SHARE

Italia, Gravina: "Inviteremo Ramy a vedere la Nazionale. Kean ricorda Balotelli"

Le parole del Presidente della Figc


|

Ha parlato a Radio Anch'io Sport il Presidente della Figc Gravina che fa i complimenti alla Nazionale dell'Italia: "Oggi tantissima convinzione nel pensare alla politica dei giovani. Del resto se hai voglia di programmare lo puoi fare soltanto con chi ti dà la possibilità di farlo. La politica dei giovani oggi è sicuramente il modo migliore per progettare ed è anche una necessità per le note carenze economico-finanziarie".

A giugno ci sarà l'Europeo Under 21 in casa: "L'attenzione che abbiamo dato a due tecnici come Mancini e Di Biagio su quest'evento dimostra quanto ci teniamo. Appena terminata la partita Italia-Bosnia i giocatori impegnati con la Nazionale maggiore ed eleggibili con l'Under 21 si aggregheranno con la selezione di Di Biagio. Puntiamo a qualificarci alle Olimpiadi, dalle quali manchiamo da un po'".

Possibili accordi con la Cina: "Ancora una volta il calcio ha dimostrato di essere ponte tra culture diverse. Abbiamo voluto lanciare uno sguardo verso il futuro e abbiamo ritenuto importante creare un avvicinamento dell'Italia alla Cina e viceversa. Le trasferte e i problemi di distanza? Non è nel nostro progetto, noi puntiamo a far conoscere la cultura del calcio italiano in Cina. Nessuno vuole penalizzare i tifosi italiani".

Giornate di Serie A troppo spalmate, ma non si può fare diversamente: "Sicuramente sì, bisogna saper coniugare interessi diversi. Per fare calcio servono risorse e le risorse si fanno anche attraverso alcuni progetti che possono penalizzare alcuni protagonisti".

Un commento su Moise Kean: "Potenzialità tecniche incredibili e margini di miglioramento. È un ragazzo attento, curioso. Ricorda un calciatore che ha esordito con me a Castel di Sangro, ossia Mario Balotelli. Spero sia più dedito alla crescita professionale per evitare parallelismi".

Infine un invito al giovane Ramy, il ragazzo che ha salvato i compagni durante un attacco terroristico: "Per noi è un grandissimo piacere invitarlo a vedere la Nazionale. Per chi ha passione, coraggio e nel suo caso chi è un piccolo eroe sarà un piacere averlo con noi. Lo faremo sicuramente".

Condividi con i tuoi amici!