SHARE

Alla scoperta di... Barrientos

Alla scoperta di... Barrientos


|

L'argentino Pablo César Barrientos, classe 1985, sarà uno dei volti nuovi e più interessanti del Catania targato 2009-2010.
Il calciatore, soprannominato "El pitu" (il Puffo) per la sua bassa statura (176 cm di altezza per 76 kg di peso), è un sinistro naturale che ricopre prevalentemente il ruolo di centrocampista centrale o avanzato ed è stato acquistato dalla società siciliana per 4 milioni di euro dall'FC Mosca.

 

Ottimo amico del napoletano Lavezzi e cresciuto nella squadra della sua città d'origine, nel 2003 viene acquistato dal San Lorenzo, con cui esordisce nel match casalingo contro l'Estudiantes (vinto 1-0).
In maglia rossoblu colleziona una settantina di presenze con 7 gol realizzati e nell'estate del 2006 viene acquistato dall'F.C. Mosca. In Russia gioca per 3 stagioni, collezionando 42 presenze e 10 gol e arrivando a disputare la finale della Coppa di Russia, persa contro un'altra squadra di Mosca, il Lokomotiv.
Nell'estate del 2008 fa ritorno al San Lorenzo, in prestito, e in breve tempo torna ad essere un giocatore fondamentale per la squadra. Nelle prime partite del Clausura 2009 un grave infortunio al legamento crociato lo costringe a chiudere la stagione in anticipo.

Con la maglia della selezione Under-20 argentina, ha giocato 20 partite, realizzando ben 6 gol. E' stato convocato per la prima volta nella Nazionale maggiore in occasione dell'amichevole contro la Scozia verso la fine del 2008, ma non è sceso in campo.

 

Barrientos con il Catania ha firmato un contratto quadriennale e indosserà la prestigiosa maglia numero 10. Si è presentato così a stampa e ai suoi nuovi tifosi: "Ho scelto la società rossazzurra perchè è stata quella che più di tutte ha mostrato di volermi. I miei riferimenti sono Maradona e Del Piero e mi piace giocare dietro le punte. Per agosto sarò pronto. Non vedo l'ora di andare in campo. Il campionato italiano è tra i più competitivi del mondo, per me è una bella sfida. La presenza di tanti argentini in squadra, a cominciare da alcune vecchie conoscenze come Silvestre e Ledesma, ha favorito la mia decisione. In Russia ho trascorso due anni: il primo è stato positivo, il secondo meno perché è cambiato tutto, società, dirigenti e giocatori. E' stata comunque un'esperienza utile, conosco il calcio europeo e non ho paura dei difensori italiani.
I mondiali in Sudafrica sono il mio grande sogno. Il nostro commissario tecnico Maradona mi ha chiamato dopo l'infortunio dicendomi di stare tranquillo e pensare a recuperare perchè mi avrebbe tenuto in considerazione per il futuro. A Catania conto di guadagnarmi altre convocazioni importanti".

 

Le maggiori perplessità sul giocatore riguardano le sue condizioni fisiche, visto che è fermo da Febbraio per infortunio. L'a.d. catanese Lo Monaco ha dichiarato nei giorni scorsi: "Barrientos non è stato operato di recente a Roma, ma è stato sottoposto solo a un controllo a Villa Stuart e tra due mesi sarà a disposizione del tecnico", smentendo così le indiscrezioni riportate da siti Internet argentini secondo i quali il giocatore avrebbe subito un intervento e non si sarebbe ripreso prima di 6-8 mesi. "Sapevamo che Barrientos era stato sottoposto a un intervento ai legamenti del ginocchio destro e per questo quando ha fatto le visite di controllo abbiamo preferito farlo sottoporre a un'artroscopia da parte del prof. Mariani. È andato tutto bene e tra due mesi sarà a disposizione del suo allenatore".

 

Dotato di una tecnica individuale eccellente, Barrientos può ricoprire diversi ruoli in campo: attaccante esterno di un tridente, trequartista o interno di centrocampo. Eleva senza dubbio il tasso tecnico di una squadra che già annovera in rosa altri elementi di grande qualità come Martinez, Ledesma e Mascara. Il Catania spera, con Barrientos, di dimenticare in fretta Dica, il "fantasioso" rumeno flop dello scorso anno, e punta molto su di lui per fare il salto di qualità per puntare a qualcosa in più della salvezza, condizioni fisiche permettendo.

 

Scheda riassuntiva:
Nome: Pablo Cesar Barrientos
Data di nascita: 17 gennaio 1985
Nazionalità: Argentina
Ruolo: Centrocampista offensivo
Squadre in cui ha giocato: C.A.I., San Lorenzo, FC Mosca
Presenze / gol squadre di club: 132/25
Presenze / gol nazionale maggiore: 0/0

 

Commenta e vota l'articolo sul forum

 

Marco Gay

m.gay@fantagazzetta.com

Condividi con i tuoi amici!