SHARE

THE FG-FILES: David Ospina, Napoli. Consigli fantacalcio, ruolo e caratteristiche

Come cambia la Serie A: la presentazione di ogni nuovo acquisto, la sua storia, la fantascheda, le statistiche ed i fantaconsigli indispensansabili in sede d'asta


|

CHI E' - David Ospina nasce a Medellin il 31 Agosto 1988. La sua prima squadra è stata l’Atletico Nacional, una delle squadre colombiane di maggiore caratura. Il richiamo europeo è forte, e, dopo un paio di offerte rifiutate, approda nel vecchio continente nel 2008, appena ventenne, andandosi a giocare le sue carte in una realtà medio-piccola come il Nizza, che gli consegna le chiavi della porta senza pressioni. L'ambiente francese fa più che bene ad Ospina, che in sei anni matura e diventa uno dei portieri più affidabili del panorama francese,  tanto da attirare l'attenzione dell’Arsenal, disposto a dargli una chance da titolare in una delle squadre più importanti d'Europa. L’arrivo di Cech, in uscita dal Chelsea, riduce però sensibilmente lo spazio a disposizione di Ospina, che in quattro anni vede ridursi sempre di più il numero di presenze, diventando sostanzialmente il secondo portiere in campionato ed il portiere titolare nelle gare di coppa. Dopo l'acquisto di Leno, declassato praticamente al ruolo di terzo portiere, Ospina ha deciso di rimettersi in gioco a Napoli, altra realtà dove dovrà sgomitare parecchio per guadagnarsi la possibilità di difendere i pali settimana dopo settimana. Sarà solo una chioccia di lusso per Meret oppure sapra prendersi i galloni della titolarità? Solo il tempo potrà dirlo..
IL RUOLO - Portiere di grande temperamento e dalle buone doti fisiche, Ospina viene a Napoli per guadaganarsi un posto da titolare a discapito del giovane Meret, probabilmente il talento più importante, assieme a Donnarumma, che la scuola di portieri italiani è riuscita a sfornare nell'ultimo lustro. Il numero di presenze negli ultimi anni è stato molto esiguo, quindi potrebbe esserci un po' di ruggine da grattare via nonostante le numerose apparizioni in nazionale. La pressione non mancherà in una piazza come Napoli, ma chi è abituato a giocare in Colombia potrebbe non risentirne minimamente.

CARATTERISTICHE TECNICHE -  L'interpretazione del ruolo di Ospina è piuttosto lontana rispetto a quella dei grandi interpreti moderni, da Neuer ad Alisson, passando per Reina ed anche Leno, portieri da bravi ad eccezionali tra i pali ma ancor più bravi con il pallone fra i piedi. Ospina è un portiere che fa della reattività fra i pali il suo punto forte: basta osservare anche solo qualche highlight su internet per rendersi conto che tutto quello che il Napoli perde in termini di carisma e distribuzione del pallone con Reina, lo acquista con Ospina in prontezza di riflessi e tecnica felina fra i pali. Il fisico non è di quelli indimenticabili (con i suoi 183 centimentri Ospina è uno dei portieri più bassi della Serie A) ed è probabilmente uno degli aspetti che più hanno limitato la carriera del portiere colombiano, ma la garra con cui va a terra ad ogni conclusione riesce spesso a compensare questo problema. Particolare attenzione va anche prestata al fondamentale tecnico delle uscite: molto bravo in quelle basse, ogni tanto Ospina è troppo avventato in quelle alte ed al di fuori dell'area di rigore. Se il Napoli vorrà difendere con lo stesso atteggiamento dello scorso anno, Ospina dovrà necessariamente trovare il modo di arrangiarsi.

FANTACONSIGLI - In questo momento la situazione porta in casa Napoli è piuttosto delicata. Il titolare del ruolo dovrebbe essere, a causa dell'importante esborso economico effettuato per preleverlo dall'Udinese, Alex Meret. Il talentino veneto ha però dimostrato in questi anni una certa propensione agli infortuni, sia muscolari che traumatici, e non è quindi scontato che riesca a disputare tutte le gare della prossima stagione (ad oggi risulta infortunato almeno per un'altra gara). Ospina dovrebbe essere il vice-Meret, con Karnezis più defilato. L'unico consiglio che è possibile dare in questo preciso momento storico è di blindare la porta del Napoli con l'intero terzetto, per evitare spiacevoli soprese, o, al massimo, di prendere i soli Meret ed Ospina per poi puntare su un altro portiere titolare.


STATISTICHE - 280 partite da professionista (321 gol subiti) nelle sole squadre di club, altre 90 (con 76 reti incassate) in nazionale maggiore: in quanto ad esperienza, Ospina era probabilmente il meglio che il mercato potesse offrire in termini di rapporto esperienza/prezzo. Il portiere colombiano potrebbe tagliare col Napoli una pietra miliare importante: è a sole 3 partite dalle 100 partite chiuse senza incassare reti. Un traguardo che non potrà non fare felici anche i tifosi del Napoli, qualora dovesse essere raggiunto e, ancor meglio, superato.

LA FANTASCHEDA - Ogni valutazione è puramente indicativa, e va implementata con le informazioni che verranno aggiornate, in tempo reale, mediante 'La Guida per l'asta perfetta di Fantagazzetta'. I valori segnalati vanno da un minimo di 0 ✪ (negativa) ad un massimo di 5 ✪ (eccellente).

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: ✪✪✪

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: ✪✪

CONTINUITA': ✪✪✪

POTENZIALE TITOLARITA': ✪✪

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: ✪✪✪✪

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: ✪✪


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!