SHARE

Fantacalcio, l'infografica delle probabili formazioni 2017/18. Ecco come cambia la Serie A

I PROBABILI 11 TITOLARI Delle 20 SQUADRE DI SERIE A: AGGIORNAmenti IN TEMPO REALE NELLA FASE del calciomercato


|

A farvi da  fedele compagna in questa intensa corsa al calciomercato, come sempre, c'è fantagazzetta.com; il palinsesto è attivo ed operativo, per completarlo abbiamo pensato di replicare un'iniziativa corposa e utilissima per i fantallenatori. Parliamo delle infografiche delle "Probabili formazioni" titolari di tutte e 20 le squadre della Serie A 2017/18, aggiornate in tempo reale con tutte le ufficialità del calciomercato e disposte in campo secondo le indicazioni degli allenatori. Un compendio utilissimo alla 'Guida per l'asta perfetta di Fantagazzetta 2017-2018',  che ormai da oltre 10 anni accompagna i fantallenatori all'asta, e rappresenta il manuale per eccellenza di questo magnifico gioco.

ATALANTA

Allenatore: Gasperini (confermato)
Modulo: il tecnico fedele al 3-4-2-1 della passata stagione, in alternativa anche un più coperto 3-5-1-1.

Probabile formazione (da dx a sx): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Castagne, De Roon, Freuler, Spinazzola; Kurtic, A. Gomez; Petagna.

Ballottaggi: Castagne/Hateboer; Spinazzola/Gosens; Freuler/Cristante; De Roon/Cristante; Kurtic/Ilicic.
Note: rinnovato il contratto al Papu Gomez, rimasto anche Spinazzola. Dietro conferma, per un altro anno, di Caldara. L'arrivo di Ilicic offre una alternativa in avanti importante per mister Gasperini che, contro determinati avversari, potrà anche osare schierando contemporaneamente Gomez e lo sloveno alle spalle della punta Petagna.

+

BENEVENTO

Allenatore: Baroni (confermato) 

Modulo: 4-4-2 ben equilibrato per gli stregoni, in alternativa possibile 4-3-3 o più attento 4-5-1 con l'innesto di un altro centrocampista.

Probabile formazione (da dx a sx): Belec; Venuti, Lucioni, Costa, Letizia; Ciciretti, Cataldi, Memushaj, D'Alessandro; Armenteros, Iemmello.

Ballottaggi: Venuti/Letizia: Lazaar/Di Chiara; Memushaj/Chibsah; Armenteros/Puscas; Iemmello/Coda.

Note: rinforzata la difesa con l'esperienza di Costa al centro e la spinta di Lazaar sull'esterno. In mezzo al campo ci sarà Cataldi a far legna, spetterà poi a D'Alessandro e Ciciretti innescare le punte Armenteros e Iemmello, ma reclama posto anche Coda. 

+

BOLOGNA

Allenatore: Donadoni (confermato)

Modulo: i felsinei in campo con il 4-3-3, ma a seconda dell'avversario è stato sperimentato anche il 3-5-2 già nella passata stagione o, in caso di pressione offensiva, passaggio al 4-2-3-1.

Probabile formazione (da dx a sx): Mirante, Torosidis, De Maio, Gonzalez, Masina; Taider, Nagy, Poli; Verdi, Destro, Di Francesco.

Ballottaggi: Torosidis/Krafth; Gonzalez/Maietta; Nagy/Pulgar; Nagy/Donsah; Nagy/Krejci con quest'ultimo 4-2-3-1.

Note: rinforzata in particolar modo la difesa, presi Gonzalez e De Maio che possono ereditare il peso dell'accoppiata Gastaldello-Maietta. A centrocampo l'esperienza di Poli a servizio dei giovani Nagy e Pulgar, mentre avanti Di Francesco ha una marcia in più.

+

CAGLIARI

Allenatore: Rastelli (confermato)

Modulo: sarà ancora 4-3-1-2 per i sardi, modulo più coperto potrebbe essere il 3-5-2.

