SHARE

Calciomercato Sampdoria, torna di moda Sportiello. E Alex Ferrari c'è

NIENTE DA FARE PER IL RISCATTO DELL'ALTRO FERRARI, CHE TORNA AL SASSUOLO PER SOSTITUIRE ACERBI


|

In attesa di conoscere il futuro dei senatori Quagliarella, Silvestre e Viviano, la Sampdoria si concentra anche sulle entrate. Ed a parte Majer, ormai prossimo a firmare, c'è sempre da risolvere il nodo portiere. Alcune difficoltà, difatti, sono sorte per arrivare a Skorupski: la Roma, nonostante il polacco non sia andato ai Mondiali, non è scesa dalla sua richiesta iniziale (10 milioni).

Per questo motivo il Doria ha riallacciato i contatti per Sportiello, che tornerà all’Atalanta (che ha già riscattato Gollini) dopo il prestito alla Fiorentina. Costa leggermente meno, tra i 6 e i 7 milioni, che peraltro era la cifra che Osti aveva deciso di investire per Skorupski

Quasi tutto fatto, dopo Colley, per un altro rinforzo difensivo: si stanno difatti per programmare le visite mediche di Alex Ferrari, in arrivo dal Bologna, in prestito con obbligo di riscatto già fissato a quota 4,5 milioni di euro. Potrà dare una mano ai centrali o, in alternativa, giocare a destra seppur con caratteristiche diverse da quelle di Bereszynski. Durante l'ultimo anno e mezzo all'Hellas ha giocato 40 partite, segnando anche un gol. Niente da fare, invece, per il riscatto dell'altro Ferrari, Gianmarco, già tornato al Sassuolo: troppo alte le pretese dei neroverdi (13 milioni) sia per la Samp, che ha deciso di non riscattarlo, sia per la Lazio che deve sì sostituire de Vrij ma ha preferito Acerbi, sempre del Sassuolo. Valutato 12 milioni dal Sassuolo, l'obiettivo di Tare è chiudere intorno a quota 10 più una contropartita, Lombardi o Sprocati, in prestito.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!