SHARE

Inter, tutti i nomi di un'estate italiana (ma non solo): da Bernardeschi a Berardi, passando per James e Fabinho

almeno 4 i colpi che i nerazzurri metteranno a segno


|

Da un lato le entrate, dall'altro le uscite. Nel mezzo, e considerando per certo l'addio di Pioli, il dubbio su chi ricoprirà il ruolo di ds: Ausilio avrebbe dovuto rinnovare già da diverse settimane - a giugno, e non che questa sia una novità, visti i continui rinnovi di anno in anno, il suo contratto con l'Inter scadrà - anche se non dovrebbero esserci grosse sorprese da parte di Suning. Che più che contro la dirigenza, punta il dito contro alcuni giocatori, che nel mercato estivo verranno certamente ceduti. A prescindere da quelli che saranno il nuovo allenatore ed il nuovo (o vecchio?) direttore sportivo, l'Inter ha però già in mente gli obiettivi per il prossimo anno.

Sarà un'Inter italiana, motivo per il quale Suning non ha voluto cancellare ancora la possibilità del doppio colpo Berardi - Bernardeschi. Il primo è decisamente vicino a vestire la maglia nerazzurra: le cifre saranno diverse da quelle circolate finora, con i nerazzurri che dovrebbero riuscire a strappare una formula vantaggiosa soprattutto per via del pagamento dilazionato in più annualità, consentendo quindi un risparmio notevole su un bilancio che, pur libero dai vincoli del FPF, dovrà sempre fare attenzione agli equilibri finanziari. Più difficile arrivare a Bernardeschi, che la Fiorentina vorrebbe rendere un simbolo Viola: la sensazione è però che Banega possa davvero andar via, circostanza che costringerebbe l'Inter (oltre a incassare una cospicua plusvalenza, essendo l'argentino arrivato a 0) a fare un grosso colpo e ripescare quello che la scorsa estate era il sogno James Rodriguez, oggi però lontano parente dell'uomo copertina dei Mondiali brasiliani. 

E' la difesa però che avrà le costanti attenzioni di Ausilio: non è da escludersi una possibile cessione di Miranda, oltre che quella di Murillo, per un reparto che, anche in questo caso, potrebbe subire una piccola rivoluzione. Manolas (nonostante le smentite di accordo già raggiunto da parte dello stesso giocatore) e de Vrij i nomi principali, anche se le priorità sono soprattutto sulle fasce: Rodriguez si è complicato, ma uno dei candidati potrebbe essere Mariano, laterale del Siviglia. Occhio anche a Fabinho, ieri sera squalificato ma pilastro, ormai uscente, del Monaco. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!