SHARE

Vita di Pirlo in 31 gol - capitolo III: resurrezione alla Juventus e gli USA -

ASCENSORI, MALEDETTE, CUCCHIAI E COLPI DI TESTA DI ANDREA DA BRESCIA


|

QUI il capitolo I

QUI il capitolo II

JUVENTUS - Tradimento o meno, Pirlo passa in bianconero a parametro zero nell'estate 2011. Giunto in Piemonte svuotato di stimoli, per molti un "giocatore finito", senza coppe europee e sotto la guida di Antonio Conte chiude la prima stagione a Torino a quota 13 assist e col primato di presenze (41). Segna il primo gol contro il Catania e avvia una serie che lo porterà a segnare quindici volte su punizione in quattro anni di Juventus (6 solo nella stagione 2013/14). 
"Maledettina" (YouTube)

In bianconero Pirlo cambia metodi di allenamento e viene accolto come il "salvatore" (meno riuscito il cameo di Bonucci a parti invertite). La ritrovata serenità gli permette di cercare soluzioni alternative, anche su calcio piazzato: la rasoiata sul palo del portiere (Roma) o la infima sotto la barriera (contro Parma e Siena).
Mirante fa lo gnorri (YouTube)

Con tutto il rispetto per Stekelenburg (YouTube)

Pegolo leggermente meglio di Mirante (YouTube)

Bonaventura osserva al limite dell'area (YouTube)

Il sei ottobre 2013, tredici anni dopo l'ultima volta, Pirlo segna al Milan che in porta ha ancora Christian Abbiati: senza cappellino, ma ugualmente colpevole. La punizione al Napoli è forse la più bella e significative di tutta l'esperienza nel ventre della Signora: Reina vola, ma l'ascensore di Pirlo è imprendibile così come la bordata nel ritorno degli ottavi di Europa League contro la Fiorentina al Franchi e la chirurgica a Marassi in campionato. Le punizioni di Andrea Pirlo sono come gli incipit dei romanzi di Stephen King: tantissime, ma tutte diverse fra loro.
"Questo non è volare, questo è cadere con stile!" (YouTube)

Minuto 88, Marassi gelato (YouTube)

+
"Se voglio spacco la porta" (YouTube)

+
Il quattro novembre 2014 Pirlo segna l'ultimo gol in carriera in Champions League: vittima è l'Olympiacos Pireo di Míchel che esce sconfitto 3-2 allo Stadium. Uno dei quattro - tre non considerando una ribattuta su calcio di rigore contro la Roma - gol su azione dell'avventura sotto la Mole, Pirlo lo segna al Torino in un derby deciso al novantatreesimo proprio dal suo destro dalla distanza.
"Questo - è - Pirloooo!" (YouTube)

+
Sulla sirena Vidal consegna l'ultimo pallone a Pirlo (YouTube)

+
NEW YORK CITY FC - Nell'estate 2015 Pirlo vola negli states per giocare col New York City FC insieme a David Villa e Frank Lampard: l'unico gol oltreoceano - ancora su punizione - servirà ad arrotondare il punteggio contro i Philadelphia Union. Grazie di tutto.
Sipario (YouTube)

+
Alan Bisio

diAlan Bisio

NATO TRA RAFFAELLA FICO E SOKRATIS PAPASTATHOPOULOS, LAUREATO A PAVIA, BURRO D'ARACHIDI, DENNIS RODMAN, GELATO AL PISTACCHIO.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!