SHARE

Genoa-Lazio, Inzaghi: "Troppi infortuni, spero in Leiva, ma nessun alibi"

Le parole del mister biancoceleste alla vigilia del match di domani


|

Torna in campo domani la Lazio di mister Inzaghi alla vigilia del match col Genoa, sfida in mezzo alle due col Siviglia in Europa League. Questi i passaggi più interessanti.

EMERGENZA INFORTUNI - "Purtroppo è un momento così. Anche l'anno scorso ci siamo passati, a oggi abbiamo dieci giocatori che non possiamo portare che sono Wallace, Luiz Felipe, Bastos, Parolo, Milinkovic, Luis Alberto, Leiva, Berisha, Durmisi e Lukaku. Ho convocato solo Leiva, nonostante una caviglia gonfia, in disordine, un trauma dell'ultima partita. Domani vedrò se portarlo in panchina. Oggi non era in condizione per potersi allenare. Gli altri nove non sono in lista. Non può essere un alibi, andrà in campo una squadra competitiva contro un Genoa ostico".

LE CAUSE - "Non è fai semplice dare spiegazioni, hanno influito le tante partite ravvicinate, non deve essere un alibi, andiamo avanti con lo spirito giusto. La preparazione mia e dei preparatori è sempre stata la stessa, lavoro con lo stesso staff dalle giovanili, abbiamo sempre portato squadre in condizione fino alla fine della stagione. Speriamo di recuperarli al più presto".

LE SCELTE - "Dobbiamo decidere se giocare a 3 o a 4. Sicuramente giocherà Patric dall'inizio. Davanti giocherà sicuramente Correa, poi Immobile sta sempre meglio. Ma domani mattina dobbiamo valutarlo nel migliore dei modi. Probabilmente avremo ancora bisogno di Caicedo e di Neto in corsa. Badelj ha ottime possibilità di giocare. Lulic può fare la mezzala o il quinto, come Romulo. Posso alternarli, valuteremo domani mattina dopo il risveglio muscolare che affronteremo a Genova".

Condividi con i tuoi amici!