SHARE

Rigore inesistente in Manchester City - Shakhtar, Sterling chiede scusa: "E' stato un mio errore"

Il giocatore preso di mira anche da una parte della stampa britannica


|

Un episodio francamente incomprensibile. Il rigore assegnato in Manchester City - Shakhtar Donetsk passerà alla storia come uno degli episodi più inverosimili della storia della Champions League: Sterling si invola verso l'area avversaria e brucia gli avversari in uno scatto felino, anche se al momento della conclusione inciampa e perde il pallone; l'arbitro, incredibilmente, indica però il dischetto.

Alla luce del risultato finale - uno 6-0 pesantissimo - la dirigenza del club ucraino ha preferito non commentare l'episodio, anche se lo stupore per una scelta arbitrale di questo tipo rimane. Questa mattina, peraltro, una parte della stampa sportiva britannica si è schierata apertamente contro Sterling, reo di non aver aiutato il direttore di gara in una valutazione palesemente errata. Il giocatore, già ieri sera, si era però scusato: "Sono andato per calciare la palla e non so cosa sia successo dopo. Non credo di aver sentito un contatto. E' stato un mio errore che ho calciato il terreno. Mi scuso con l'arbitro e anche con lo Shakhtar Donetsk".

Condividi con i tuoi amici!