Probabile formazione (da dx a sx): Cragno, Van der Wiel, Andreolli, Pisacane, Capuano; Ionita, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Farias, Pavoletti.

Ballottaggi: Van der Wiel/Padoin; Capuano/Miangue; Barella/Dessena; Barella/Ceppitelli con quest'ultimo passaggio al 3-5-2 e esterni di centrocampo salirebbero Padoin e Miangue; Farias/Sau.

Note: fiducia a Cragno tra i pali, reduce da una ottima stagione a Benevento. La difesa sarà diretta da Andreolli, poi verrà adattato a destra Padoin fino a quando non verrà lanciato il nuovo Van der Wiel. Metronomo di centrocampo Cigarini. Importanti i recuperi di Ceppitelli e Barella; in avanti, dopo la partenza di Borriello, spazio per Pavoletti, colpo dell'estate di Giulini.

+

CHIEVO

Allenatore: Maran (confermato)

Modulo: 4-3-1-2 il dettame tattico dei clivensi, ma il passaggio al 4-4-2 o al 4-4-1-1 è di facile attuazione.

Probabile formazione (da dx a sx): Sorrentino, Cacciatore, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Inglese, Pucciarelli.

Ballottaggi: Cacciatore/Tomovic; Cesar/Dainelli; Radovanovic/Rigoni; Hetemaj/Bastien; Pucciarelli/Pellissier.

Note: in difesa Dainelli avrà il suo spazio, talvolta a svantaggio di Gamberini magari altre al posto di Cesar. A centrocampo scalpita Bastien, occhio anche a Garritano che potrebbe rivelarsi una mina vagante nei gialloblu. In attacco mister Maran aspetta il ritorno dall'infortunio di Meggiorini, intanto può contare sul motivato Pucciarelli.

+

CROTONE

Allenatore: Nicola (confermato)

Modulo: 4-4-2 per i calabresi, che possono anche offendere talvolta con il 4-3-3.

Probabile formazione (da dx a sx): Cordaz, Faraoni, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Kragl; Trotta, Budimir.

Ballottaggi: Ajeti/Cabrera; Martella/Pavlovic; Mandragora/Izco; Kragl/Stoian; Trotta/Tonev.

Note: perso Falcinelli, in attacco c'è stato il ritorno di Ante Budimir tra gli squali che farà coppia con Trotta. Recuperato Stoian, c'è da vedersela con la concorrenza di Kragl. In mediana innesto dell'ex Juve Mandragora e dell'ex Chievo Izco, per la difesa daranno manforte Ajeti e Pavlovic.

+

FIORENTINA

Allenatore: Pioli (nuovo)

Modulo: si parte da un 4-2-3-1, ma il tecnico vuole una squadra camaleontica.

Probabile formazione (da dx a sx): Sportiello, Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi; Veretout, Badelj; Chiesa, Saponara, Thereau; Simeone.

Ballottaggi: Gaspar/Laurini; Biraghi/Olivera; Pezzella/Vitor Hugo; Saponara/Eysseric; Thereau/Benassi.

Note: rivoluzione in casa viola. Corvino ha piazzato ancora colpi interessanti. Dopo Veretout, Gaspar e Vitor Hugo, prelevati Benassi dal Toro, Simeone dal Genoa e in ultimo Thereau dall'Udinese. Tuttavia le cessioni di B.Valero, Bernardeschi, Vecino, Kalinic e Rodriguez segnano un cambio generazionale importante.

+

GENOA

Allenatore: Juric (confermato)

Modulo: il Grifone riparte dal 3-4-3, che può trasformarsi anche in un 3-4-2-1 a seconda della posizione degli esterni/trequartisti.

Probabile formazione (da dx a sx): Perin, Izzo, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Lapadula, Centurion. 

Ballottaggi: Zukanovic/Gentiletti; Lazovic/Rosi; Taarabt/Ricci con quest'ultimo 3-5-2; Centurion/Pandev; Lapadula/Galabinov.

