SHARE

Fiorentina, Commisso: "Non posso dire nulla, ma conosco bene i viola. Io più italiano di chiunque"

L'imprenditore secodno il New York times è vicinissimo a diventare proprietario dei toscani


|

Gioca in difesa, contattato dal Corriere Fiorentino dopo le indiscrezioni targate New York Times sull’imminente acquisizione delle Fiorentina il magnate italoamericano Rocco Commisso, che non conferma né smentisce l’affaire viola: "Io nuovo proprietario della Fiorentina? Sapevo non avrei dovuto alzare la cornetta. Non posso dare nessuna conferma, né in positivo né in negativo, non posso rispondere“, dice cauto l’imprenditore, che un anno fa aveva provato ad acquistare il Milan.

"Ai fiorentini faccio intanto un in bocca al lupo per la gara di stasera, ho seguito tutto il campionato italiano”, spiega Commisso. “Conosco bene i colori viola e anche qualche vecchia gloria gigliata, come Hamrin e Batistuta, sono più italiano di qualunque persona al mondo. Se tifo ancora Juve? Chiunque crescendo diventa tifoso, e lo sono ancora. Ma in particolar modo sostengo la Nazionale italiana: impazzisco quando gioca".

Sembra in ogni caso davvero al termine, dopo 17 anni, la gestione dei Della Valle, e Commisso appare pronto a far sua la Fiorentina: "Io in tribuna al Franchi per una prossima gara? Difficile, l’ultima partita della Fiorentina è oggi...E sul nuovo stadio non so, non conosco bene la vicenda. Diventare fiorentino? Sono l’unico di quelli che hanno comprato in Italia, che è nato in Italia. Io sono nato in Italia e poi venuto negli Stati Uniti".

Condividi con i tuoi amici!