SHARE

Dortmund, bombe contro il bus: niente terrorismo. Arrestato il sospettato: ecco perchè avrebbe causato le esplosioni

si tratta di un 28enne russo-tedesco


|

Non si è trattato di un attentato terroristico: è stato arrestato, nell'area di Tubinga, città nel sudovest della Germania, il presunto attentatore dell'attacco contro il pullman del Borussia, che è costato un infortunio a Bartra ed il rinvio della partita tra i gialloneri e il Monaco di Champions League. A riferire la circostanza è stata la procura federale, che ha specificato di come dietro l'attacco ci siano motivazioni esclusivamente economiche: il presunto attentatore è un tedesco-russo di 28 anni e che peraltro aveva alloggiato nell'albergo del Dortmund in una stanza con una finestra che affacciava su quello che sarebbe poi stato il luogo dell'attentato. Sembrerebbe che il sospettato speculasse sul calo del prezzo delle azioni in borsa del Borussia, da qui l'idea di inscenare un attentato per provare a ricavarne un certo profitto. Dopo aver causato l'esplosione, il 28enne sarebbe andato nel ristorante dell'albergo e avrebbe ordinato una bistecca. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!