Note: recupero importantissimo quello di Perin, che dinanzi a lui vede gli innesti di Rossettini e Zukanovic per il reparto difensivo; di ritorno anche Izzo dalla squalifica. Regista Veloso affiancato da Bertolacci, sulle fasce Lazovic e Laxalt. In avanti Lapadula, sostenuto dal rigenerato Taarabt e da Centurion ma il tecnico può contare anche su giocatori offensivi come Pandev, Ricci e il recuperato Palladino (operato a luglio per una patologia tiroidea). 

+

INTER

Allenatore: Spalletti (nuovo)

Modulo: il neo tecnico lavora sul 4-2-3-1, rimane valida soluzione il 3-4-2-1 visto negli ultimi mesi in giallorosso.

Probabile formazione (da dx a sx): Handanovic, Cancelo, Miranda, Skriniar, Dalbert; Borja Valero, Vecino; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi.

Ballottaggi: Cancelo/D'Ambrosio; Dalbert/Nagatomo; Vecino/Gagliardini; Brozovic/Joao Mario; Candreva/Karamoh.

Note: Spalletti ha il compito di rigenerare i nerazzurri, a caccia di un piazzamento Champions. L'acquisto di Borja Valero garantisce qualità e palleggio in mediana, mentre Brozovic può essere la novità sulla trequarti anche se Joao Mario ha mostrato di essere in condizione. In difesa, col tempo, il tecnico intenzionato a lanciare Cancelo a destra e Dalbert a sinistra. Trattenuto Perisic, respinte le sirene dalla Premier.

+

JUVENTUS

Allenatore: Allegri (confermato)

Modulo: si punterà ancora sull'offensivo 4-2-3-1, ma può prender piede il 4-3-3 dopo l'arrivo di Matuidi.

Probabile formazione (da dx a sx): Buffon, Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Douglas Costa; Dybala, Mandzukic; Higuain.

Ballottaggi: Lichtsteiner/Howedes; Benatia/Rugani; Khedira/Marchisio; Douglas Costa/Cuadrado; Mandzukic/Matuidi con il francese in campo, passaggio al 4-3-3.

Note: in difesa l'addio di Dani Alves è stato colmato con l'arrivo di De Sciglio e Howedes, costante sarà però il duello con Lichtsteiner. Al centro della retroguardia occasione di mettersi in mostra per Benatia dopo la partenza di Bonucci, ma anche per Rugani. A centrocampo importante il ritorno a pieno regime di Marchisio, poi con l'acquisizione di Matuidi c'è la possibilità di testare anche il 4-3-3. Sulle ali d'attacco Douglas Costa e Bernardeschi sono le nuove frecce all'arco del tecnico, rischia Mandzukic.

+

LAZIO

Allenatore: Inzaghi (confermato)

Modulo: sin dal ritiro sulle Dolomiti si è insistito sulla difesa a tre, diventa così una alternativa il 4-3-3.

Probabile formazione (da dx a sx): Strakosha, Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Lucas Leiva, Parolo, Milinkovic Savic, Lulic; Felipe Anderson, Immobile.

Ballottaggi: Wallace/Bastos; Radu/Nani con quest'ultimo in campo passaggio al 4-3-3; Basta/Marusic; Basta/Luis Alberto con quest'ultimo in mediana, Anderson si sposterebbe sulla fascia destra e Milinkovic a supporto di Immobile; Anderson/Nani.

Note: squadra biancoceleste alla ricerca della conferma dopo la buona annata passata. Inzaghi tiene validi sia il 3-5-2, con un Milinkovic molto alto, che il 4-3-3, vuole che i giocatori cambino anche a gara in corso. Con l'addio di Biglia, in regia si sistemerà Parolo aiutato poi da Lucas Leiva. Sulla fascia destra Marusic in lotta con Basta, mentre Anderson avanzato a sostegno di Immobile vista la cessione di Keita Balde colmata in rosa dall'arrivo del portoghese Nani.    

+

MILAN

Allenatore: Montella (confermato)

Modulo: il tecnico pensa alla difesa a tre, nel frattempo è collaudato il 4-3-3.

