SHARE

Buffon e il rigore, Busacca: "Istinto dell'arbitro come quello di un portiere, decide anche se non vede"

L'ex direttore di gara, oggi alla FIFA: "Neanche un medico decide così in fretta!


|

Continua a far discutere il rigore grazie al quale il Real Madrid ha stoppato l’epica rimonta della Juventus, garantendosi la semifinale di Champions League. A tal proposito ha parlato il capo dipartimento arbitri della FIFA, Massimo Busacca, rispondendo a Premium Sport alle parole pesanti di Buffon nel postpartita del Bernabeu: “Nella mia carriera ho sempre dovuto prendere decisioni in una frazione di secondo. Il nostro è uno dei pochi lavori nel quale occorre prendere decisioni in meno di un secondo, senza poter pensare a molte cose. E' come per i portieri, si para con l'istinto. Neanche un dottore decide tanto in fretta. A volte decidiamo anche senza vedere. Un grande arbitro deve basarsi sull'istinto".

Poi uno sguardo anche ai Mondiali in arrivo, nella prospettiva degli arbitri: “Dall'odore dell'erba agli spettatori, è un momento indescrivibile. Anche noi viviamo grandi emozioni, come i calciatori. C'è grande attenzione sugli arbitri, che devono essere nel posto giusto nel momento giusto, proprio come un attaccante".


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!