SHARE

La top 11 dei meno impiegati da acquistare al fantacalcio per il girone di ritorno

I colpi più o meno a sorpresa che il fantallenatore pensa per gennaio


|

Il calciomercato invernale è cominciato da qualche giorno, già ufficiali alcuni affari, il campionato invece resterà fermo ancora per un po', tempo necessario ai fantallenatori per studiare meglio quanto successo nel girone d'andata, le trattative in corso d'opera, e dunque cercare di mettere a segno i giusti colpi per affrontare la seconda metà col vento in poppa. Fra i tanti scenari da analizzare ce n'è uno solitamente sottovalutato, e cioè quella lista di calciatori poco impiegati fino ad oggi, e che invece potrebbero ritornare utili, per un motivo o per un altro, da gennaio a giugno: è su questo che ci si sofferma qui, un'intera formazione costituita da calciatori che sono andati a voto in meno di 10 occasioni nel girone d'andata, e che adesso potrebbero ritrovare ad avere il giusto spazio non solo come comparse, ma in alcuni casi anche come protagonisti assoluti.

Ovviamente partiamo dai pali: il nome prescelto è quello di Alex Meret del Napoli. 4 presenze, 3 gol subiti, nessun bonus e nessun altro malus, il portierino azzurro classe 1997 ha avuto qualche problema fisico che l'ha tenuto fuori a lungo, ma sulla sua titolarità d'ora in avanti non ci sono dubbi. Le statistiche, essendo un portiere, sono di tutto rispetto: 6.38 media-voto, 5.62 fantamedia, meglio di lui solamente il compagno di squadra Karnezis (anche lui sotto le 10 presenze, ma nelle gerarchie di mister Ancelotti occupa addirittura la terza piazza) e Szczeseny della Juventus.

Linea difensiva costituita praticamente da soli esterni, con l'eccezione di Martin Caceres impiegabile anche al centro: ancora sotto contratto con la Lazio, l'ex Juve dovrebbe trasferirsi a breve a Parma, e dunque diventare addirittura uno dei leader del gruppo. Appena 4 presenze senza bonus e senza malus, con una media-voto decisamente mediocre (5.62), ma il sudamericano ha già dimostrato in passato di avere il vizietto del gol. Restando geograficamente dal Sudamerica non si può non pensare a Cristian Ansaldi del Torino: 7 presenze, 1 gol e 1 ammonizione, rientrato in gruppo da qualche giornata, può sfruttare l'abitudine di mister Mazzarri ad utilizzare gli esterni come costante arma offensiva. Linea difensiva chiusa da due calciatori con infortuni lunghi alle spalle, ma che hanno un buon numero di bonus nelle proprie corde: Andrea Conti del Milan e Faouzi Ghoulam del Napoli. Il primo ha 1 solo gettone di presenza, il secondo ha meno ruggine e qualche assist già all'attivo, ma la sensazione è che i tempi migliori arriveranno in futuro appunto.

Tanti problemi fisici ma grande potenziale anche per Diego Perotti della Roma: 4 presenze (3 dalla 14.a giornata in avanti), 1 gol, 6.5 fantamedia, l'esterno giallorosso ha il potenziale per fare la differenza in positivo. Accanto a lui non si può non citare Federico Bernardeschi: attualmente ai box e comunque in un periodo dal rendimento non felicissimo, il calciatore della Juventus non ha mantenuto le aspettative d'inizio stagione, ma al rientro dalla pausa invernale potrà sicuramente dire la sua nelle rotazioni di mister Allegri. Le statistiche comunque gli sorridono: 2 gol e 2 ammonizioni fanno salire a 6.67 la sua fantamedia dall'iniziale media-voto di 6.11. Chiude il terzetto Roberto Soriano: 7 presenze con la maglia del Torino, 2 assist e 1 ammonizione, appena 6.07 la sua fantamedia con 5.86 di media-voto. Appena trasferitosi al Bologna, dove sicuramente troverà più spesso la titolarità, la speranza è che possa ricominciare ad avere una confidenza col gol come ai tempi della sua esperienza alla Sampdoria o anche il primo anno al Villarreal.

Focus finale sul tridente offensivo: praticamente inutilizzato quasi fino alla fine del girone, Sergio Floccari della Spal ha trovato più spazio nelle ultime settimane. Numeri non positivissimi con 0 bonus e 2 ammonizioni, l'attaccante ferrarese potrà farsi valere se impiegato con più continuità, come sembra possa accadere adesso. Il pezzo forte di reparto è sicuramente Sergio Pellissier: sicuramente sottovalutato in estate, si è prepontentemente riconquistato spazio a suon di bonus: 2 gol e 1 assist fra la 14.a e la 17.a, in aggiunta al +3 dell'8.a, appena 8 le apparizioni a voto. Chiudiamo con Felipe Caicedo della Lazio: 9 presenze, 1 gol e 1 assist, è il vice-Immobile, ma sembra che Simone Inzaghi sia intenzionato a schierare un undici più offensivo prossimamente, ed allora potrebbe diventare addirittura la spalla preferita del compagno bomber, situazione che lo rende meritevole d'attenzione.

Ed infine eccola la formazione appena esposta, con tutti i nostri campioncini per dare un'idea visiva di quelli che potrebbero essere i colpacci al fantacalcio per il 2019:

Fabio Giambò

diFabio Giambò

CLASSE '83, MESSINESE, LAUREATO IN INGEGNERIA INFORMATICA. CRESCIUTO A PANE E CALCIO (POI ANCHE FANTACALCIO), È UNA FIRMA TANTO STORICA QUANTO "SCOMODA" DI FANTAGAZZETTA: APPASSIONATO DI MOVIOLA, SEGUE CON ATTENZIONE GLI SVILUPPI DELLE VICENDE RIGUARDANTI CALCIOPOLI E/O COMUNQUE I VARI ASPETTI GIURIDICI LEGATI AL MONDO DEL CALCIO.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!