SHARE

Bologna, Mihajlovic: "Santander unico indisponibile. Destro? Forse non ha nemmeno i 45' nelle gambe"

La conferenza verso la trasferta col Torino


|

In vista della gara di domani a Torino, il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa: "Abbiamo sempre disputato ottime partite, a partire dall’Inter. Per quello dimostrato in campo avremmo meritato anche qualche punto in più. Sappiamo che domani affronteremo una squadra che lotta per andare in Europa e sono felice per loro. Anche noi abbiamo il nostro obiettivo, che è salvezza, e proveremo a raggiungerlo”.

"Formazione? Cerco sempre di non avere cambi obbligati in campo dal primo minuto. Destro non ha 90 minuti nelle gambe, forse neppure 45. Aspetto la sosta per recuperare fisicamente diversi giocatori; da quel momento in poi l’ascolano potrebbe essere schierato titolare, per ora solo a gara in corso. L'unico indisponibile è Santander".

"Torino? Hanno giocatori di qualità che possono segnare in qualsiasi momento, sono una squadra più forte di quella che allenavo io. E’ stato bravo Mazzarri, che ha dei giocatori che si adattano bene al suo stile di gioco”.

"Dzemaili? La mira non manca solo a lui, quando cerca la porta. E’ un giocatore che gioca in Nazionale, ha esperienza e si è sempre allenato bene da quando sono qui, altrimenti non avrebbe giocato. Lo stesso vale per tutti gli altri giocatori. In questo mese e mezzo forse solo una volta i ragazzi avevano la testa da altre parti, non erano concentrati. Gliel’ho subito fatto presente e hanno risposto tutti bene. Quando si è qui bisogna concentrarsi su ogni esercizio, perché poi si riflette tutto in campo”.

"Calabresi? Lo vedo come un difensore centrale nella difesa a 3. Da quando sono arrivato l’ho sempre provato come terzino. E’ un ragazzo meraviglioso, un grande professionista sempre positivo. Al momento, nei nostri schemi, lo vedo più come terzino”.

"Gonzalez? Ci ho parlato, per me i titolari sono Lyanco e Danilo. Se per lui si presenta questa possibilità di giocare in America… giocherebbe con continuità, con me è stato corretto e mi ha dato la disponibilità per rimanere a dare una mano. Ma è giusto che il ragazzo parta, sono contento per lui”.

Condividi con i tuoi amici!