Probabile formazione (da dx a sx): Donnarumma, Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Conti, Kessiè, Biglia, Rodriguez; Bonaventura, Suso; Kalinic.

Ballottaggi: Musacchio/Calhanoglu con il turco 4-3-3; Biglia/Montolivo; Bonaventura/Calhanoglu; Suso/Silva con il portoghese 3-5-2; Kalinic/Cutrone.

Note: undici i colpi del duo Fassone-Mirabelli dal mercato, arrivato anche l'attaccante Kalinic. Attese le prove di difesa a tre dopo l'arrivo di Bonucci, in regia Biglia e poi sulla trequarti si dovranno esaltare le doti di Calhanoglu. Importante il rientro a pieno regime di Bonaventura che può ricoprire più ruoli (esterno d'attacco, mezz'ala di centrocampo e anche trequartista).

+

NAPOLI

Allenatore: Sarri (confermato)

Modulo: rodatissimo 4-3-3 in casa azzurra, non c'è motivo per cambiare il credo del tecnico toscano.

Probabile formazione (da dx a sx): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

Ballottaggi: Ghoulam/Mario Rui; Zielinski/Allan; Jorginho/Diawara; Callejon/Ounas; Mertens/Milik.

Note: si ripartirà dal tridente leggero con Mertens al centro sostenuto da Callejon e Insigne; alle loro spalle si faranno trovare pronti il ristabilito Milik e il nuovo acquisto Ounas oltre che Giaccherini. A centrocampo consueta rotazione, Zielinski e Allan a turno senza dimenticare Rog; in regia alternanza Jorginho-Diawara. 

+

ROMA

Allenatore: Di Francesco (nuovo)

Modulo: giallorossi in campo col 4-3-3 anche con l'arrivo del nuovo tecnico, ma gli interpreti saranno chiamati ad un lavoro diverso rispetto al passato.

Probabile formazione (da dx a sx): Alisson, Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Schick, Dzeko, Perotti.

Ballottaggi: Karsdorp/Peres; Fazio/Jesus; Schick/Florenzi; Schick/Defrel; Perotti/El Shaarawy.

Note: tutto da scoprire Cengiz Under dipinto da molti come il "Dybala turco", giocherebbe ala destra. L'arrivo di Schick scompiglia le carte in attacco: può fare il vice Dzeko, ma anche allargarsi a destra, e soffiare il posto di Defrel, in un ruolo che, quando sarà al meglio, potrà ricoprire anche lo stesso Florenzi. Slitta il rientro dell'infortunato Karsdorp a metà settembre, tempi ancor più lunghi per Emerson che si rivedrà per novembre e, per questo motivo, il club si è coperto con l'acquisizione di Kolarov dal Manchester City. 

+

SAMPDORIA

Allenatore: Giampaolo (confermato)

Modulo: sarà 4-3-1-2 per i blucerchiati, viva anche l'alternativa con il doppio trequartista alle spalle di una unica punta.

Probabile formazione (da dx a sx): Viviano, Sala, Silvestre, Regini, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Zapata, Caprari.

Ballottaggi: Regini/Ferrari; Strinic/Murru; Praet/Linetty; Ramirez/Alvarez; Caprari/Quagliarella.

Note: scalpita il giovane Kownacki per l'attacco, ma parte alle spalle di Quagliarella, Zapata e Caprari in lotta per due posti. A centrocampo cercherà la sua occasione Verre, sulla trequarti titolare Ramirez ma viva la concorrenza di Alvarez. Sulla sinistra della difesa Strinic in pole sul recuperato Murru.

+

SASSUOLO

Allenatore: Bucchi (nuovo)

Modulo: sulle orme del suo predecessore, Bucchi attuerà un 4-3-3 per i neroverdi.

Probabile formazione (da dx a sx): Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Politano.

Ballottaggi: Cannavaro/Goldaniga; Gazzola/Peluso; Missiroli/Sensi; Politano/Ragusa; Falcinelli/Matri.

