SHARE

Fantacalcio, la difesa del Torino è una totale garanzia: da Sirigu a N'Koulou, numeri e fanta-medie da capogiro

La retroguardia di Mazzarri è tra le più solide e costanti dell'intero campionato


|

Quanti di voi quest'anno hanno puntato sulla difesa del Torino al Fantacalcio? Dopo 24 giornate, e lo 0-0 ottenuto in trasferta col Napoli, dubbi non ce ne sono più: è stata una mossa assolutamente vincente. I numeri parlano da soli: ventidue reti incassate in totale (le stesse del Milan), meglio hanno fatto soltanto Juventus (15), Inter (17) e Napoli (18). In trasferta, il dato è ancor più impressionante: 11 gol subiti in 13 gare, appena dietro i 7 dei bianconeri e i 10 dei rossoneri. Si spiega soprattutto così un cammino sopra le righe per la squadra di Mazzarri, ottava in classifica a pari merito con la Fiorentina ma che con 35 punti è distante appena tre lunghezze dai piazzamenti europei. Per la serie: Milan, Roma, Atalanta e Lazio lottano per la quarta piazza, ma se dovessero inanellare 2-3 risultati negativi nelle prossime settimane farebbero bene a guardarsi le spalle.

In copertina non può che esserci Salvatore Sirigu. Un altro 6.5 in pagella, ottenuto al San Paolo e guadagnato a suon di parate al cospetto di Insigne e Milik. A cui va ad aggiungersi addirittura il decimo clean sheet della sua strepitosa annata, più di quelli di Szczesny (9) e Donnarumma (7) e alle spalle del solo - ma vicinissimo - Handanovic (12). La fanta-media? Da urlo: tra i portieri in doppia cifra di presenze, dopo il quasi inarrivabile 5.78 di Szczesny, c'è proprio il 5.59 dell'estremo difensore granata: rendimento superiore rispetto ai vari 5.48 di Handanovic, 5.4 di Donnarumma e 5.15 di Cragno. Ciò significa che, anche quando subisce un malus, riesce spesso ad ammortizzarlo con buoni voti. Merito soprattutto della sua abilità nello sventare i calci di rigore: quest'anno ne ha parati 2 e, più in generale, 5 degli ultimi 7. Semplicemente pazzesco.

Davanti a Sirigu, nella solida e ormai collaudatissima difesa a tre del Toro, troviamo due tra i migliori centrali della Serie A: Nicolas N'Koulou e Armando Izzo, rispettivamente con una fanta-media del 6.43 e del 6.3. Il francese, per il quale l'espulsione rimediata sul campo della Spal non ha inciso più di tanto, ha siglato due gol in 23 partite e messo a referto una serie impressionante di voti sopra la sufficienza (7 a Napoli, tanto per fare un esempio); stesso bottino di reti e apparizioni per lo specialista di Scampia. E non sorprende, a questo punto, che nella graduatoria tra i difensori col rendimento più elevato entrambi precedano colleghi del calibro di Florenzi, De Vrij, Toloi, Alex Sandro, Koulibaly, Manolas, Criscito, Skriniar e tantissimi altri.

Se la terza linea di Mazzarri si chiude con l'alternanza tra i più "modesti" Emiliano Moretti e Koffi Djidji (quest'ultimo comunque una piacevole scoperta), ci sono altri due interpreti che sono listati come difensori al Fantacalcio ma che a tutti gli effetti giocano da esterni di centrocampo. Stiamo parlando di Ola Aina e Cristian Ansaldi. Anzi, a dire il vero, nelle ultime partite l'argentino è stato adattato nel ruolo di interno (peraltro con ottimi risultati) così da lasciare spazio alle sgroppate di Lorenzo De Silvestri, un altro must di questa squadra. 6.12, 6.96 e 6.05 le rispettive fanta-medie, un 'pacchetto' che sino a qui ha regalato nel complesso un notevole +13 nel saldo bonus/malus, a margine del quale spicca il +7 dell'ex Inter. Il dado è tratto: insufficienze rare come l'acqua nel deserto, fanta-garanzie a ripetizione.

Gianmarco Della Ragione

diGianmarco Della Ragione

Giornalista professionista, malato (incurabile) di Fantacalcio. Napoletano di nascita, bacolese di residenza, Aquilotto sin dai tempi di Beppe Signori. Mi trovate anche su TV Campi Flegrei. Il calembour? Uno stile di vita


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!