostra attenzione sarà oggi rivolta in modo approfondito su 5 calciatori, ben pagati dalle rispettive società e poi non all'altezza delle aspettative, deludenti sul campo di gioco: 

 

Bendtner (Juventus): arrivato in bianconero dopo gli ingaggi sfumati di Drogba e Berbatov, non è mai stato un top player come voleva la Juve. Poche apparizioni in campo per lui, ma mai la sensazione di poter convincere. A completare questo quadretto opaco, la sua guida in stato di ebbrezza in Danimarca, che ha infastidito il club bianconero.

 

Pabon (Parma): attaccante approdato in Emilia Romagna con tante premesse e quei paragoni con Asprilla, alla fine però dopo una decina di presenze non brillanti, mister Donadoni lo ha relegato in panchina ed è stato ceduto nel mercato di gennaio. Tanto fumo e niente arrosto.

Niang (Milan): giovane di grandi aspettative, che fino ad ora sono rimaste inattese. Le qualità probabilmente dovranno uscire nel tempo, ma con la maglia del Milan non ha ancora saputo pungere, lasciando quella sensazione di sciupa-goal.

Parra (Atalanta):  il suo arrivo nell'Atalanta in stile star, con tanto di mongolfiera, è il miglior ricordo. Attaccante di peso, ha faticato molto a trovare spazio nell'undici titolare nerazzurro, rimediando anche un rosso. La sensazione è che non lascerà certo un grande segno. 

Vukusic (Pescara): è sbarcato in riva all'Adriatico per una cifra vicina ai 4 milioni di euro. Il Pescara si ritrova con il peggior attacco della serie A, qualche colpa è sicuramente anche del calciatore croato. Poco determinato, raramente pericoloso in area, non ha entusiasmato i tifosi pescaresi, realizzando fino ad oggi una sola rete.

 

Paolo Pierangelo

 

 

Condividi con i tuoi amici!