SHARE

Calciomercato Sampdoria, rivoluzione in attacco? Può arrivare Inglese (in cambio di Praet)

RICHIESTISSIMO, OLTRE QUAGLIARELLA, ANCHE ZAPATA


|

Potrebbe essere un giro vorticoso e rivoluzionario quello che potrebbe riguardare l'attacco della Sampdoria. I blucerchiati stanno salutando in queste ore Torreira, e contestualmente hanno iniziato anche a trattare Quagliarella con il Parma, che ha richiesto anche Silvestre e Viviano. Non è da escludere la cessione del bomber di Castellammare, visto che è in scadenza e non c'è volontà di proporre il rinnovo. 

Ma oltre a lui c'è anche Duvan Zapata che resta nel mirino di diversi club, soprattutto in Premier:  un anno fa Ferrero e Osti lo prelevarono in obbligo di riscatto dal Napoli per 20 milioni complessivi, e oggi lo valutano almeno 26-27. Non pochi, certo, ma comunque una cifra che non ha spaventato l'Atalanta che ha provato a prenderlo, inutilmente, mettendo sul piatto Petagna valutato intorno ai 10. Niente da fare, e quindi mandato consegnato all'entourage del giocatore, che cercherà nei prossimi giorni di capire se West Ham o Southampton saranno disponibili a investire in cash. Un'offerta concreta, al momento, però ancora non esiste: il Doria, dalla sua, s'è però già mosso chiedendo disponibilità a Zaza di tornare a Genova. Per il Valencia può partire a fronte di un'offerta di 20 milioni, ma il ragazzo non sembra entusiasta di un'eventuale ritorno, e preferirebbe il Milan.

Da qui l'ultima idea, congiunta, che vedrebbe nuovamente protagoniste Napoli e Sampdoria, che oltre che per Torreira, ormai sfumato, da tempo lavorano anche al trasferimento di Praet. Il gioco delle sostituzioni è presto detto: è tutt'altro che certo che Hamsik resti a Napoli, e il belga è stato individuato come il suo erede naturale. Non a caso la Samp, che sa che dovrà sacrificare anche lui, sta per chiudere per Berisha che gioca in una posizione molto simile (e Giampaolo aveva chiarito che andava rimpiazzato). Ci siamo, quindi, alla chiusura del cerchio: da Napoli, in caso di partenza di Zapata o Quagliarella, può arrivare Inglese, che in azzurro sarebbe la semplice riserva di Milik (o del nuovo centravanti che può arrivare) e che invece a Genova sarebbe un titolare fisso. Pagato 12 milioni, De Laurentiis oggi lo valuta intorno ai 20. E con un piccolo conguaglio, girato al Napoli, può arrivare in cambio Praet. Che ha una clausola da 26, e tanta voglia di spiccare il volo. Con Caprari e Kownacki certi di restare, però, Zapata, Quagliarella e a questo punto anche Inglese restano in gioco. Su un asse Napoli-Genova sempre storicamente rovente sotto il profilo del calciomercato.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!