SHARE

THE FG-FILES: Marko Pjaca, Fiorentina. Consigli fantacalcio, ruolo e caratteristiche

COME CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI NUOVO ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È - Uno dei talenti più luminosi ma anche più sfortunati del calcio croato degli ultimi anni. Marko Pjaca, classe 1995, ha iniziato la sua carriera nella Dinamo Zagabria dove arriva a 9 anni; l'esordio tra i professionisti però lo fa a 17 anni con la maglia della Lokomotiv Zagabria. Nel 2014 la Dinamo lo riporta tra le proprie fila facendolo anche debuttare in Champions ed in Europa League. Nell'estate 2016 su di lui arrivano tanti club ma a spuntarla è la Juventus: con la maglia bianconera gioca poco e segna il suo primo gol a febbraio, in Champions contro il Porto. I motivi del suo minutaggio vanno ricercati nei due infortuni che lo hanno colpito: il perone nell'ottobre 2016 e soprattutto la rottura del legamento crociato nel marzo 2017. Otto mesi di stop e poi il ritorno in campo prima con la Primavera della Juve poi con lo Schalke 04, in prestito per sei mesi. Stretto il rapporto con la Nazionale croata, sin dalle giovanili - compresa una partecipazione al Mondiale U20 del 2013 -, culminata con la partecipazione a Russia 2018 nella quale però ha fatto quasi da comparsa.

IL RUOLO - Esterno offensivo, può giocare su entrambe le fasce ma disimpegnarsi anche da punta centrale atipica o da seconda punta. Di fatto è un prezioso jolly offensivo anche se è sulle corsie che dà il meglio di sé.

CARATTERISTICHE TECNICHE - Oltre a saper giocare su entrambe le fasce, Pjaca è anche in grado di usare indifferentemente entrambi i piedi. Lo scatto e il dribbling lo rendono un giocatore in grado di generare da solo superiorità numerica. Ha perso un po' di smalto nella progressione, come è normale che sia dopo gli infortuni avuti. 

FANTACONSIGLI - Il tridente con Chiesa e Simeone stuzzica molto i tifosi viola e anche i fantallenatori. Pjaca a Firenze, nel 4-3-3 di Pioli, potrebbe avere qualche difficoltà iniziale nel capire cosa il tecnico chiede agli esterni soprattutto nel gioco in verticale ma la voglia di tornare a mostrare il suo talento può accelerare i tempi. E allora diventa molto stuzzicante puntare su di lui, non come primissima scelta ma come 4o attaccante e primo cambio dei titolari sì.

Marco Pjaca (Getty Images)

+

STATISTICHE - Marko Pjaca non è mai stato un goleador: in carriera ha 42 reti in 175 partite, con il record personale a quota 11 nel campionato croato 14-15 con la Dinamo Zagabria. Anche gli assist non sono tantissimi (26) però non si può non tenere conto della lunga assenza e della difficoltà a ritrovare il ritmo partita. Un dato, però, resta interessante: quello delle ammonizioni, appena 6, segno di un giocatore fondamentalmente corretto.

LA FANTASCHEDA - Ogni valutazione è puramente indicativa e va implementata con le informazioni che verranno aggiornate, in tempo reale, mediante 'La Guida per l'asta perfetta di Fantagazzetta'. I valori segnalati vanno da un minimo di 0 ✪ (negativa) ad un massimo di 5 ✪ (eccellente).

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: ✪✪✪

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: ✪✪✪✪

CONTINUITA': ✪✪✪✪

POTENZIALE TITOLARITA': ✪✪✪✪✪

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: ✪✪

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: ✪✪✪✪


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!