SHARE

La Juventus pensa (anche) a Meret per il dopo Buffon. Lui: "Ne parleranno le società"

SBARCATO DA POCO ANCHE IN NAZIONALE MAGGIORE, IL 20ENNE FRIULANO PENSA IN GRANDE. E LAVORA PER DIVENTARLO


|

Il nuovo prodotto d'eccellenza della porta, in casa Udinese, si chiama Alex Meret. 20 anni da compiere dopodomani, un'ottima annata in prestito alla Spal, ed un futuro da grande, o forse grandissimo, in Serie A. Ed anche in Nazionale, visto che dopo aver giocato con le rappresentative azzurre Under-16, Under-17, Under-18 e Under-19, il giovane portiere era passato nell'agosto 2016 in Under-21 ed in questa doppia sfida ad Albania e Olanda anche da Ventura, che vista la reiterata assenza di Perin ha deciso di affiancare lui a Donnarumma e Buffon. E con entrambi potrebbe avere qualcosa in futuro: già, perché pare proprio che la Juventus, se l'assalto al fenomeno rossonero (che ha parlato appunto di questo ieri notte) fallisse, punterebbe dritta su di lui. I Pozzo per il ragazzo chiedevano almeno 5 milioni più bonus: una cifra che, dopo la chiamata azzurra, potrebbe salire ulteriormente. Marotta aspetta di sferrare l'assalto decisivo: il diretto interessato, dalla sua, aspetta. "Io in orbita Juve? Questo non lo so, ma non sta a me parlarne. Questo discorso lo faranno le società", ha dichiarato ieri, alla DS. Dove ha regalato anche una battuta: "Donnarumma due anni più piccolo di me? Al confronto mi sento quasi vecchio, però lui è un grandissimo portiere, ha già dimostrato di poter stare a grandi livelli, questo io non l'ho ancora dimostrato, ma piano piano farò anch'ìo il mio percorso di crescita e spero di farlo al meglio. Bisogna sempre pensare a lavorare per migliorarsi, poi i risultati piano piano arrivano".


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!