SHARE

Higuain alla Juve, i 5 motivi per NON acquistarlo al Fantacalcio

VAle la pena dilapidare parte del budget per averlo nelle proprie fantarose? vi spiego perche' non vi conviene


|

E' arrivata anche l'ufficialità: Gonzalo Higuain è un nuovo calciatore della Juventus. Il colpo dell'estate, inaspettato per certi versi. La società bianconera ha versato nelle casse del Napoli l'intera clausola rescissoria di 90 milioni di euro, che sarebbero stati 94,7 milioni se fosse stato lo stesso attaccante argentino a pagarli per risolvere il suo contratto. Marotta con l'acquisto del Pipita ha preso due piccioni con una fava: ha acquistato il miglior centravanti in circolazione ed ha indebolito una diretta concorrente per lo scudetto. Un acquisto che ha sconvolto i tifosi azzurri, che avevano eletto Higuain come idolo e capopopolo sopranninandolo in queste ore "Giudain". Attesissime sono, a questo punto, le prime parole del centravanti.

Tifosi partenopei delusissimi, dunque, non è così per i fantallenatori che avranno la possibilità di acquistarlo nelle aste estive seppur con una maglia diversa. Higuain ha stracciato qualsiasi tipo di record anche a livello fantacalcistico: 36 reti realizzate e due assist, una fantamedia incredibile pari a 10,09. In pratica i fantallenatori che avevano il Pipita in rosa partivano da un +4 ad ogni weekend fantacalcistico. Ma conviene dilapidare quasi tutto il budget quest'anno per acquistarlo? Perché sicuramente per assicurarsi l'attaccante, su un totale di 500 crediti, bisogna spenderne almeno 250 (non a Napoli, ovviamente). Io vi dico ASSOLUTAMENTE di no, e sono pronto a convincere i fantallenatori elencando 5 semplici motivi.

1) La legge dei grandi numeri. Diciamoci la verità, è statisticamente impossibile che Higuain ripeta dal punto di vista realizzativo le performance del campionato scorso. 36 gol, record di tutti i tempi in serie A. Una cifra che il Pipita avrebbe raggiunto con difficoltà anche con la maglia del Napoli. Ipotizziamo comunque un numero alto di reti, magari 20. Cifra che può arrivare anche da Destro, Belotti e Kalinic. E questi attaccanti verranno pagati molto meno.

2) La concorrenza. In maglia bianconera il Pipita avrà alle spalle attaccanti come Mandzukic e, forse, Gabigol. Non dimenticando Zaza, che molto probabilmente verrà ceduto. Le presenze molto probabilmente diminuiranno. Vi immaginate la settimana di Juventus-Crotone con la Champions di mezzo? Beh, penso proprio che Allegri impiegherà la propria stella per le partite europee.

3) I calci di rigore. Oddio, qui tocchiamo un tasto dolente. Molto probabilmente Higuain non sarà il rigorista dei bianconeri, con Dybala che si è dimostrato cecchino infallibile dagli undici metri. Qualche fantallenatore - visti i risultati di due anni fa con quattro rigori falliti - forse è anche più contento così. Certo, non sfruttare i calci di rigori che avrà a disposizione la Juve - e non sono pochi - limita comunque in buona percentuale il bottino del Pipita.

4) Lo schema tattico di Allegri. Sarri a Napoli ha disegnato lo scorso anno, dopo le difficoltà iniziali, un 4-3-3 perfetto per le caratteristiche dell'argentino che aveva l'unico compito di finalizzare la manovra e sfruttare gli assist al bacio di Insigne e Callejon. Con il tecnico livornese, le cose potrebbero cambiare: Higuain potrebbe agire più come attaccante di manovra o regista offensivo, il ruolo che gli ha dato Benitez al Napoli nei suoi due anni di gestione. Più assist magari - il Pipita a Madrid era chiamato assistman - e qualche gol in meno.

5) Le "bestemmie" dei napoletani. Questo è l'aspetto scaramantico, perché come si dice a Napoli "L’uocchie sicche so’ peggio d”e scuppettate” (che letteralmente significa "il malocchio è peggio dei colpi di fucili”). Tradizionalmente i tifosi partenopei sono sempre attenti alle partite della Juventus, quest'anno hanno un motivo in più: allora non faccio fatica ad immaginare Higuain con le polveri bagnate, pali, traverse o con qualche infortunio di troppo nel corso della stagione. Già ho ascoltato qualche supporter azzurro particolarmente sfortunato al fantacalcio, quelli che per intenderci hanno acquistato negli ultimi anni Dzeko e Gomez, dichiarare: "Quest'anno Higuain deve essere mio, così vi faccio vedere che succede". Sarà davvero un bel campionato...

Carmine Cassandra

diCarmine Cassandra

NAPOLETANO, CLASSE '88, CRESCIUTO A PANUOZZI E VIDEOCASSETTE DEL GRANDE NAPOLI DI DIEGO. APPASSIONATO DI CALCIO, FANTACALCIO E SPORT IN GENERALE, AMANTE DELLA PIZZA E DELLA BUONA CUCINA. COLTIVA IL SOGNO DI DIVENTARE UN AFFERMATO GIORNALISTA.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!