SHARE

Juventus, dopo la remuntada Champions il fantacalcio può (ri) scoprire due top: Bernardeschi e Spinazzola

NON SOLO RONALDO TRA I GRANDI PROTAGONISTI CONTRO L'ATLETICO: I DUE ITALIANI IN GRANDE SPOLVERO. DYBALA E SANDRO RISCHIANO?


|

Cristiano Ronaldo, ovviamente, ma non solo. La Juventus che ha abbattuto l'Atletico allo Stadium, martedi, ha dato prova delle scelte azzeccate di Max Allegri (Emre Can terzo di difesa, su tutte), ma anche delle eccezionali qualità di due giocatori che, sinora, probabilmente hanno avuto meno spazio del previsto. Un dato rilevante e oggettivo che adesso, da qui a fine campionato (mancano ancora 11 giornate), potrebbe avere diverso peso specifico anche in ambito fantacalcio.

IL BERNARDESCHI MIGLIORE DI SEMPRE - Terzo di destra nel tridente, quarto di centrocampo. E, all'occorrenza, anche mezzala. Questo Fede è sicuramente il più maturo di sempre, e ieri, preferito a sorpresa a un certo Dybala, ha mostrato anche doti tecniche invidiabili. Ha servito un assist bello e difficile, s'è procurato il rigore decisivo, per tutta la partita ha mostrato sacrificio e classe, ed ha anche sfiorato un gol di ronaldiana memoria con una bicicletta mancina. A Genova, però, potrebbe tornare in panchina: nel 4-3-3 dovrebbe giocare Dybala, nella logica dell'alternanza, a meno che l'ex Viola non venga decentrato a sinistra, per far rifiatare un Mandzukic opaco e acciaccato, dopo la lotta di Champions. 

SPINAZZOLA, FELICE NOVITA' - L'ex atalantino ha giocato la sua prima gara in Champions con vigore e convinzione. Soprattutto nel primo tempo ha spinto a dismisura, sulla sinistra, dove in assenza di Alex Sandro s'è dimostrato un eccellente sostituto del titolare. Ma il buon Leo non sembra più un semplice rincalzo, nonostante ad oggi i minuti giocati siano stati solo 80' in Coppa Italia e 184' in campionato (a parte i 67' contro i colchoneros). Può giocare anche dall'altra parte - d'altra parte sarebbe un destro naturale - per cui forse anche più di De Sciglio potrà e saprà sostituire degnamente anche Cancelo. Insomma, anche per lui (che, ricordiamolo, ha rifiutato il prestito a Bologna a gennaio, per giocarsi le sue carte a Torino) si prevede un più ampio minutaggio e, chissà, forse anche qualche bonus. Due belle scommesse, neanche tanto azzardate: pronti a fare il colpaccio?

Condividi con i tuoi amici!