SHARE

Inter, Thohir: "CR7? Penso che la Serie A tornerà come negli anni '90". E Mourinho: "Perisic è un'ala diversa dalle altre"

il presidente nerazzurro parla così della rinascita del calcio italiano


|

E' ancora lui, Erick Thohir, proprietario del 30% dell'Inter, il presidente del club nerazzurro. Ed è stato proprio lui, come riportato da FcInter1908, a parlare dell'impatto di Cristiano Ronaldo nel nostro campionato, paragonandolo ad un possibile inizio dei fasti degli anni '90: “Se tornerà ai fasti di un tempo? Penso di sì, la Serie A era il miglior campionato negli anni ’90. Ora il campionato più importante è la Premier, in competizione con la Liga e la Serie A. Ma la Liga è dominata da tre club, in Italia possono arrivare fino a sei club a giocarsi il titolo, quindi la competizione è molto più complicata. In Premier giocano i migliori del mondo, i due migliori in assoluto giocavano nella Liga. Anche la Francia ha svoltato con l’arrivo di Neymar al Psg ma in Francia c’è solo il Psg di competitivo quindi il campionato è meno impegnativo rispetto alla Liga” .

NUOVI PROPRIETARI - "Penso che quello di cui parlavo nel 2013 sia ora realtà: il campionato italiano ha bisogno di nuovi investitori. Dopo Pallotta e il mio arrivo, ora c’è Suning, c’è Saputo al Bologna e il Milan ha proprietari americani. Ora, con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, lo status della Serie A crescerà ancora, anche economicamente e rispetto ai diritti tv. Le partite tra Inter e Juventus, poi, fanno già registrare sempre il tutto esaurito”.

Non si tratta di Cr7, anche se Josè Mourinho, che il portoghese al Real Madrid lo ha allenato, ha pubblicamente elogiato Ivan Perisic, lo scorso anno vicinissimo al Manchester United per volontà di Luciano Spalletti: “Perisic è un’ala diversa da tutte le altre: generalmente quando guardi un esterno offensivo noti la sua velocità e la sua creatività. Ma lui è anche fisico, molto fisico. Fantastico nel gioco aereo. Il modo in cui è andato a prendere il pallone in aria per servirlo a Mandzukic è possibile solo se sei molto, molto fisico e dominante sui difensori avversari. E’ stato incredibile il modo in cui è andato a prendere quel pallone in aria“. 

Condividi con i tuoi amici!