SHARE

Troost-Ekong a Fantagazzetta: "Fantacalcio? Non lo conoscevo, ma da quando sono qui mi scrivono in tanti. Consiglio Nuytinck e..."

il difensore dell'udinese, esaltato dalla sfida della serie a, si prepara alla sfida con belotti e da' i suoi consigli ai fantallenatori


|

Dopo tanti giri per l'Europa, William Troost-Ekong, difensore con doppio passaporto nigeriano e olandese, è approdato in serie A. Un campionato stimolante per il nuovo difensore dell'Udinese“Sono molto felice di essere in Italia. La serie A è il miglior campionato in cui ho giocato finora.E' una sfida esaltante per me. Penso che se farò tutta la carriera in Italia, sarò molto contento”.

Buona capacità tecnico-tattica, abbinata a una grande personalità, come segnala già la scelta del numero 5:  “E' il mio numero in nazionale e ho voluto prenderlo. So che Danilo è stato un giocatore importante qui,oltre che capitano. Non sento la responsabilità di doverlo sostituire”. Però, fattivamente, questo è successo. La fiducia di Velazquez è stata immediata per Ekong, già pilastro della difesa:  “Velazquez è ben strutturato e molto organizzato. Non sta sempre lì a spiegare nel dettaglio cosa deve fare un giocatore. Lui detta le linee guida e poi noi in campo dobbiamo interpretarle bene. E' molto ambizioso e la giovane età lo aiuta. Fa piacere lavorare con lui, perché riesce a darti sempre motivazioni ulteriori”.

Cresciuto calcisticamente in Inghilterra, ha vestito nelle giovanili le maglie di Fulham e Tottenham. A Londra è diventato difensore e uomo, oltre ad aver lasciato grandi amicizie, come quella con Harry Kane: "Sono molto contento che sia diventato uno dei migliori attaccanti del Mondo. Recentemente ci siamo incontrati a Wembley per l'amichevole Inghilterra-Nigeria (foto). E' stato un momento speciale per me: tornare in Inghilterra con la maglia della Nigeria, a Wembley, uno dei migliori stadi del Mondo, è stato fantastico".

In Champions' Kane se la vedrà con l'olandese dell'Inter Stefan de Vrij.

“Penso che Stefan sia un gran difensore. Lo ha fatto vedere alla Lazio e nelle prime partite all'Inter. Sono curioso di vederlo dal vivo quest'anno. In generale non è mai semplice in Europa fronteggiare una squadra italiana per un attaccante, perché ci sono grandi difensori. Quando ci sarà Tottenham-Inter mi siederò sul divano e mi godrò questo duello”.

Non potevamo poi non approfittare della presenza di Ekong per parlare con lui di Fantacalcio. A cominciare dal prossimo avversario.

William, quale giocatore è il più pericoloso nel Torino?

“Direi probabilmente Belotti. E' un giocatore molto intelligente, che sa trovarsi la posizione giusta in campo per far male alla difesa. E' sempre difficile giocare contro giocatori del genere, ma faremo del nostro meglio per arginarlo”.

Conosci il Fantacalcio?

“Non avevo mai sentito parlare di Fantacalcio, ma da qualche tempo mi arrivano messaggi sui miei social a questo proposito. Fantacalcio è diventata una parola ricorrente, anche se ancora non posso capire i messaggi che mi arrivano in italiano. Non lo gioco ancora e non conosco bene le regole, ma mi pare di aver capito che sia un gioco importante in Italia. E' bello che più di qualche fantallenatore mi abbia dato subito fiducia. Io mi concentro solo sull'Udinese, poi se aiuto qualcuno a vincere al fantacalcio sono contento (ride)”.

Chi ti ha colpito tra i nuovi compagni?

“Mi ha impressionato positivamente Behrami. E' un giocatore d'esperienza e giocare con lui è molto più semplice. Poi anche altri, come Fofana, che è molto bravo, e Nuytinck, solido e affidabile. In generale la squadra è buona e ha fatto vedere già buone cose nelle prime tre giornate. C'è molto talento in squadra e sono fiducioso per la stagione”.

Cosa pensi di Scuffet, che sta cercando rilancio dopo alcune stagioni difficili?

“Non so come siano state le sue ultime stagioni, ma da quando lo conosco posso dire che mi trovo bene a giocare con lui. Svolge molto bene il suo lavoro e ci aiutiamo molto a vicenda. Velazquez crede nelle sue qualità e questo va a suo favore”.

Facciamo un gioco: chi consiglieresti dell'Udinese ruolo per ruolo? In difesa punteresti su di te?

“Certo che consiglierei me in difesa. A centrocampo prenderei Behrami, che dà grande affidamento. Come attaccante direi Lasagna, che non ha ancora segnato è vero, ma vedrete che ne farà di gol, ma anche Teodorczyk è un ottimo attaccante”.

+

Se dovessi sceglierti un compagno di reparto nella tua squadra del fantacalcio chi sarebbe?

“Nella mia squadra ipotetica del fantacalcio prenderei comunque Bram Nuytinck, senza dubbio. Se proprio dovessi scegliere al di fuori dell'Udinese, direi Stefan de Vrij dell'Inter”.

Secondo te, chi potrà vincere il titolo di capocannoniere in A?

“Difficile da dire. Ci sono tanti campioni e altrettanti goleador in questo campionato. Anche se non si è ancora sbloccato, dico Mauro Icardi”.

Quale giocatore nigeriano vedresti bene in serie A?

“Mi piace molto un giocatore che in Italia già c'è, ed è Ola Aina, passato dal Chelsea al Torino. E' un eccellente esterno e ha tutte le qualità per far bene in serie A. Chi vedrei benissimo nel campionato italiano è John Obi Mikel (foto). E' un grandissimo giocatore e secondo me potrebbe giocare in tutte le squadre della serie A e farebbe felici gli appassionati di calcio italiani con le sue qualità”.

John Obi Mikel con la maglia della Nigeria (getty)

+


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!