SHARE

Sampdoria, Giampaolo: "Gabbiadini non dall'inizio. Defrel non andrà via"

Le parole dell'allenatore blucerchiato


|

Domani la Sampdoria andrà a casa della Fiorentina dopo la sconfitta in Coppa Italia col Milan, Giampaolo ne ha parlato così: "La Coppa Italia è stata utile per riprendere. La sosta per noi e per la Fiorentina è stata meno lunga che per altre squadre. Sono state gare utili per tornare con la testa al campionato".

Corsa all'Europa League: "La Juventus, le due milanesi, le romane, il Napoli sono sei squadre. Poi c'è un posto per tutte le altre. Ci sono Atalanta, Torino, Fiorentina, Sampdoria, Sassuolo e Parma in lizza per un posto solo. Se aggiungiamo a queste quelle che stanno davanti parliamo di 12 squadre che giocano  sui dettagli".

E' arrivato Gabbiadini: "Ha tanto entusiasmo, voglia di fare, allenarsi. È arrivato con un entusiasmo particolare. Dall'inizio non giocherà, poi deciderò in base alla partita. Gabbiadini diventerà un eroe". 

Contro l'ex Muriel: "Per lui ho un debole, l’ho amato, gli ho concesso delle deroghe. Lui aveva la possibilità di fare la giocata vincente. È andato via dalla Sampdoria quando ha maturato il suo percorso, gli vogliamo bene".

Una cessione in attacco: "Tra Defrel e Kownacki partirà Kownacki, è una scelta condivisa con la società. Defrel resta".

Sulla formazione di domani: "Barreto e Linetty non sono recuperabili. Quindi giocherà Jankto, che è in grande crescita. All'inizio ha fatto fatica con la concorrenza e la mentalità, ma da tempo ormai ha svoltato".

Condividi con i tuoi amici!