SHARE

Lodi come Cassano, mette in mora il Parma. Il Torino sulle sue tracce

Non ha restituito serenità, ma soprattutto stabilità, il cambio societario in casa Parma


|

Non ha restituito serenità, ma soprattutto stabilità, il cambio societario in casa Parma. Il nuovo proprietario non ha ancora pagato gli stipendi arretrati ai calciatori e dopo Cassano un altro calciatore è pronto a mettere in mora la società: Francesco Lodi. E presto potrebbe fare lo stesso anche Galloppa, che ha dichiarato: "Ormai è da luglio che non riceviamo lo stipendio. Non volevamo parlarne, ma ormai si sa tutto. Siamo stufi della situazione". Squadra allo sbando, quindi, anche se il patron Kodra ha precisato ai microfoni di parmafanzone.it: "La situazione è grave. Stiamo analizzando la situazione finanziaria. Sul piano sportivo credo che abbiamo una squadra più forte della classifica che ha. Il nostro obbiettivo è quello di rimanere in A e non c'è nessun 'fuggi fuggi'. Tutti i calciatori sono con il Parma".

 

Se Lodi dovesse rescindere il contratto con la società ducale, avrebbe già una squadra interessata a lui e metterlo sotto contratto: il Torino cerca, infatti, un regista ed avrebbe individuato nel mancino campano il profilo giusto. Nelle prossime ore potrebbero esserci novità.

Condividi con i tuoi amici!