SHARE

Calciomercato Parma: l'esperienza di Djourou e Crouch, al lavoro per Brugman e Falcinelli

TANTI I NOMI NELLA LISTA DI FAGGIANO PER LA SERIE A. CALAIò POTREBBE SALUTARE


|

Non c'è solo Viviano nei desideri del Parma. Il portiere s'è di fatto congedato dalla Sampdoria, e già in questa settimana approfondirà il discorso con Faggiano, che chiederà anche Sala: il DS crociato però ha nelle sue mire anche diversi obiettivi di spessore internazionale.

Anzitutto a partire dalla difesa, orfana di capitan Lucarelli. Che potrebbe ripartire da un uomo di pari esperienza, quale Johan Djourou. 31 anni, una vita ad alti livelli in Premier (soprattutto all'Arsenal) e oggi di proprietà dell'Antalyaspor con cui ha ancora un anno di contratto. Si può portare via con meno di un milioncino, e può ricoprire quasi tutti i ruoli della difesa. Il problema è l'ingaggio, ovviamente altissimo: superiore ai 2 milioni. Servirà quindi eventualmente allungare e spalmare. Molto più facile convincere Caldirola, che vuole tornare in Italia dopo che a gennaio è tramontato il suo passaggio al Cagliari.

Più facile chiudere per Brugman, che è obiettivo primario del centrocampo insieme a Cigarini: il primo costa circa 3 milioni, per il secondo - reduce da una stagione non facile - sarebbe un ritorno.

Questione attacco: derubricata la voce Balotelli, si ragiona piuttosto su un target più abbordabile come Falcinelli, per il quale i contatti con il suo agente sono già stati avviati da un paio di giorni.

Alla Fiorentina in prestito non s'è confermato, Corvino non lo riscatterà, per cui ci sarà da trattarlo col Sassuolo: costa non meno di 7 milioni, ma può diventare necessario, a prescindere dalla conferma o meno di bomber Calaiò. La suggestione, semmai, si chiama Peter Crouch: classe '81, inglese, secondo Sportitalia è il nome a sorpresa nella lista di Faggiano. Ha ancora un anno di contratto allo Stoke City e diverse proposte, ma ci starebbe seriamente riflettendo. 

Occhio, infine, anche al possibile ritorno di Ciciretti, in prestito ma ora tornato virtualmente al Napoli. Così l'ex Benevento, oggi, a Kiss Kiss: “Per me è un onore e un privilegio far parte di questo Napoli, almeno per il ritiro, poi non so cosa decideranno. Devo ancora dimostrare di poter giocare nel Napoli. Ovviamente non è semplice, davanti hanno giocatori molto importanti, ma ce la metterò tutta per ritagliarmi un piccolo spazio e restare in azzurro. Io ancora al Parma? Sì, ho sempre detto che se la società dovesse decidere di mandarmi in prestito la prima opzione è Parma, che questi sei mesi mi ha trattato con i guanti. A me piacerebbe tanto restare al Napoli, ma se così non fosse Parma sarebbe la prima scelta”.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!