SHARE

Bonucci a ruota libera: "Quando mi insultano la famiglia, li prenderei a casa. E sull'intervallo di Cardiff..."

Le parole del capitano del Milan sul suo recente passato


|

Intervistato oggi su Vanity Fair, Leonardo Bonucci, capitano del Milan, ha parlato della malattia del figlio di qualche anno fa, ed anche di quanto successo fra primo e secondo tempo nella finale di Champions League dell'anno scorso fra Juventus e Real Madrid: "Prima di entrare in sala operatoria mi ha guardato e mi ha fatto il verso del leone, è il ricordo più nitido che ho di quei giorni terribili. Pensare che eravamo tutti insieme, dopo l’Europeo. Ci siamo svegliati la mattina e Matteo si comportava in maniera strana. Allora siamo andati in ospedale e ci siamo usciti dopo 25 giorni. Nella sfortuna, abbiamo avuto la fortuna che tutto si sia risolto per il meglio. Leggo quasi tutto sui social, e quando ti insultano la famiglia, sopratutto dopo che hai passato certe cose, ti sale il veleno dentro. Vorresti andarli a prendere a casa, poi magari sono gli stessi che ti chiedono un selfie se ti incontrano. Cos'è successo a Cardiff? Ci saranno anche aneddoti di campo. Ma non c’è niente di vero in tutto quello che è stato scritto".

Condividi con i tuoi amici!