SHARE

Calciomercato Inter, guerra per il rinnovo di Icardi. DB: "Firma per 6 anni con il Real". Lui: "Wanda resta mia agente"

marotta col pugno duro contro il capitano. la cui agente continua ad allontanare la possibilità di un accordo


|

AGGIORNAMENTO 15:03 - ICARDI ROMPE IL SILENZIO. E lo fa tramite instagram sulla possibilità di cambiare procuratore. Così MI9: "Ma è possibile che scrivano queste ca...ate? Ci tengo a precisare che sono molto ma molto felice e soddisfatto del lavoro che abbiamo svolto insieme finora. Per questo, sarà sempre Wanda a curare i miei e nostri interessi fino a fine carriera".

www.instagram.com/mauroicardi

+

+

La multa (salata) per il ritardo all'allenamento, poi la frecciatina di Wanda sul rinnovo ("Molto lontano"). Marotta ha preso di petto la questione Icardi, sia sotto il profilo dell'atteggiamento (i 100mila euro di sanzione non sono certo una somma banale) che, soprattutto, sotto il punto di vista contrattuale. 

Un punto sul quale l'Inter è sempre disposta a discutere, ma senza arrivare ad accontentare in toto la compagna e agente del capitano, che a breve sottoporrà alla dirigenza una richiesta importantissima: 10 milioni netti l'anno. Una cifra in linea con i connazionali del marito, Higuain e Dybala, che oggi percepiscono rispettivamente 9 e 7.5.  

Intendiamoci: Icardi resta soddisfatto della sua avventura all'Inter, dove è leader, capitano e uomo simbolo. I 120 gol in neanche 6 stagioni, però, continuano a produrre richieste su richieste: e la prossima potrebbe essere discussa in sede - e non più via TV - già nella prossima settimana. Obiettivo di ambo le parti, prolungare sino al 2023: l'Inter, però, vorrebbe passare dai 4,5 milioni attuali a 6.5.

Il gap tra domanda e offerta, quindi, come ribadito dalla rappresentante del calciatore, è sostanziale. 

Ma incolmabile? Difficile da dire, adesso. Di certo una partita importante si giocherà sul campo della clausola (110 milioni, valida solo per 15 giorni a luglio, e che Marotta vuole cancellare o quanto meno raddoppiare), dei bonus, ma anche delle potenziali pretendenti. Che, inevitabilmente, per Mauro non sono poche. In primis il Real Madrid, che già in estate sembrava vicino a prenderlo, e che potrebbe discutere, in un'eventuale trattativa, sia di Modric che di Kroos

In merito, la bomba odierna arriva dalla Spagna, dal 'solito' Don Balon, che su Icardi scrive "ha accelerato i contatti con Real per trovare un accordo, per giugno: firmerà per sei anni e guadagnerà tra 12 e 15 milioni di euro netti l'anno. Florentino ha scelto l'argentino per una semplice ragione: ha giocato già diverse stagioni che confermano quanto sia un goleader, è giovane, ha esperienza e, soprattutto, ha una clausola rescissoria di soli 110 milioni: un vero affare. Icardi sarà il "9" a cui aspira il Madrid. Da parte sua, Benzema ha già le valigie pronte e saluterà alla fine della stagione".

In secundis, il PSG, che prima o poi dovrà sostituire Cavani, e che non avrebbe problemi ad accontentare le richieste dell'entourage. Occhio, infine, alla 'solita' Juventus, che tramite lo stesso Marotta era già in fase avanzata nelle trattative per lui sei mesi fa. Per ora Paratici resta alla finestra, ma continua a pensare ad una futura cessione di Dybala per monetizzare, sa che la Joya piace da impazzire proprio a Marotta, e del suo ex compagno di calciomercato certo non ha già dimenticato i recapiti. Anzi.

Condividi con i tuoi amici!