SHARE

Milan, Andrè Silva deve convincere Montella. Contro l'Austria Vienna il bivio: una stagione in panchina o da titolare?

in europa league i rossoneri proveranno il 3-5-2 con kalinic e il portoghese in attacco


|

Contro l'Austria Vienna, in Europa League, Vincenzo Montella cambierà modulo. La sonora sconfitta dell'Olimpico ha mostrato tutti i limiti di una scelta tattica che troppe volte ha lasciato scoperto Bonucci in balia delle sortite offensive avversarie: serve maggior protezione per garantire al capitano un'uscita palla al piede elegante e precisa, così da esaltare le caratteristiche di un difensore apparso in evidente difficoltà. 

A giovarne saranno certamente Conti e Rodriguez, che potrebbero così liberarsi di noiosi compiti difensivi, ma, quantomeno nell'immediato, André Silva, che Montella lancerà accanto a Kalinic in un 3-5-2 che, per il momento, farà fuori Suso. Per il portoghese sarà l'occasione di dimostrare che al di là dell'esplosione di Cutrone e l'affidabilità del croato, c'è un talento, quello arrivato dal Porto, che ha voglia di mettersi in gioco e ricavare il proprio spazio.

Contro l'Austria Vienna Andrè Silva dovrà dimostrare che giocare a due punte e non con due trequartisti dietro Kalinic sia la soluzione migliore per questo Milan, un'occasione unica per convincere Montella a valorizzare quello che è stato il secondo acquisto più caro della campagna acquisti rossonera. In bilico tra la panchina e una maglia da titolare: ora tocca ad Andrè Silva. 


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!