Note: partito Defrel, destinato a restare Falcinelli che dovrebbe occupare il centro dell'attacco. In regia ritrova posto Magnanelli, smaltito l'infortunio che lo ha costretto a saltare buona parte della passata stagione. Ha rinnovato Acerbi, che si è messo a disposizione di Bucchi che gli ha consegnato le chiavi della retroguardia. 

+

SPAL

Allenatore: Semplici (confermato)

Modulo: nessun stravolgimento, sarà 3-5-2. Cambiano gli interpreti, ma il credo no.

Probabile formazione (da dx a sx): Meret, Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Mora, Viviani, Grassi, Costa; Paloschi, Borriello.

Ballottaggi: Meret/Gomis; Costa/Mattiello; Mora/Rizzo; Grassi/Schiattarella; Paloschi/Floccari.

Note: la neopromossa squadra di Ferrara carica per la nuova avventura in A. Tornato Meret a difesa della porta, sarà rimpiazzato da Gomis fino al pieno recupero da un infortunio muscolare. Difesa a tre diretta dal brasiliano Felipe, mentre a centrocampo cercano rilancio Mattiello, Grassi, Viviani e Rizzo. Davanti Borriello terminale offensivo di riferimento, rischia Paloschi.

+

TORINO

Allenatore: Mihajlovic (confermato)

Modulo: si insiste sul 4-2-3-1 che può trasformarsi facilmente in un 4-3-1-2, arretrando di qualche metro Iago Falque. Attuabile anche il 4-3-3.

Probabile formazione (da dx a sx): Sirigu, De Silvestri, N'Koulou, Moretti, Barreca; Baselli, Rincon; Iago Falque, Ljajic, Niang; Belotti.

Ballottaggi: De Silvestri/Ansaldi; Barreca/Molinaro; Baselli/Obi; Niang/Berenguer; Rincon/Acquah.

Note: mister Mihajlovic insisite con Ljajic trequartista alle spalle della punta centrale. Si punta sul rilancio di Niang nel 4-2-3-1 come esterno d'attacco, ma scalpita anche Berenguer. In difesa N'Koulou in rampa di lancio, tra i pali Sirigu.

+

UDINESE

Allenatore: Delneri (confermato)

Modulo: sulla carta un 4-4-2, con Jankto abile a inserirsi e De Paul ad accentrarsi.

Probabile formazione (da dx a sx): Scuffet, Widmer, Danilo, Nuytinck, Pezzella; De Paul, Fofana, Hallfredsson, Jankto; Perica, Lasagna.

Ballottaggi: Nuytinck/Angella; Pezzella/Samir; Hallfredsson/Balic; Fofana/Barak; Perica/Maxi Lopez.

Note:  recuperato Samir per la sinistra della difesa, duello con Pezzella. OK Fofana per la mediana, ma attenzione al ceco Barak che comunque ha caratteristiche più offensive. Si giocheranno il posto Perica e Maxi Lopez, senza dimenticare Bajic che necessita di un periodo di ambientamento.

+

VERONA

Allenatore: Pecchia (confermato)

Modulo: scaligeri schierati con il 4-3-3, alternativa in caso di avversario ostico potrebbe essere talvolta il 3-5-2.

Probabile formazione (da dx a sx): Nicolas, Caceres, Ferrari, Heurtaux, Souprayen; Romulo, Buchel, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde.

Ballottaggi: Caceres/Valoti con quest'ultimo schierato in mediana, retrocederebbe allora Romulo nel ruolo di terzino destro; Ferrari/Bianchetti; Buchel/Zuculini B.; Buchel/Zaccagni; Pazzini/Kean.

Note: Dopo l'addio, prematuro, di Cassano, risalgono le quotazioni di Verde nel tridente con Cerci e Pazzini. Mister Pecchia punterà sul tuttofare Romulo che può ricoprire più ruoli, ma di contro è soggetto a noie muscolari. KO Bianchetti almeno fino a fine dicembre, sarà Ferrari a farne le veci. 

+


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!