SHARE

Lazio, Murgia: "Inzaghi mi ha cresciuto e strutturato. A Kiev motivati". E sulla Nazionale...

Le dichiarazioni del centrocampista dei biancocelesti


|

La Lazio concentrata sul match di giovedì a Kiev, dove sfiderà la Dinamo per vincere e accedere nel caso ai quarti di Europa League. Oggi Alessandro Murgia ha così parlato ai microfoni di Lazio Style Channel: "Dobbiamo restare concentrati per affrontare al meglio le prossime partite.

Dobbiamo essere concentrati, motivati, cattivi ed arrabbiati agonisticamente. Guardiamo alle prossime partite nel modo migliore. Gli episodi che ci sono stati hanno provocato rabbia che però ora dobbiamo riversare in campo per raggiungere i nostri obiettivi. Mister Inzaghi ci dà grande carica. Giovedì a Kiev servirà lucidità, le avversarie sanno sfruttare al meglio il minimo istante di disattenzione. L'Europa League è una bellissima competizione, sono orgoglioso dello spazio che mister Inzaghi mi concede.

L'essere umile deriva molto dal mio carattere e dall'educazione ricevuta dalla mia famiglia e da tutte le persone che mi vogliono bene, la mia fidanzata, mia sorella, mio cognato ed il mio procuratore. Mister Inzaghi mi ha cresciuto e strutturato calcisticamente.

I gol sono tutti belli, quello di Immobile domenica è stato incredibile: le serpentine di Felipe Anderson o quella di Luis Alberto, ma anche la punizione dello stesso Luis contro il Sassuolo o quello di Milinkovic sempre contro i neroverdi.

Lucas Leiva ha portato le sue qualità professionale ed umani nello spogliatoio, ha esperienza da vendere; per noi giovani è un esempio, lo ringrazio e sono onorato di potergli 'rubare' qualcosa ogni giorno: non possiamo farne a meno di lui!

La Nazionale italiana è un sogno che voglio realizzare, ora spero di poter continuare a fare parte dell'Under21, ma non ci penso e mi auguro di poter sempre rispondere alla chiamata azzurra. Penso solo a fare bene con questo club ed a lavorare". 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!